Contenuto Principale

Sanza verso il voto. Antonio Citera lascia Esposito e si candida a sindaco con i giovani del paese.

 

antonio-citera

 

A POCHI GIORNI DALLA SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE LISTE PER  ELEZIONI AMMINISTRATIVE , FISSATA Al 14 MAGGIO,

 

A SANZA ESCE ALLO SCOPERTO IL CONSIGLIERE DI MAGGIORANZA ANTONIO CITERA, IN QUESTE ORE HA   ANNUNCIATO LA SUA DISCESA IN CAMPO PER LA CARICA DI SINDACO, NELLA LISTA FORMATA DA GIOVANI DEL PAESE CHE HANNO DECISO DI CORRERE PER IL VOTO DEL 12 GIUGNO. LA NOTIZIA ERA NELLA ARIA DA GIORNI , A RENDERLA UFFICIALE E’ STATO LO STESSO CIETRA .  HA SPIEGATO LE RAGIONI DELLA  SCELTA ATTRAVERSO UNA LETTERA APERTA .

ECCOLA

 

Con la stessa serietà con cui cinque anni fa mi sono affacciato al mondo della politica locale, sto portando a termine nella maniera più trasparente e limpida possibile il mio mandato da consigliere comunale di Sanza senza creare instabilità in virtù di una situazione economica e sociale già messa a dura prova dall’emergenza sanitaria. Adesso mi corre l’obbligo di comunicare ufficialmente ai miei concittadini di non avvertire le condizioni per proseguire con questa compagine il mio futuro impegno per la nostra amata comunità.

I motivi sono diversi e li ho più volte esposti nel mio costante e quotidiano dialogo con i miei concittadini, da differenze di intenti e visione a veri e propri episodi di ostruzionismo. Coinvolto e affascinato dall’entusiasmo dei giovani, nonché dalla caparbietà con cui stanno cercando di ritagliarsi un proprio spazio nella società, mi sento dunque pronto a scendere in campo al loro fianco. Volti e nomi nuovi, con tanta voglia di fare e fare bene, lontani dalla vecchia storia politica; una politica che in questi anni ha causato tante partenze di giovani perché ignorati, poco ascoltati e non valorizzati. I giovani sono il futuro ma è indispensabile dare loro la possibilità di essere parte attiva della comunità, visto che ne sono certamente all’altezza. Il posto dei giovani è qui ed ora, pertanto sono orgoglioso di proporre con i medesimi un nuovo modo di fare Politica.

 

Noi non abbiamo necessità di farci forza indebolendo l’altro, a differenza di molti altri che si propongono all’elettorato. L’unica vera ricchezza per me è sempre stata l’ascolto: dal pensiero e ai bisogni altrui. Dunque, il mio appello è quello di utilizzare nel migliore dei modi la matita nella cabina elettorale per dare una possibilità reale ai giovani di metterci la faccia e incidere sul futuro di questa comunità. Non vi chiedo altro, visto che non ci avete mai fatto mancare l’affetto e la vicinanza.

Stiamo costruendo la squadra più giovane della regione Campania in campo per le elezioni amministrative del prossimo 12 giugno, in controtendenza rispetto alle altre realtà dove in pochi si vogliono candidare. Oggi siamo a un punto di non ritorno, pertanto conto su di voi e sappiate che voi potete fare altrettanto con me.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.