Contenuto Principale

Concerto per le Filippine, a Policastro il violino di Cammarano

Capodanno 2014 tra cenoni e concerti. Gli appuntamenti del territorio a sud di Salerno

 

 Come trascorrere la notte di San Silvestro? A cercare una risposta sono ancora in tanti. Indecisioni dettate dalla necessità di risparmiare ma anche dalla voglia di individuare una proposta davvero divertente. Chi hi ancora non si è organizzato, dati i tempi ristrettissimi per farlo, alla fine dovrà optate per il cenone o il concerto in piazza. Nel parco nazionale del cilento e del Vallo di Diano sono tante le strutture che hanno programmato un lungo banchetto per festeggiare l’arrivo del 2014. Affacciato sulla splendida baia di Policastro l’hotel Torre Oliva servirà un ricco menù che prenderà il via con un aperitivo in concerto. L’intera serata d’addio al 2013 sarà accompagnata anche da musica e balli. Uno speciale cenone di capodanno sarà servito anche presso il noto ristorante il Giottone, sempre a Policastro. La patron chef Maria Rina delizierà i suoi clienti con patti preparati seguendo le sue gustose e raffinate ricette.

Salerno in alternativa al cenone propone l’ormai tradizionale concerto di fine anno. In piazza Amendola è stato allestito il palco che accoglierà gli artisti scelti per allietare la notte di San Silvestro. Alle 21,15 inizierà lo spettacolo degli Stadio che alle 22,30 cederanno il palcoscenico ad Alessandra Amoroso. A mezzanotte brilleranno in cielo i fuochi d'artificio e andrà in scena il brindisi del sindaco Vincenzo De Luca.

Per gli escursionisti è stata programmata una lunga passeggiata sul monte Cima di Mercuri, nel cuore del parco nazionale del Cilento e del Vallo di Diano. Il raduno è fissato per martedì 31 dicembre alle 9.00 nella piazza principale di Rofrano. Si parte da quota 1300 per arrivare a 1600. Il rientro è previsto alle 16.00. Per informazioni telefonare al 347 94 97 391 .

Per chi alla montagna innevata preferisce invece il mare, suggeriamo un gelido tuffo nella baia di Sapri. per la quarta volta consecutiva, infatti, la " Crunch Active " alle 11.00 del 31 dicembre radunerà i temerari sulla spaggia di località Oliveto per un brindisi ben augurale, in costume, a cui seguirà il bagno, certamente tonificante.

Il Vallo di Diano propone un primo gennaio 2014 all’insegna della cultura con la visita alla certosa di San Lorenzo a Padula, che, per l'occasione, resta aperta dalle 14.00 alle 19.00; oppure il consueto concerto di capodanno ad Auletta. Dalle 19:00, nella chiesa madre di San Nicola di Mira si esibiranno Antonio Cimino, Francesco Langone e Cosimo Lingardo, i quali proporranno musiche ritrovate nei preziosi archivi storici e canti popolari del Vallo di Diano e dell’antica Lucania.

Tutt'altra musica quella che il primo gennaio sarà di scena ad Agropoli. La cittadina salernitana ha scelto il noto gruppo locale “ A toys orchestra “ per salutare il 2014 . Sarà in concerto a partire dalle 20. 30 in piazza Vittorio Veneto.

Antonietta Nicodemo

Torraca: il coro parrocchiale incanta il pubblico con i tradizionali canti di natale

 Non lo sfarzo di coreografie sontuose, ma lo scenario semplice ed elegante della chiesa intitolata ai Santi apostoli Pietro e Paolo di Torraca ha fatto da cornice al concerto natalizio della serata del 29 dicembre. Le voci della corale parrocchiale hanno richiamato tutti i fedeli che numerosi hanno gremito la chiesa madre respirando lo spirito autentico del Santo Natale che, così come ricordato da Papa Francesco, è il richiamo alla carità, alla fratellanza e all’amore. Non a caso il parroco don Francesco Alpino e gli stessi componenti del coro hanno voluto che questo concerto si tenesse nel giorno dedicato alla Santa Famiglia, un dono speciale per ricordare a tutti che è proprio nella famiglia che deve germogliare e crescere, giorno dopo giorno, il fiore dell’amore alimentato dalla fede. E’ questo il messaggio che giunge dalla grotta di Betlemme dove il Dio che si è fatto Bambino per amore dell’umanità, richiama al senso vero della vita ed ai valori autentici del cristianesimo. Le voci limpide dei bambini accompagnati dai più grandi e dal corpo musicale hanno ricreato nel luogo sacro torrachese un clima autenticamente natalizio in un atmosfera di semplicità e di spiritualità che ha ricordato antiche emozioni.

Roberta Cosentino

Hotel Torre Oliva organizza il Veglione di Capodanno

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.