Contenuto Principale

Cilento, strade vittime dell'erosione. A Camerota 10 milioni per risanare la Mingardina. A Policastro i dubbi della minoranza sui lavori al fiume.

 

 Camerota, 10 milioni di euro per i lavori al Mingardo

 

 

Fa un passo in avanti l’inter burocratico per la messa in sicurezza della strada provinciale 562 adiacente alla Cala del Cefalo e alla Cala Finocchiara nel comune di Camerota. Il 10 dicembre scorso è stata indetta la gara per la progettazione definitiva ed esecutiva per la messa in sicurezza dell’importante arteria stradale che unisce Palinuro a Marina di Camerota. Un tratto di strada penalizzato fortemente dall’erosione marina, più volte è stato chiuso al traffico proprio perché le mareggiate hanno allagato l’arteria e favorito la frana della corsia.  Di qui,  l’avvio delle procedure per gli interventi  di adeguamento strutturale e risolutivo dei problemi di viabilità sulla provinciale. Ora si dovrà procedere alla affidamento dei lavori di progettazione . Un appalto da 10 milioni di euro . Nel Golfo di Policastro a preoccupare la rete stradale è anche l’erosione del fiume Bussento. Con le ultime piogge ha messo a dura prova il ponte sottostante il tratto della strada provinciale che unisce Policastro a Scario e Torre Orsaia. Attraverso i fondi stanziati dalla regione per i lavori di somma urgenza, si è proceduto al ripristino  degli argini. Ora si attende le ispezioni tecnica  sul ponte per verificarne la staticità e quindi gli eventuali lavori da eseguire per metterlo in sicurezza. E’ probabile che sarà necessario intervenire sulla scarpata. E’ da tempo che il fenomeno erosivo del Bussento minaccia la Bussentina e il tratto finale della stessa. Ilgruppo di minoranza di santa marina vuole sapere dal sindaco Giovanni Fortunato: cosa è stato fatto fino ad oggi per mitigare l’erosione del fiume Bussento lungo la Bussentina e la SS18,  come è intervenuta la giunta dopo le  numerose segnalazioni da parte di cittadini e del professore Ortolani e che tipi di lavori sono stati eseguiti l e’state scorsa a ridosso del ponte la cui scarpata è stata recentemente interessata da crolli. Queste altre domane sono contenute nell’interrogazione presentata lunedì scorso al sindaco di Santa Marina

 

antonietta nicodemo 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.