Contenuto Principale

Monte Bulgheria, colate di fango. A rischio il centro abitato di Poderia, la Cilentana e la strada ferrata Sa-Rc.

 

 
 

 

 

Frana ancora il fragile territorio dell’area a sud di Salerno. Con la pioggia di questi giorni fango e detriti sono venuti giù da un fianco del Monte Bulgheria. Un crollo veloce, breve e violento che ha finito epr arrivare a pochi passi dall’abitato di Celle di Bulgheria. Valle Merendola si è trasformata in una colata di fango che fortunatamente ha trovato una sorta di impluvio naturale alla fine che ha impedito l’arrivo dei detriti fino al centro del paese. Le prime case però sono state minacciate Tanta paura per chi ha assistito impotente alla frana e si è trovato dissestato il proprio terreno invaso dalla colata di fango e rocce. Ingenti i danni riportati in particolare ad una strada interpoderale e ai numerosi ulivi presenti in zona nei terreni dei privati. Alcuni sono stati sommersi e sradicati dalla furia del crollo. Non è la prima volta che Valle Merendola e zone limitrofe sono interessate da questi fenomeni. Le colate detritiche lungo il Bulgheria stanno diventando sempre più frequenti. Già  nel 2015 ci fu una frana simile. Ora questa nuova ben più grave che ha peggiorato la situazione Grande la preoccupazione degli abitanti di Celle di Bulgheria che sorge proprio sotto la montagna. Si teme in particolare per l’arrivo dell’autunno e per i possibili effetti di piogge più consistenti di quelle di questi giorni.

Daria Scarpitta 

 

il Sindaco Gino Marotta : " Occorrono progetti e finanziamenti per la messa in sicurezza . A rischio POderia e importanti infrastrutture " . 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.