Contenuto Principale

Sapri, vertice in regione per l'AV. Cascone dice si all'alternativa 2. Le soddisfazioni del comitato di lotta.

 

 
 

 

<< La regione Campania favorirà l’alternativa 2, l’unica che include Sapri e tutto il territorio a sud di Salerno nel nuovo tracciato per l’Alta Velocità >>. Con queste parole il comitato di lotta per l’alta velocità a Sapri esprime la sua soddisfazione per l’intesa raggiunta con il consigliere regionale Luca Cascone, presidente della commissione trasporti, al termine del vertice di ieri a Palazzo Santa Lucnia. << L’azione del comitato non ha mai inteso escludere altri territori dai benefici e dalle opportunità connesse alla nuova linea – si legge nel documento consegnato a Cascone - l’ alternativa 2, prevista nello studio di fattibilità di Rfi, non esclude ne il Vallo di Diano ne l’ Alto Tirreno Cosentino dal tracciato >>. Così come richiesto dal comitato, Cascone si è impegnato ad intervenire con Rfi e Italfer in tempo utile rispetto al cronoprogramma di realizzazione dell’opera al fine di promuovere l’ alternativa 2 e la realizzazione dell’interscambio, nella stazione di Sapri,tra la linea esistente e quella dell’Av. Il comitato: << E’ l’unica strada da seguire per evitare l’isolamento della Campania meridionale >>.

 All’incontro erano presenti, per il comitato Luciano De Geronimo Emanuele Vita, Luigi Granata e Pietro Scaldaferri, per la Provincia di Salerno il vice presidente Carmelo Stanziola e per la città di Sapri il sindaco Antonio Gentile, l’assessore Franco Di Donato e il capogruppo dell’opposizione Giuseppe del Medico.

<< Siamo soddisfatti – dicono dal comitato – anche per la coesione territoriale rispetto a questo progetto >>.  

 

antonietta nicodemo 

 

 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.