Contenuto Principale

Sapri, torna il divieto di balneazione. Tuffi vietati sul lungomare dopo i dati dell'Arpac.

 
 
 
 

 Torna il divieto di balneazione sulla spiaggia del lungomare di Sapri. Questa mattina sono comparsi i cartelli che segnalano a cittadini e visitatori l’interdizione frutto dell’esito del primo campionamento Arpac  che inaugura quelli che  poi si susseguiranno nel corso della stagione per garantire la tutela dei bagnanti. Purtroppo  lo scorso 19 aprile alle 11 quando è stato effettuato il prelievo le acque del mare in quel punto risultavano con un numero superiore al consentito di batteri, gli enterococchi intestinali erano infatti pari a 659 rispetto al limite di 200.  Una situazione non nuova per questo tratto di mare che, ha registrato in 4 anni ben sei divieti di balneazione e  che nel 2020 iniziò  la stagione estiva proprio con questo stop ai bagni. Il punto venne classificato come scarso, una macchia rispetto ad una qualità delle acque del mare che per anni ha garantito a Sapri riconoscimenti green.  Dopo quella perfomance le acque risultano ora in attesa di classificazione  sulla scorta anche delle azioni  assicurate dall’amministrazione comunale per la risoluzione della questione. Purtroppo però anche questa stagione è iniziata con una nuova bocciatura, segno che ormai il problema non può essere ridotto ad un’accidentalità e devono invece essere indagate con più attenzione e risolte con decisione le cause di queste performance, che appaiono sempre più strutturali. A Sapri sono classificate al momento come  eccellenti le acque di loc. San Giorgio, Grotta Catalano e Torre di Capobianco mentre quelle di Cammarelle come sufficienti. La valutazione del Lungomare è l’unico punto nel mare del Cilento a risultare con giudizio negativo. Nel corso del campionamento eseguito si è accertata l’eccellenza delle acque in diversi Comuni . Ad esultare  è stato ad esempio il sindaco di San Giovanni a Piro Ferdinando palazzo “Sua Eccellenza Scario ha scritto in un post si conferma al Top,  5 eccellenze su 5 spiagge”.

daria scarpitta

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.