Contenuto Principale

Emergenza Covid, a Policastro torna la Dad. Migliora la situazione nel Vallo di Diano. Un decesso nel Cilento.

COVID-19 - Wikipedia

Nuovo stop per il plesso scolastico di Policastro Bussentino. Proprio mentre nel Comune di Santa Marina ci si avviava verso il contenimento dei contagi e la ripresa delle varie attività, un nuovo caso emerso tra gli alunni della secondaria di primo grado ha  riportato tutti gli studenti, di infanzia, primaria e media di Policastro alla didattica a distanza per la giornata di giovedì 29 aprile. Uno stop resosi necessario per consentire la sanificazione dei locali ma, dato che per il calendario scolastico approvato l’istituto sarebbe già stato chiuso venerdì, il ritorno in classe non avverrà comunque prima di lunedì. Un lasso di tempo che servirà a chiarire meglio il quadro e rimettere in sicurezza la scuola, tanto più che l’alunno in questione già non stava frequentando le lezioni. Intanto sono state messe in quarantena tutte le famiglie della classe interessata in attesa che nei prossimi giorni venga effettuato lo screening.  Stop alle lezioni in presenza anche in due classi della primaria  di Marina  di Casal Velino dove si attende l’esito  dei tamponi su alcune persone venute a contatto con positivi. Anche ad Alfano negli ultimi giorni si sono registrati  nuovi casi: si tratta di 3 persone, tutte dello stesso nucleo familiare, che vanno ad aggiungersi al caso già segnalato. A Montano Antilia invece ieri è scattata la sanificazione della Casa Comunale dopo che è emersa la positività di un dipendente che lavora presso la struttura solo un giorno a settimana. Chiuso Palazzo di Città anche a Cuccaro Vetere fino al 30 aprile dopo che è stato accertato un caso.   Si riducono i positivi sul territorio di Vibonati che scende da 7 a 4. Migliora anche la situazione nel Vallo di Diano. Dopo sedici guarigioni e un solo caso nuovo a Montesano i numeri scendono a 49 mentre a Sassano si sono registrate ben 25 guarigioni   e il numero totale è sceso a 76. Purtroppo si deve registrare nelle ultime ore anche un nuovo decesso tra i contagiati Covid. Si tratta di un 75enne di Prignano Cilento,che è venuto a mancare presso l’ospedale di Agropoli dove era  stato ricoverato a seguito di un aggravarsi delle sue condizioni.  Intanto la campagna vaccinale prosegue tra  buone notizie e ostacoli. A Roscigno la sala delle assemblee della Banca Monte Pruno diventerà un centro vaccinale. Lo ha comunicato il direttore Albanese in uno con il sindaco Pino Palmieri.  A Caggiano invece c’è ancora da attendere per il centro vaccinale che si vuole aprire per servire questo comune e i vicini di Auletta, Pertosa, Petina e Salvitelle. “I tempi autorizzativi sono lunghi- ha fatto sapere il primo cittadino- attendiamo fiduciosi il via libera dagli enti preposti”.

Daria Scarpitta

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.