Contenuto Principale

PEDOPORNOGRAFIA, PROCESSO PER CAMMARANO. INCARICO PER UNA PERIZIA SUI FILE INCRIMINATI

Risultati immagini per TRIBUNALE VALLO

Una perizia informatica sui file incriminati rinvenuti sul pc del sindaco di Rofrano Nicola Cammarano. E’ quanto ha deciso di fare il Tribunale di Vallo della Lucania per chiarire l’accusa di pedopornografia che ha stravolto la vita del primo cittadino. Ieri si è tenuta una nuova udienza del processo nel corso della quale è stato ascoltato  il consulente della difesa  Gaetano Consalvo  che ha risposto alle domande dell’avvocato Vincenzo Speranza delineando così anche la strategia difensiva di Cammarano.  Il consulente, infatti, attraverso screenshot e materiale  della polizia postale, ha mostrato come i file pedopornografici ritrovati dalla Guardia di Finanza sul pc del sindaco, potevano essere stati scaricati inavvertitamente mentre era in corso il download di tutt’altro materiale, un sistema molto diffuso che fa sì che da un file zippato  si aprano e vengano fuori anche altri file non voluti.  Insomma , per il consulente si sarebbe trattato di un incidente, tesi evidenziata dal perito anche con il fatto che sul pc di Cammarano, sprovvisto tra l’altro di password,  non erano installati quei programmi specifici peer to peer attraverso cui solitamente si scarica questo materiale illegale, come ad esempio Emule o Tor.  La ricostruzione di Consalvo si è basata non sull’analisi del pc in questione ma sulla documentazione agli atti del processo, vale a dire verbali, dati e dichiarazioni raccolti nel corso dell’indagine dalla Guardia di Finanza, da cui emerge la denominazione e la classificazione del file zippato che consente di risalire anche al sito di provenienza. All’esito dell’audizione del perito di parte, il Tribunale ha deciso di affidare l’incarico per una perizia informatica e ha così aggiornato la seduta la 25 gennaio quando verrà conferito al consulente Roberto Merola di Salerno.  Questa decisione allungherà e anche di molto la durata del processo, in quanto bisognerà attendere il tempo necessario affinché l’esperto completi la sua valutazione sui file. Intanto, l’udienza di giovedì  ha avuto luogo a porte aperte, dopo che la precedente seduta  in cui si era tenuta la delicata  audizione dello stesso Cammarano era stata vietata al pubblico dal Tribunale presieduto da Gaetano De Luca su richiesta del legale della difesa .

Daria Scarpitta

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.