Contenuto Principale

Sapri, si è conclusa l'edizione 2013 di DJ sotto le stelle, il meeting della radiofonia

Si è chiusa con un bilancio positivo e una passerella di personalità l’ottava edizione del Meeting della Radiofonia “Dj sotto le stelle”. Ideata,nel 2005 dal giornalista Tonino Luppino e dallo speaker di origini cilentane Alessandro Sorrentino, si è svolta presso il lungomare di Sapri ed è stata l’occasione per riflettere sul mondo delle radio con uno sguardo nostalgico vero il passato che fu e le radio libere che videro proprio in radio Sapri una protagonista esemplare e una prospettiva verso il futuro di questo mezzo ancora attuale e seguito. Molto attesi i video su Jimi Hendrix a cui è stata dedicata questa edizione. Simbolo di quegli anni in cui le radio sperimentavano e proponevano diversi generi musicali, scoprendo talenti, ha fatto rivivere nei suoi video le emozioni di quel tempo. Nel corso della serata si è aperto un vero e proprio dibattito sulla comunicazione al quale hanno partecipato il direttore della Scuola di Giornalismo di Salerno, il dr. Giuseppe Blasi, il consigliere regionale Donato Pica e il dr Salvatore Lordi, giornalista di Dimensione Suono Roma. Intervallata da diversi momenti di spettacolo e dall’ascolto di giovani talenti, si è svolta la premiazione di quanti hanno fatto e fanno la storia delle radio. Tra i premiati il dj Mirabelli, le emittenti Lattemiele, Marateawebradio e Radiofree e il neolaureato di Salerno Vincenzo Buoninfante per la sua tesi sull’epopea delle radio libere e i pionieri del 1976 che menziona anche Radio Sapri e la sua storiua poi ripresa con tanto di amarcord sul palco da Luppino e Angelo Balbi. Un attestato è stato consegnato anche a 105 Tv per i 25 anni di attività, partiti proprio dalla radio. Adesso l’appuntamento per il prossimo autunno è a Milano, dove saranno consegnati gli Oscar della radiofonia, assegnati dalla giuria di qualità, presieduta Maurizio Seymandi , autore di Superclassifica Show, e composta, tra gli altri, dall’attore Massimo Boldi, lo storico direttore di Tv Sorrisi e Canzoni Gigi Vesigna e Massimo Emanuelle, firma prestigiosa del mensile “Millecanali”.

Daria Scarpitta

Sapri, campioni in pista con la Linea Blu Dance

Auguri...

Auguri a Ginetto Conticelli, amico di 105tv e del Villammare Film Festival. Buon Compleanno!!!

 

"Tempio Latino" chiude l'anno con un saggio d'eccezione

Entusiasmo alle stelle con contagio garantito per la serata-spettacolo dell’Associazione Tempio Latino – New Champions School. Oltre 150 allieve dai 5 anni agli over 18, hanno animato le notti d’estate a Celle di Bulgheria e Policastro, sedi della scuola di danza diretta dai maestri Anna Magliano e Gerardo Spano. Tante le idee proposte con coreografie che hanno incontrato le musiche più di tendenza dell’anno e trasferito quell’energia che solo i giovanissimi possiedono nel momento più bello della loro vita. Un turbinio di movimenti fluidi, lustrini, colori e divertimento ha mostrato quanto realizzato durante l’anno dagli allievi della scuola. Sono così trascorse in un lampo 3 ore di spettacolo, durante le quali sono stati riproposti anche i balli che nei Campionati Interregionali Puglia, Basilicata e Campania, tenutisi durante l’anno, hanno ottenuto ben 3 primi posti, facendo eccellere nuovamente questa scuola, che già ci aveva abituati ai suoi risultati nella danza sportiva e che per il 2013 ha vinto convincendo per la coreografia e la capacità di esecuzione con un ballo di danza moderna e due di latino in tutte e tre le categorie che rappresentano le principali età degli alunni frequentanti, 3-6, 6-11e 15-18. Una sorpresa ha poi siglato questa edizione del saggio dell’Associazione “Tempio Latino”. E’ stato il ballo coreografato da 4 delle 5 allieve diplomatesi nel 2013 che, sebbene resteranno nella scuola, hanno così mostrato alla loro insegnante Anna Magliano di aver imparato ad essere autonome, cosa promettente per il loro futuro e che non ha mancato di far scendere qualche lacrima al ricordo dei tanti anni di formazione trascorsi insieme grazie alla danza. Di rilievo anche il ballo che riproposto un trascinante tango con diverse figure e con le linee di ballo che si intersecavano, si confondevano e si scambiavano senza che mai venisse meno l’ordine e la posizione delle ballerine, segno di una maturità che potrebbe essere foriera di nuovi risultati il prossimo anno.

Daria Scarpitta

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.