Contenuto Principale

Il torrente esonda e ingoia l’auto su cui viaggiava. Desireè Quagliarella è morta affogata. Salvo il cognato. Domani i funerali della 26enne a Stio Cilento.

Desirée Quagliarella: il dramma della ragazza morta travolta dal torrente

Il torrente in piena ha travolto l’auto su cui viaggiava insieme al cognato. Lei è morta affogata, lui è riuscito a salvarsi aggrappandosi ad una pianta. È quanto accaduto mercoledì pomeriggio ad Albanella durante un violento temporale che si è abbattuto sulla Piana del Sele. Il torrente è esondato e ha travolto la macchina che stava percorrendo la strada antistante il fiumiciattolo nei pressi di un ponticello. L’auto è finita nel torrente in piena. La ragazza Desireè Quagliarella di 26 anni, evidentemente, non ha avuto il tempo né la forza per provare a tornare a galla. La vettura è stata subito individuata dai soccorritori, ma al suo interno non c’era la ragazza. Il suo corpo è stato trovato senza vita dopo un’ora e mezza circa di ricerche. A trovarlo sono stati due residenti del posto che hanno voluto partecipare volontariamente alle ricerche. La dinamica dell’incidente e la causa del decesso sono apparse da subito chiare. La Procura ha subito rilasciato la salma ai familiari per i funerali che saranno celebrati venerdì alle 10:00 a Stio Cilento, paese di cui Desireè era originaria. Da un po’ di tempo conviveva ad Albanella con il fidanzato. Si sarebbero dovuti sposare a settembre ma per via dell’emergenza Covid l’avevano rinviato di un anno. Lascia i genitori - il padre è un Carabiniere in pensione - due sorelle e l’uomo con il quale aveva deciso di trascorrere il resto della sua vita. Un amore spezzato da un drammatico destino.

 

Antonietta Nicodemo

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.