Contenuto Principale

Capitello, incidente mortale. Muore centauro di 24 anni di Maratea.

Il Golfo di Policastro si era appena ripreso dalla tragedia consumatasi la scorsa settimana nel mare di Palinuro, in cui perse la vita un19 enne di Rofrano, che si ritrova a piangere un’altra giovane vita volata via improvvisamente. All’alba di ieri in un incidente stradale è morto il 24 enne Antonio Ernesto Zacaria residente a Maratea. Salvo l’amico, V.P. 22 anni di Sapri. Tutti e due erano in sella ad uno scooter Beverly 300 e facevano rientro a casa dopo una notte trascorsa in discoteca a Policastro. Giunti a Capitello, nella pericolosa curva nei pressi dell’ex Terrazza Giffoni, Zacaria ha perso il controllo del due ruote che è finito violentemente contro il muretto che delimita quel tratto della s.s. 18. Inseguito all’impatto violentissimo il giovane centauro sarebbe morto sul colpo ma è rimasto in sella allo scooter che ha continuato a camminare per alcuni metri trascinando con se il corpo senza vita del ragazzo lungo il muretto, fino a quando non ha finito la sua corsa. Antonio è stato ritrovato con lo sterno completamente tranciato. Il 22 enne di Sapri,invece, dopo l’impatto tra lo scooter e il muretto è finito sulla strada ed ha riportato contusioni e fratture, è ricoverato presso l’ospedale dell’Immacolata ed è fuori pericolo. Dopo gli accertamenti del caso la salma è stata restituita ai familiari per i funerali che saranno celebrati a Maratea, la cittadina del Golfo di Policastro, dove Zacaria risiedeva. Era nato a Panama ma fin da piccolo viveva a  Maratea dove la madre si trasferì per rifarsi una nuova vita con l’attuale marito, originario della cittadina lucana. Era un ragazzo socievole, sempre disponibile ad aiutare chi gli chiedeva aiuto. Proprio nel giugno scorso si era recato presso il centro trasfusionale dell’ospedale di Sapri per una donazione di sangue. Sabato scorso aveva deciso di trascorrere una serata in discoteca con gli amici. Intorno alle cinque mentre faceva rientro a casa, in quella curva maledetta, ha trovato la morte. E’ probabile che alla base dell’incidente ci sia l’alta velocità. Tutti e due i ragazzi indossavano il casto e non avevano abusato di alcool o sostanze stupefacenti. Una coppia di ragazzi che aveva trascorso una tranquilla serata ballando i ritmi di questa estate. Il 22 enne saprese da poco aveva fatti rientro in paese dopo un’esperienza lavorativa al nord ed è impiegato come bagnino presso un noto stabilimento balneare di Sapri. Per lui non sarà semplice dimenticare quanto accaduto. Il Sindaco di Maratea Domenco Cipolla appena ha appreso la notizia si è recato sul posto “ è un dolore grande per l’intera comunità  – dice commosso – Zacaria se ne andato via nel pieno della gioventù e non lo meritava perché era un ragazzo buono, amico di tutti “ . La notizia della sua scomparsa ha sconvolto tanti giorni di Sapri e dintorni che lo conoscevano e frequentavano.

 antonietta nicodemo 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.