Contenuto Principale

Cilento, De Giovanni e il suo Commissario Ricciardi cittadini onorari. Le delibere di Vibonati e Casaletto

Torna in libreria Maurizio De Giovanni e il suo Commissario Ricciardi -  Napolitan.it

Un filo rosso sottile lega Casaletto Spartano e Vibonati, le aree interne e la costa e ruota, nel segno della magia del territorio, attorno a Maurizio De Giovanni. A fine agosto lo scrittore partenopeo, orgoglio del Cilento, dove è di casa, sarà al centro del conferimento di una doppia cittadinanza onoraria. Il Comune di Casaletto la assegnerà al Commissario Ricciardi, il personaggio di fantasia uscito dalla penna di De Giovanni e protagonista dei romanzi e ora anche della serie tv targata Rai, quello di Vibonati la consegnerà allo scrittore, che di Villammare ha fatto da sempre il suo buen retiro. Un doppio riconoscimento che ha visto nel prof. Pasquale Persico il trait d’union e che è stato fortemente condiviso dalle amministrazioni dei due Comuni, i quali hanno già deliberato in consiglio  il conferimento della cittadinanza onoraria. Il commissario Ricciardi, piglio introverso e anima sensibile al sussulto dei morti, ha una storia ben delineata che lo vede nato nel 1900 a Fortino , frazione di Casaletto, luogo di frontiera, crocevia  tra identità culturali diverse, e allevato dalla tata cilentana Rosa che lo seguirà a Napoli con le sue tradizioni, i manicaretti, la saggezza e il linguaggio del suo paese natio. La casa di Ricciardi è dunque un’oasi cilentana nel cuore di Napoli e questo, grazie alla diffusione dei romanzi e al successo della serie televisiva, è stato un grande dono fatto al Comune di Casaletto Spartano che il prossimo 24 agosto proprio a  Fortino consegnerà nella mani dello scrittore De Giovanni la cittadinanza onoraria all’amato suo commissario. Il 28 agosto invece sarà la volta di Vibonati, un luogo caro alla giovinezza dell’autore, che ha trascorso le sue estati e i suoi momenti i relax a Villammare sin dal 1967, instaurando legami duraturi, e che non ha mancato di mostrare mai il suo affetto alla cittadina, trasferendole tutto il suo prestigio. “Sono profondamente onorato – ha così commentato i due riconoscimenti De Giovanni- Il Comune di Vibonati mi è caro come nessun altro e penso che sia casa mia in realtà. Sono commosso al pensiero. La cittadinanza onoraria conferitami la dedico a mia madre scomparsa nel settembre scorso e molto legata a Villammare. Spero di essere un buon cittadino. Farò di tutto per promuovere le bellezze di questi luoghi.”

Daria Scarpitta

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.