Contenuto Principale

Padula, conto alla rovescia per l'area Pip. Il Comune assegna 36 lotti.

 

 

 

 

 

Si avvia al traguardo l’area Pip del Comune di Padula. E’ pronto il progetto e il bando per l’assegnazione dei lotti. Definita anche la quota da versare: 56 euro al metro quadro. “ Speriamo – afferma il Sindaco Paolo Imparato – che ci siano imprenditori che abbiano la forza economica per assicurarsi un lotto. Noi ce l’abbiamo messa tutta per  ridurre al minimo i costi “ . Dopo una serie di analisi sono stati diminuiti da 100 a 36 i lotti da assegnare facendo ridurre in questo modo la quota da versare. Nelle 56 euro per metro quadro sono previste le spese per gli espropri e le opere di urbanizzazione. Il progetto prevede la realizzazione della l’area industriale padulese in località Pozzi a ridosso dell’uscita autostradale Padula-Buonabitacolo della A2 del mediterraneo. “ Si tratta di un’area strategica sulla quale potrebbero investire – sottolinea Imparato -  le imprese dei comuni confinanti ma anche  del vicino Golfo di Policastro “. Per stimolare le aziende a partecipare al bando è stato deciso di indire un incontro per illustrare il progetto e l’avviso pubblico per l’assegnazione dei lotti. La riunione si terrà lunedì 10 giugno alle 20 nell’aula consiliare del Comune di Padula e sarà presieduta dal  responsabile del procedimento, l’ingegnere Michele Tamburini. Sul sito www.comune.padula.sa.it sono disponibili: progetto, bando e il modello per la presentazione dell’istanza. Si tratta del primo piano di insediamento produttivo  il Comune spera che possa presto decollare ritenendola una valida opportunità per l’economia locale.

 

antonietta nicodemo 

 

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.