Contenuto Principale

Le opere di Angelo Accardi in mostra a Londra. Con Misplaced l'artista saprese spicca il volo.

Risultati immagini per misplaced accardi londra

Sono approdate a Londra le opere dell’artista saprese Angelo Accardi. Da giovedì scorso sono esposte presso la galleria Eden Fine Art sulla New Bond Street, la strada principale che attraversa il cuore della città, elegantissima e movimentata, ricca di negozi di design, case di moda e gioiellerie di alta classe. La mostra è intitolata Misplaced, fuori luogo, ed in effetti attraverso 60 opere pittoriche e 30 sculture ripropone elementi surrettizi in contesti a cui essi non appartengono. Ed è così che troviamo i rinoceronti ma anche gli amati struzzi, già emersi nelle produzioni di Accardi, nei musei o squarci di spaccati urbani in ambienti casalinghi, e ancora, contaminazioni di cartoons e personaggi del cinema, come la tela 4 metri per 2 che ritrae tra l’altro John Travolta nella classica posa de “La Febbre del sabato sera”. C’è poi il visitatissimo omaggio ai Pink Floyd con l’opera dedicata al fumettista britannico Gerald Scarfe che curò la grafica dell’album The Wall e anche l’omonimo film. Si respira la pop-art nei colori e nelle tecniche di questa nuova personale di Accardi, il cui talento indiscutibile già lo aveva fatto approdare all’estero. Questa inaugurata il 25 ottobre è però la prima personale davvero importante a Londra. Lo dimostra l’affollatissimo vernissage organizzato nella Galleria per l’apertura con tanto di esibizioni e di intrattenimento colorato che ha richiamato personalità del mondo dello spettacolo e della politica londinese. Angelo Accardi, partito da Sapri con un lavoro normale ma una grande abilità nelle mani e un’estrema sensibilità nell’anima, è riuscito a fare della sua passione la sua vita, ottenendo riconoscimenti in tutto il mondo e sapendo diventare anche un bravo imprenditore di se stesso. In primavera con la sua personale toccherà un altro luogo  simbolo dell’arte e della vivacità culturale. Sarà a New York, nel quartiere Soho di Manhattan , rinomato luogo di ritrovo , già meta di numerosi artisti. 

Daria Scarpitta

Concorso Internazionale "Premio Alfonso Grassi". Nella sezione pittura trionfa l'artista saprese Mauro Paparella.

L'immagine può contenere: Mauro Paparella

Il tratto sicuro e moderno, l'originalità della rappresentazione, la tecnica utilizzata hanno convinto la giuria . L'artista saprese Mauro Paparella ha ottenuto un immediato successo alla XIV edizione del concorso Internazionale “Premio Alfonso Grassi” aggiudicandosi con l'opera dal titolo “Gli albori” il primo premio nella sezione dedicata alla pittura. Ieri pomeriggio a Salerno presso il salone dei marmi di palazzo di città si è svolta la cerimonia di premiazione di questa manifestazione artistico -culturale-solidale dedicata alla poesia, alla narrativa, all'arte e intitolata al Maestro Alfonso Grassi , allievo prediletto di De Chirico e ritrattista ufficiale di Giovanni a Paolo II, Andreotti e Pertini. La manifestazione sostenuta e patrocinata dai Comuni di Salerno e Cava De’ Tirreni, dalla Provincia e dalla Regione Campania ha avuto tra gli invitati personalità di spicco del panorama politico-culturale campano tra i quali il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, gli onorevoli Alfonso Andria e Guido Milanese, il prof. Francesco D’Episcopo e tanti altri giunti volentieri a sostenere l’iniziativa della professoressa Raffaella Grassi , figlia del compianto artista salernitano e organizzatrice dell’evento. La giuria, composta da professori d'arte ed esperti, non ha avuto dubbi ad apprezzare l'opera del pittore saprese motivando il riconoscimento con l'originalità delle opere esposte unita alla qualità della tecnica adoperata. “ E' stato per me un grande privilegio- ha detto Paparella- La soddisfazione è ancora più grande vista la qualità dei componenti della giuria, tutte personalità di alto profilo. Spero di aver reso orgoglioso tutti coloro che hanno creduto in me”. Il successo di Paparella  e la sorpresa generata nei cultori dell'arte presenti all'evento sono stati tali che l'artista è stato invitato a partecipare, tra l'altro, alla prossima edizione della Biennale di Salerno.

