Contenuto Principale

Sapri, stabilizzazione dei precari al Comune. Nuovo affondo della D'Agostino alla sua maggioranza: "Dissento dalle procedure amministrative adottate".

Risultati immagini per donatella d'agostino sapri

Nuovo affondo della consigliera Donatella D’Agostino alla sua maggioranza. Dopo la questione sollevata sulla situazione contabile del Piano di Zona in qualità di Presidente della Commissione Bilancio del Comune di Sapri, la consigliera presenta un esposto sulla procedura di stabilizzazione  di cui al DL 75/2017, detto Madia, avviata dal Comune di Sapri  per coprire due posti vacanti di cui uno riservato  ai vigili urbani. La missiva della D’Agostino  risale al 6  settembre 2019 e parte dalle considerazioni di un esposto anonimo, indirizzato fra gli altri a tutti i consiglieri di Sapri e dunque capitato nella mani della D’Agostino, dove si contesta il modo in cui viene interpretato dall’amministrazione saprese  il decreto Madia, in particolare nel computo delle pregresse esperienze dei precari . La consigliera dunque nella missiva fa presente al sindaco che il decreto legislativo punta a “ favorire l’assunzione di precari  che ad una certa data avessero maturato un determinato periodo di servizio presso la stessa amministrazione e per la medesima attività.  E’ fuor di dubbio- scrive la D’Agostino-  che nel caso in questione  siamo in una fattispecie che non coincide affatto con dettami della norma. Esiste poi un aspetto più in generale politico e di imparzialità  che attiene la mortificazione delle aspettative di tanti ragazzi, anch’essi vigili precari, che si sentiranno penalizzati  da una interpretazione- dice sempre la D’Agostino -  così cavillosa e partigiana della legge che ben si potrebbe prestare alle censure della Corte dei Conti.”  La D’Agostino non perde occasione per  bacchettare la maggioranza: “Un’Amministrazione locale che si ispira ai principi di imparzialità e trasparenza   - conclude- dovrebbe evitare di ingenerare anche solo il sospetto di percorrere un cammino già segnato. Dissento dalle procedure amministrative adottate, invitando chi di dovere a ripensare alla opportunità di procedere oltre”. La procedura di stabilizzazione è attualmente ancora in corso, ma le parole della D’Agostino hanno un doppio peso. Oltre a gettare dubbi sulla questione specifica, infatti, danno da pensare sullo stato dei rapporti all’interno della maggioranza.

Daria Scarpitta

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.