Contenuto Principale

Vallo di Diano, emergenza covid. A Polla il nuovo centro vaccinale. Il M5S : " Aprite l'ospedale di Sant'Arsenio ai malati ".

Da venerdì scorso nel Vallo di Diano è attivo un nuovo centro vaccinale. E’ stato attivato dall’Asl presso la sede del centro sociale don Bosco, messo a disposizione gratuitamente dal comune. Nella prima giornata di somministrazioni sono state effettuate 354 inoculazioni. Si procede su prenotazione che può essere effettuata attraverso un  messaggio telefonico whatsapp  dai residenti dei comuni di: Polla, Sant’Arsenio, Atena Lucana e San Pietro Al Tanagro. Con la risalita dei contagi si torna a sollecitare la creazione di un reparto covid a bassa intensità, con annesso centro vaccinale presso l’ospedale di Sant’Arsenio. A riportare la questione all’attenzione dell’opinione pubblica e della politica sono i Senatori del Movimento 5 Stelle : Felicia Gaudiano,  Francesco Castiello e il Consigliere regionale Michele Cammarano.  " Il presidio di Sant’Arsenio - spiegano - se adeguatamente potenziato,  con piccoli interventi e con aumento di posti letto, è in grado di fronteggiare l’emergenza Covid, rispondendo alle attuali esigenze sanitarie. Inoltre – aggiungono -  Sant’Arsenio è  poco distante dall’autostrada Salerno-Reggio Calabria, è facilmente raggiungibile dall’area del salernitano e zone limitrofe. Il Vallo di Diano e l'alto Cilento – concludono - scontano già problemi atavici dovuti al distanziamento dai centri urbani, a causa delle difficoltà di mobilità e di scarsa presenza di presidi sanitari di prossimità. Dobbiamo intervenire urgentemente, non possiamo mettere a rischio la salute pubblica". Nel frattempo il centro covid di Agropoli inizia ad andare in affanno, per carenza di posti letto e personale

 
 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.