Daria Scarpitta

 

La bellezza di Maratea nella cover di Bowie "Heroes". Riccardo Mei si lascia ispirare dalla cittadina lucana.

Risultati immagini per riccardo mei

Nuova celebrazione per le bellezze di Maratea. Questa volta arriva da quella che si può definire la voce per eccellenza della televisione italiana. Riccardo Mei, attore, cantante, il cui timbro inconfondibile da 25 anni segna il racconto della scienza e non solo, dando voce ai documentari di Superquark, Alle Falde del Kilimangiaro, Geo&Geo m anche a trasmissioni come Quarto Grado e Omnibus, ha realizzato una sua versione di “Heroes” di David Bowie scegliendo Maratea come sfondo della narrazione. Il video è stato pubblicato da Repubblica. Il pretesto della performance  è stata la partecipazione di Mei dal 20 al 22 settembre al Festival dell’Innovazione “Heroes Meet in Maratea” tenutosi nella cittadina lucana. Il performer invitato ad intervistare i protagonisti e raccontare con il suo stile la tre giorni, si è fatto ispirare da Maratea e, complice un ukulele trovatogli dagli organizzatori della manifestazione, nel tempo libero ha girato questo video musicale in  onore di Maratea. Ed è lo stesso Mei sui social a spiegare il perché di un video che mostra gli angoli più belli della cittadina lucana. “Invitare me, - scrive- attore e cantante, da sempre fan di David Bowie- a un festival intitolato “Heroes”...beh, non poteva che avere una conseguenza musicale! Ora il video è pronto, montato con immagini di natura prese da questo angolo stupendo della costa tirrenica, per una versione di "Heroes" estiva, marina, rilassata, hawaiana (la camicia...)".

 

Polla diffonde l'amore per i libri. Sindaco e consiglieri lettori d'eccezione per i bimbi delle primarie.

Risultati immagini per polla comune

A Polla si rilancia l’amore per i libri con dei lettori d’eccezione. Il sindaco Rocco Giuliano, i consiglieri comunali e la dirigente scolastica presteranno la loro voce per leggere agli studenti delle scuole comunali  brani tratti da libri significativi. Saranno, cioè degli ambasciatori della lettura. Il Comune di Polla, infatti, in collaborazione con l’Istituto Omnicomprensivo Statale di Polla e alla Scuola Paritaria Suor Teresa del Bambin Gesù ha aderito all’Iniziativa LibriAMOci promossa dal MiBACT e dal Ministero dell’Istruzione. Dal 22 al 27 ottobre si svolgeranno in tutta Italia iniziative di promozione della lettura nelle scuole che vedranno anche la partecipazione degli amministratori dei Comuni insigniti del titolo “Città che leggono”.  Quest’anno in cui il Comune di Polla ha ricevuto il titolo di “Città che legge” e si accinge a firmare il “Patto per la lettura” che sancirà l'impegno dell’Amministrazione a promuovere la lettura attraverso il potenziamento di biblioteche comunali e scolastiche, si è aderito all’iniziativa ,per cui sidnaco, assessori e consiglieri  si recheranno nelle scuole della cittadina per leggere e interpretare a voce alta dei brani  che avranno come filo conduttore il tema scelto tra i proposti e cioè  la “Lettura come Libertà”, intesa  come spirito critico, saper scegliere cosa, come e dove leggere, avere il coraggio e la forza di essere se stessi e affrontare la vita. Martedì 23 ottobre, alle 09.30, il plesso scolastico di Polla Capoluogo ospiterà il Sindaco, il Presidente del Consiglio Comunale e l’Assessore alla Scuola che assieme alla Dirigente Scolastica saranno lettori per i ragazzi della scuola Primaria; in particolare, per  gli alunni della quinta che saranno coinvolti in una esperienza di lettura animata. Giovedì 25 l’iniziativa sarà svolta   presso la primaria dell’Istituto Santa Teresa del Bambino Gesù e Venerdì 26 ottobre presso il plesso scolastico di Polla San Pietro. In questi giorni, inoltre, il Comune di Polla sta promuovendo l’iniziativa #ioleggoperchè, una grande raccolta di libri a sostegno delle biblioteche scolastiche.

Daria Scarpitta

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.