Contenuto Principale

Casal Velino, stalking alla moglie. Denunciato comandante dei carabinieri.

Un maresciallo dei Carabinieri è finito sotto inchiesta per stalking. A denunciarlo è stata l’ex moglie dopo mesi di violenze, pedinamenti e minacce. Era arrivato anche a spiarla attraverso una sofisticata apparecchiatura che aveva installato nell’automobile della donna. Le indagini condotte dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania sono terminate con un provvedimento restrittivo nei confronti del militare che comanda la stazione di Acquavella, presso la quale vive. Al maresciallo è stata notificata la misura cautelare di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dall’ex moglie.

Nel corso dell’indagine gli inquirenti hanno raccolto una serie di prove che attesterebbero le violenze e le minacce subite dalla donna. Dopo la separazione, l’ex marito l’avrebbe perseguitata con telefonate, minacce e si sarebbe reso anche protagonista di episodi di violenza. In un momento di fragilità psicologica, la presunta vittima ha deciso di chiedere aiuto alla giustizia. Il comandante dei carabinieri   deve ore difendersi dalla grave accusa di stalking e contemporaneamente deve mantenersi lontano dall’ex moglie altrimenti sarà sottoposto a misure più restrittive a tutela dell’incolumità della donna.

 

Antonietta Nicodemo

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.