Contenuto Principale

Vibonati, raccolta dei rifiuti in emergenza. Borrelli : " in passato gestione disastrosa. Lentamente torneremo alla normalità ".

 

 

 

 

Villammare, una coppia di turisti perde la borsa con soldi e documenti. La ritrova e gliela restituisce un Carabiniere in borghese .

 

 

 

 

 

 

Turisti in vacanza a Villammare perdono la borsa con soldi e documenti al parco Marinella e  un Carabiniere della Compagnia di Sapri in borghese la rinvenuta e la restituisce ai legittimi proprietari. Francesco Parlato e la moglie Carmela Alfano mercoledì scorso alle 19 ha trascorso un po’ di tempo nel parco e poi hanno fatto rientro nel vicino hotel La Perla, dove alloggiavano. La moglie per distrazione ha dimenticato nel  parco la borsa contenente una cospicua somma di denaro e documenti importanti anche del marito.

 

Alle sei del mattino del giorno successivo il brigadiere Pino Borneo del nucleo radiomobile mentre portava a passeggio il suo cane ha ritrovato la borsa ed ha subito avviato una vera e propria attività investigativa per risalire ai proprietari. All’interno non c’era nemmeno un numero telefonico da cui partire .Alla fine la coppia di turisti è stata rintracciata e chiamata in caserma per il ritiro della borsa . Il turista fortunato commosso ha ringraziato commosso  il brigadiere e l’intera Compagnia dei Carabinieri .

Antonietta Nicodemo 

 

Villammare, ordigni bellici in mare. Artificieri in acqua per il recupero.

 

 

 
 

 

A Villammare sono iniziati i lavori di recupero degli ordigni bellici scoperti a mare. Mercoledì’ scorso sui fondali sono stati riconosciuti due proiettili di mortaio . Un ritrovamento  che ha fatto scattare il divieto di accesso al tratto di spiaggia e   mare adiacenti la suggestiva scogliera della cittadina rivierasca. Questa mattina sul posto  è giunta una squadra  di sommozzatori e  artificieri della Marina Militari che ha ispezionato i fondali per recuperare i due ordigni e verificare l’eventuale presenza di altri. Un sopralluogo che ha consentito di scoprire altri proiettili di mortaio . Sarebbero oltre  sette quelli individuati e  recuperati. Nella giornata di oggi i militari procederanno alla bonifica dell’intera area interessata e giovedì mattina a largo della costa faranno brillare tutti gli ordigni bellici rinvenuti . A seguire le operazioni di bonifica per conto del Comune è il Comandante dei Vigili Urbani Antonio Quintieri che potrà procedere alla revoca del divieto d’accesso solo dopo che la spiaggia e il mare interessati dall’intervento degli artificieri saranno messi in sicurezza. Non è la prima volta che in quell’angolo suggestivo del Golfo di Policastro vengono alla luce ordigni bellici risalenti alla seconda guerra mondiale e purtroppo è anche uno dei ratti del litorale dove la spiaggia continua ad accorciarsi a causa dell’erosione marina. Questa mattina il mare raggiungeva addirittura il muro di contenimento che sovrasta l’arenile. Una questione che l’amministrazione comunale affronterà durante la visita del presidente regionale Vincenzo De Luca. Se non ci saranno nuove variazioni, sarà a Villammare il prossimo 22 luglio.

antonietta nicodemo 

 

Morigerati, armi fuorilegge. Un arresto.

 

Morigerati: armi nascoste in casa e nel pollaio, arrestato - Info ...

Tre fucili da caccia, di cui uno con matricola abrasa, una pistola a tamburo carica e 50 cartucce. Tutte armi fuorilegge rivenute nell’appartamento e nel pollaio di un 55 enne già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato arrestato per detenzione di armi clandestine, detenzione illegale di munizionamento e ricettazione. L’operazione è stata eseguita nell’ambito dei consueti controlli congiunti tra il nucleo operativo di Sapri e nucleo cinofili di Sarno. Il 55 enne è stato individuato a seguito di una attività info operativa sul territorio e sottoposto a perquisizione personale e locale. Nel corso dei controlli i militari hanno scoperto e sequestrato i fucili e le munizioni, alcuni occultati in un intercapedine nel sottotetto, mentre la pistola carica era nella tasca di un giubbino. Non potendo determinare la matricola, le armi saranno sottoposte a perizia balistica. L’indagato, che vive alla frazione Sicilì, ha già avuto problemi con la Giustizia per piccoli reati penali. Per quest’ultimi presunti illeciti è stato arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di nuove disposizioni da parte della Procura della Repubblica di Lagonegro. Da tempo la Compagnia dei Carabinieri di Sapri diretta dal Capitano Calcagnile è impegnata fortemente sul fronte delle armi fuorilegge. In alcune occasioni i militari hanno scoperto dei veri e propri arsenali. Troppe pistole, fucili e proiettili in giro detenuti abusivamente . E soprattutto troppe armi con matricola abrasa.  Un giro sospetto su cui resta alta la guardia.

 

antonietta nicodemo 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.