Contenuto Principale

Carcere a Sala Consilina. L'assessore Giordano replica a Paladino. " E' scorretto. Il Comune continua a battersi per la riapertura ".

 

 

 
 
 

CARCERE A SALA CONSILINA. L’ASSESSORE GIORDANO REPLICA AL PRESIDENTE DEI GIURISI CATTOLICI ANGELO PALADINO : “ POLEMICHE INOPPORTUNE. IL COMUNE DA SOLO HA LAVORATO PER LA RIAPERTURA. DOPO QUELLA GIUDIZIARIA SCATTA  L’AZIONE POLITICA”.

 

 

Scario, abusi sessuali. Dopo 19 anni assolti i tre imputati, due già deceduti.

 

 Scario, mare off limits - Info Cilento

 

Abusi sessuali a Scario, dopo 19 anni l'assoluzione per l'artigiano accusato da una donna russa. Due delle persone coinvolte decedute prima della conclusione del processo che ebbe un'eco internazionale e portò alla scoperta di un giro di prostituzione.

 

Daria Scarpitta

 

 

Diano, furti nelle aree industriali. Scacco alla gang di rom.

 

 

Furti e danneggiamenti nelle zone industriali, scacco alla gang di Rom che operava in mezza Italia. All'alba il blitz dei carabinieri di sala Consilina. 4 in carcere e 3 denunciati. Coinvolto anche il capo del campo nomadi di Arzano, evaso a marzo e poi riacciuffato.

 

 

servizio di Daria Scarpitta  

Sanza, litiga per questioni d'amore e poi finisce agli arresti per spaccio di droga. Scoperti in casa 130 grammi di cocaina.

 

 

Sanza. Litiga questione amorosa: ma finisce in manette per droga |

 

L’intenzione era di chiudere una vecchia questione amorosa e aveva portato con se una mazza da baseball e una pistola, rivelatasi poi a salve. Ora è agli arresti  a disposizione della Procura della Repubblica di Lagonegro.   E’ quanto accaduto nella notte a Sanza. Un uomo originario del posto P.V. , 46 anni, residente in Germania,  si era recato a casa di altre persone per fare luce su vicende sentimentali. La discussione è presto degenerata e l’uomo, sotto l’effetto si sostanze stupefacenti, dopo aver sparato un colpo di intimidazione in aria, è stato raggiunto e duramente malmenato dagli altri tre. Lui è riuscito a scappare a bordo di auto rubata agli assalitori, rifugiandosi in casa propria gravemente ferito. E’ stato   trasportato subito presso l’ospedale di Polla dove è ricoverato con 30gg di prognosi, profonde ferite alla testa, ma fuori pericolo. Nel corso della perquisizione domiciliare i Carabinieri del Comandante Russo  hanno scoperto un vero e proprio laboratorio della droga. Al termine della perquisizione sono stati sequestrati ben 130gr di cocaina pura, 85 gr di mannitolo (sostanza per tagliare la cocaina), tutto il materiale da taglio, pesatura e confezionamento, 830 euro in contanti e numerose sim card, telefoni cellulari e tablet utilizzati per gestire  la fitta rete di assuntori. È stata trovata anche l’arma, una pistola a salve  con 88 proiettili.  Per l'uomo il Capitano della Compagnia di Sapri Matteo Calcagnile , oltre alle denunce per aggressione, minacce e furto, ha disposto  l' arresto per detenzione finalizzata allo spaccio di stupefacenti. Al momento si trova piantonato presso il reparto covid dell’ospedale di Polla in attesa degli accertamenti da protocollo.              

Antonietta Nicodemo 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.