Contenuto Principale

Vallo di Diano, un cimitero di rifiuti. Sette indagati per traffico illecito. Per sei scattano gli arresti.

Volevano trasformare il Vallo di Diano nella nuova terra dei fuochi: scatta  il blitz - Info Cilento

 

Stavano trasformando il Vallo di Diano in un cimitero di rifiuti. A finire nei guai sono state sette persone dello stesso territorio , tra cui noti imprenditori. E’ il caso di Pasquale Quagliano di Sassano, della Betonvall Calcestruzzi ubicata a Sant’Arsenio. Su richiesta della direzione distrettuale antimafia il Gip del tribunale di Potenza ha ordinato l’arresto in carcere per Luigi Cardiello , residente a Ispani ma domiciliato a Sant’Arsenio ed ha disposto i domiciliari per Gianluigi Cardiello residente a Santarseni, Giovanni Cardiello di San Pietro al Tanagro, Pasquale Quaglliano, Francesco Pinto di Padula e Raffaele PInto anche lui residente a Sant’arsenio e come Francesco PInto domiciliato a Salerno. Per  il settimo indagato, Simone Nisi, residente a Sala Consilina è scattato l' obbligo di dimora. Sono accusati di traffico di rifiuti e inquinamento ambientale. Secondo quanto venuto fuori dall' inchiesta, coordinata dall' antimafia, avevano creato le condizioni per favorire lo sversamento illecito di rifiuti pericolosi in alcuni terreni del Vallo di Diano, in particolare ad Atena Lucana e Sant'Arsenio. Un 'indagine alla quale ha dato un grosso contributo la compagnia dei Carabinieri  di Sala Consilina. Nel 2019 Gli uomini del comandante Cristinziano riuscirono  ad intercettare a a sequestrare 18 mila litri di solventi chimici pronti per essere sversati in un terreno di Atena lucana. Seguirono una serie di accertamenti su alcuni terreni, anche da parte dell'Arpac. Indagini che hanno dimostrato la presenza di rifiuti interrati nel Vallo di Diano, alcuni sepolti in passato . Secondo gli inquirenti l'organizzazione arrestata questa mattina era pronta ad estendere l'illecita attività in provincia di Foggia e nel comune di Tursi

 antonietta nicodemo 

 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.