Contenuto Principale

Carnevale a Sapri: festa rinviata a domenica 9 marzo

Sapri. A causa della pioggia la festa di carnevale è stata rinviata a domenica 9 Marzo. La sfilata di carri e maschere partirà alle 15.00, da p.zza San Giovanni. Al termine della sfilata avranno luogo l’esibizione delle palestre e la cerimonia di premiazione. Seguirà il processo a carnevale, che, dopo la sentenza, sarà bruciato in piazza dando vita ad un grande falò

 

  

Agropoli. Al carnevale di Agropoli sono due i carri allegorici che si sono aggiudicati il primo posto. Sul podio sono saliti i lavori denominati rispettivamente “ Una giungla chiamata Italia” e “ Agropoli in cantiere ” . Ultimo posto invece per il carro dedicato al sindaco Franco Alfieri

 

5° Campionato provinciale di Danza Sportiva: ad Agropoli sfida tra otre 800 atleti

 

Carnevale di Capaccio Paestum 2014. Sfilate con carri e balletti, feste per bambini e premiazioni

 

Sanza, pronta la II edizione della Ciaspolata sulla neve del Cervati

 

Che il Cilento sia una terra meravigliosa contraddistinta da acque cristalline è ormai risaputo, ma le sue bellezze naturali non si esauriscono al solo mare. Il territorio cilentano accoglie infatti tra le sue braccia anche promontori straordinari, come il Cervati, la montagna più alta della Regione, che, con i suoi 1898 metri, si erge maestosa nel territorio compreso tra Sanza e Piaggine. E con l'arrivo della neve, il comune e la Pro Loco di Sanza ripropongono agli amanti della montagna la II edizione della "Ciaspolata sulla neve del Cervati". Guide esperte locali, in collaborazione con il gruppo Trek Natura di Sapri, accompagneranno i partecipanti che, dotati di ciaspole, le classiche racchette da neve, affittabili in loco, potranno risalire l'erta attraverso sentieri incantati, faggeti secolari ed altipiani mozzafiato. Le escursioni, tempo permettendo, sono previste per domenica 23 febbraio e domenica 9 marzo. L'appuntamento è per le 9,00 a Sanza, in Piazza XXIV maggio, da dove gli arditi scalatori potranno raggiungere con la loro auto Colle del Pero, punto iniziale del percorso. Gli itinerari proposti, a seconda delle condizioni meteo, sono due: o da Colle del Pero all'Inghiottitoio di Vallivona, uno dei fenomeni carsici più importanti del sud Italia, un percorso di circa mezz'ora, che farà raggiungere il pianoro posto a 1200 metri, oppure, partendo sempre da Colle del Pero fino a raggiungere il Ruscio di Vallivona, dove si potrà consumare il pranzo a sacco, o meglio ancora rifocillarsi nelle baite davanti ad un pasto caldo. Condizione necessaria per prendere parte a questa avventura è che i partecipanti siano automuniti ed abbiano un abbigliamento adeguato alle rigide temperature. Chi volesse maggiori informazioni al riguardo può scrivere all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefonare al numero 347 8949268.

Genny Gerbase

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.