Contenuto Principale

Torraca, la cabina Enel è abusiva e pericolosa. Dopo 33 anni arriva la sentenza della Cassazione. Il Tar ordina al Comune lo spostamento.

 

 

E’ abusiva ed è situata in una zona  sismica e in a rischio idrogeologico. E’ la cabina primaria Enel in località San Martino nel Comune di Torraca. La sua illegittimità e pericolosità lo riferiscono gli atti giudiziari che sono stati prodotti durante il lungo procedimento iniziato nel 1986 con il ricorso presentato dall’imprenditore turistico Fulvio Manzione. Trentatrè  anni fa impugnò il piano regolatore del Comune nella parte che prevede la costruzione dell’impianto

Enel su 18 ettari del suo fondo. E mentre la Giustizia discuteva la questione il manufatto contestato autorizzato dall ‘Ente Locale è stato costruito  nel bel mezzo del fondo in cui insiste l’azienda agrituristica:  “ Villaggio Rurale San Martino “, di cui è titolare lo stesso imprenditore. Quest’anno è arrivata la pronuncia definitiva del Consiglio di Stato e del Tar che di fatto hanno dato ragione al ricorrente. Nel giugno scorso  il Tribunale Amministrativo ha ordinato al Comune di procedere all’esproprio o alla delocalizzazione della struttura di proprietà dell’Enel. In queste ultime settimane l ‘Ente Locale ha chiesto al Tar la proroga dei termini che erano stati fissati nella precedente ordinanza per lo spostamento della struttura, per la quale è stata individuata ormai da tempo anche un’ area alternativa.  Intanto la stessa cabina è divenuta oggetto di una lettera- denuncia che il 10 ottobre scorso sempre Manzione  ha consegnato al Comune e ai Carabinieri. Nella missiva spiega che : “ durante il black – out del 7 ottobre, che interessò Sapri e paesi limitrofi, nel  manufatto dell’ Enel fuorilegge si sono registrate 2 pericolose esplosioni con grandi fiammate. A notarle sono state anche altri residenti di località San Martino” . Nella lettera Manzione evidenzia la pericolosità della struttura per l’incolumità pubblica. “ Oltre a insistere in un’area sistima – precisa - il manufatto è  obsoleto e funziona con gas pressurizzati” . Dopo le fiammate registrate durante il recente black-out ,  in località San Martino di Torraca, è forte il timore che la cabina Enel possa esplodere. A questo punto si spera in un’ immediato spostamento dell’impianto

 

 

 antonietta nicodemo 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.