Contenuto Principale

Vaccini, Vallo continua la corsa nelle somministrazioni. E' al 27%. Seguono Diano e Golfo.

Al via all'ospedale di Sapri la vaccinazione anti-Covid. Prima dose per il  Direttore Sanitario | Ondanews.it

Proseguono le vaccinazioni a sud di Salerno.Tra Cilento, Vallo di Diano e Golfo di Policastro è il primo territorio, se si analizzano i dati, ad avere una marcia in più. Basta vedere nel dettaglio : il Golfo di Policastro, in questi due mesi e mezzo circa, è riuscito a vaccinare 6265 persone, 5415 quelle  immunizzate presso l’ospedale di Sapri ( di queste 255 con Moderna e 5160 con Pfizer), circa 850 quelle invece sottoposte a vaccino dal Distretto Sapri-Camerota nel cineteatro di Policastro. Il Vallo di Diano invece ha raggiunto quota 12142,  di cui 6042 dosi inoculate dal Distretto e 6100 dall’ospedale di Polla. Il Cilento, infine, ha fatto ben 28500 vaccini  ed è soprattutto l’ospedale di Vallo a viaggiare a ritmo sostenuto, forte anche del fatto che ha iniziato tra i primi. Al momento ha inoculato 22 mila dosi. Il Distretto Vallo- Agropoli, invece, in circa 8 settimane e con i centri vaccinali che sono arrivati man mano fino a 6, ha raggiunto quota 6500, facendo circa 850 a settimana. In questo territorio spesso si vaccina anche di domenica senza pause. Ovviamente si tratta di dati complessivi che tengono conto sia di chi ha ricevuto entrambe le dosi e che di chi ha fatto solo la prima somministrazione. Anche se si va ad analizzare questi dati in rapporto alla popolazione residente si vede che il Golfo di Policastro è circa al 12% della popolazione vaccinata, il Vallo di Diano quasi al 19% mentre il Cilento è al 27%. Nel Golfo di Policastro , se si guarda nel dettaglio delle categorie, sono stati  vaccinati 4030 tra over 80 e fragili, 2645 tra operatori sanitari e annessi e circa 850 tra docenti e forze dell’ordine. Qui si stanno terminando ultraottantenni  e fragili e da oggi si è partiti con i medici di base, settantenni e sessantenni. Nel Vallo di Diano invece il dato relativo agli over 80 è di 2221 persone vaccinate con la prima dose e 1905 con anche la seconda: inoltre per le case di riposo il numero di riferimento è 512. Il Cilento può contare, oltre che sull’ospedale di Vallo della Lucania, anche sui centri di Agropoli, Gioi, Velina, Acciaroli e Castellabate dove effettuare le somministrazioni  e il distretto per 4 giorni a settimana inocula Astrazeneca e per tre Pfizer.In questo territorio, secondo le proiezioni dei dirigenti, già per metà giugno si potrebbe raggiungere l’obiettivo di aver vaccinato tutta o quasi la popolazione che ne ha fatto richiesta.

Daria Scarpitta

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.