Contenuto Principale

Discarica abusiva a Celle di Bulgheria. Sversato materiale di risulta ai piedi del Monte.

L'immagine può contenere: pianta, spazio all'aperto e natura

Una discarica abusiva ai piedi del monte Bulgheria in loc. Scudieri. E’ quanto ha scoperto per caso e denunciato con un post su fb il primo cittadino di Celle Gino Marotta . Si tratta di una colata di detriti presumibilmente originati da ristrutturazioni edilizie gettata tra la strada comunale panoramica e una proprietà privata. Subito sono scattati i controlli dei vigili urbani per risalire al responsabile dell’abuso. “Più che altro quello che vogliamo è invitarlo a ripulire l’area” - spiega il sindaco che su fb ha lanciato un appello ai cittadini di buona volontà e che hanno a cuore la sostenibilità ambientale perché aiutino nelle indagini. Lo sversamento è avvenuto lungo un percorso agevole da percorrere, asfaltato, ma in un’area isolata, non immediatamente visibile e dove soprattutto non sono attive le telecamere. C’è però da dire che tra il materiale di risulta gettato illecitamente sono chiaramente visibili pezzi di mattonelle tutt’altro che anonimi che potrebbero far risalire  alla provenienza dei rifiuti edili e magari anche all’autore del reato. Della cosa si stanno interessando i vigili urbani per preservare un territorio  di pregio ambientale deturpato irresponsabilmente  con tale sversamento, quando invece per lo smaltimento bisognerebbe ricorrere alle ditte specializzate ed autorizzate allo smaltimento di questo tipo di rifiuto speciale che si trovano anche sul nostro territorio.  Ma questo segnalato dal sindaco è solo un esempio del malcostume sempre diffuso sul territorio che porta alla creazione di discariche abusive  in alcuni casi anche pericolose quando ad essere lasciato sconsideratamente sul territorio è l’amianto.

Daria Scarpitta

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.