Contenuto Principale

Teggiano, suini verso l'abbattimento.Il Tar revoca l'ordinanza.


Visualizza immagine di origine

 
 

Era finito nei guai nei giorni scorsi un allevatore di Teggiano al quale era stato notificato da parte del Sindaco Michele Di Candia l’abbattimento di 120 suini, di sua proprietà, perché privi del marchio identificativo e della certificazione sanitaria necessaria, per cui se ne ordinava l’abbattimento e la distruzione entro le 72 ore dal provvedimento, senza alcun indennizzo e con spese a carico del proprietario degli animali. L’ordinanza arrivò a conclusione dell’ispezione effettuata il 30 Luglioscorso dal Dipartimento di prevenzione del Distretto sanitario di Sala Consilina, con il supporto dei Carabinieri forestali di Padula, nell’ambito dei controlli predisposti sul territorio per verificare il rispetto delle normative relative al settore alimentare e all’allevamento. L’istanza, però, impugnata dall’allevatore, difeso dall’avvocato Nicola Senatore,  è stata revocata dal Tribunale Amministrativo Regionale della Campania, sezione staccata di Salerno, che ha accolto le ragioni sollevate dal difensore, per cui sono stati sospesi gli effetti di abbattimento e distruzione dei suini previsti nell’ordinanza sindacale. Nel ricorso si è fatto anche esplicito riferimento alla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Animale, primo provvedimento internazionale che educa al rispetto di ogni forma di vita, anche quella animale.

 

Maria Emilia Cobucci 

Alfano, Comune escluso dalla Comunità Montana. Il Sindaco " scelta dal rivedere ". Chiesto un emendamento alla regionale.

 

 

Villammare, panico al centro commerciale " Le Ginestre ". Ruba alcolici e poi si barrica nel bagno armato. Arrestato dai Carabinieri.

 

Visualizza immagine di origine
 
 

Prima ruba alcolici e poi si barrica in un bagno armato di coltello. Da venerdì pomeriggio è rinchiuso nel carcere di Matera con l’accusa di rapina, porto abusivo di armi, danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. E’ il pomeriggio tumultuoso vissuto nel Centro Commerciale “ Le Ginestre” a Villammarre. A finire in manette è stato un rumeno residente a Vibonati che ora dovrà fare i conti con la Giustizia. L’uomo è stato sorpreso a rubare alcune bottiglie di alcolici nel supermercato Despar per guadagnarsi fuga ha minacciato con un coltello a serramanico le cassiere che spaventate l’hanno fatto passare. Lui, terrorizzato, si è andato a chiudere nel bagno della galleria del centro commerciale. Immediatamente sono stati allertati i Carabinieri. Sul posto sono giunti gli uomini del Nucleo Operativo e della Stazione di Vibonati . I militari hanno fatto irruzione ed hanno intimato il rapinatore di arrendersi e gettare il coltello che ancora teneva in pugno. L ‘uomo è stato subito immobilizzato . neutralizzato e arrestato. Resterà rinchiuso nel carcere di Matera fino a nuove disposizioni da parte dell’Autorità Giudiziaria.

antonietta nicodemo 

Golfo, inizia l'estate balneare. Assoturismo: " presenze in calo rispetto agli ultimi cinque anni " .

 Risultati immagini per turismo nel golfo di policastro

 

Con l’arrivo dell´estate, che ufficialmente partirà oggi 21 Giugno, aumenta il numero dei turisti che decidono di trascorrere le loro ferie nel Golfo di Policastro. Nonostante un inizio di stagione critico a causa delle avverse condizioni climatiche, sembra che la situazione migliori giorno dopo giorno facendo registrare un notevole aumento di presenze in tutte le strutture ricettizie del Golfo. Complice il caldo delle ultime settimane e le acque cristalline che caratterizzano questo scorcio di Cilento, le richieste di prenotazione presso i numerosi alberghi,  camping e b&b sono aumentate a livello esponenziale. Anche se il trend di presenze previste per l’intera stagione estiva pare sia in calo come è stato sottolineato dal Presidente dell’Associazione Assoturismo  Mariano Russo. “Sicuramente abbiano davanti a noi una grande incognita rappresentata dal cattivo tempo che ha rallentato per questo inizio di stagione tutte le attività turistiche – ha dichiarato Russo-  Il discorso da affrontare sarebbe però molto più ampio e riguarderebbe due aspetti fondamentali. Il primo relativo al calo di presenze registrato negli ultimi cinque anni nell’intero Golfo di Policastro, un dato che andrebbe analizzato attraverso un osservatorio permanente che possa indicarci la direzione che stiamo imboccando,  così come fanno altri comprensori. Il secondo elemento invece è rappresentato dal problema dell’erosione costiera che è stato anche tema oggetto di un incontro che però a mio avviso non ha avuto la giusta eco sul territorio” .                 

 

Maria Emilia Cobucci 

 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.