Contenuto Principale

Sapri, la regione Basilicata si unisce alla protesta per l'Alta Velocità.Sabato in comune la proclamazione del manifesto di lotta.

 

 
 
 

 

La regione Campania non lo riceve e il comitato di lotta per l’alta velocità a Sapri chiede ospitalità alla vicina regione Basilicata . Attraverso il sindaco di Maratea Daniele Stoppelli, che fin dall’inizio ha sposato la causa, una delegazione del comitato cittadino  è stata ricevuta dall’assessore regionale ai Trasporti Donatella Merra . L ‘incontro è terminato con l’impegno dell’ amministratore regionale a far fronte comune per indurre Rfi a ridiscutere il progetto e a confrontarsi sulla proposta alternativa prevista proprio da  rete ferroviaria e sostenuta dal comitato di protesta, prevede la deviazione del tracciato dal Vallo di Diano al Golfo di Policastro. All’ incontro con l’ assessore Merra  erano presenti per il comitato di lotta : il presidente Vittorio Napolitano, Carmine di Vita , Giuseppe di VIta, il consigliere regionale della Campania Attilio Pierro e il sindaco di Maratea.

 Intanto, lo stesso comitato chiama a raccolta nuovamente i cittadini. Questa volta il raduno è previsto per sabato 13 novembre alle 16,30 nell’ aula consiliare del comune di Sapri . L’ incontro  servirà a redigere il manifesto di lotta. << Un nuovo percoso per centrare l’obiettivo- dicono al comitato -  consapevoli di non poter contare sulle istituzioni locali e sulla regione Campania . Ancora oggi – ribadiscono -nessun  soggetto politico ci ha spiegato perchè Sapri e l’ intero Cilento sono stati esclusi dal tracciato dell’ alta velocità >>.  

 

Antonietta Nicodemo 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.