Contenuto Principale

Sapri, covid e scuola. Scattano le vaccinazioni presso gli istituti. Al Da Vinci resta in dad la moda.

 

 

 Vaccinazioni Covid a docenti e personale scolastico in Campania: da sabato  senza limiti d'età

Lunedì scorso Vibonati è torna a registrare un caso Covid dopo che da alcuni giorni era uscita dall’incubo contagi. Si tratta di una donna che lavora a Sapri presso il tecnico abbigliamento e moda dell"Istituto Da Vinci. Un caso accertato e attenzionato già da giorni, tant' è che il dirigente scolastico la scorsa settimana aveva disposto la sospensione della didattica in presenza, in via del tutto precauzionale, in tutti gli istituti tecnici e professionali di sua competenza. Il provvedimento e' stato revocato per tutti gli istituti eccetto che per il tecnico abbigliamento e moda che ancora per alcuni giorni proseguirà le lezioni a distanza. La signora di Vibonati è da giorni in isolamento con i conviventi. Un caso che è stato ufficializzato, però, solo nella giornata di lunedì dal Comune creando qualche disguido all’interno della popolazione scolastica del Da Vinci. Intanto anche nelle scuole di Sapri  come nel resto della provincia di Salerno, sta per fare ingresso, la campagna vaccinale .La responsabile del dipartimento di prevenzione la dottoressa Rosa D’Alvano ha iniziato a prendere contatti con i dirigenti scolastici per consentire al personale di ottenere la somministrazione del vaccino Astrazenca presso la sede della propria scuola. Dalla prossima settimana, infatti, il pool vaccinale dell’ospedale di Sapri, si recherà presso gli istituti per le inoculazioni. Già confermata la giornata vaccinale presso l’istituto comprensivo Santa Croce dove sono state prenotate 71 vaccinazioni su un totale di 82 dipendenti tra personale docente e Ata . “ Siamo lieti di cogliere questa grande opportunità – afferma la dirigente scolastica Paola MIgaldi - Vaccinarsi e’ principalmente un atto di Civiltà nonché un significativo contributo per debellare questa gravissima pandemia che sta piegando la società intera nonché l’economia mondiale”. Alle prese con l’organizzazione delle vaccinazioni a scuola il preside Corrado Limongi dell’Istituto Leonardo Da Vinci, la scuola superiore con il maggior numero di studenti. Ne conta 690 .

 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.