Contenuto Principale

Sapri, primo caso covid. Ricoverato a Scafati dipendente comunale.

 

 Sapri, stangata in arrivo per i “furbi” della Cosap - Cronaca - La Città di  Salerno

Ore di apprensione a Sapri dove nel pomeriggio di martedì è emerso il primo caso accertato di Covid. Si tratta di un dipendente dell’ufficio tecnico comunale che presentava dei sintomi ed era già in carico all’ospedale di Sapri. Per questo è stato sottoposto a tampone e dopo l’esito positivo si è deciso di trasferirlo  in osservazione presso l’ospedale di Scafati. Le sue condizioni sono comunque generalmente buone. A seguito di questo contagio è scattato il protocollo previsto in questi casi nella cittadina di Sapri.  I dipendenti comunali che hanno avuto stretti contatti con l’uomo,circa 5 o 6,  sono stati messi in isolamento e questa mattina sono stati eseguiti  nelle loro abitazioni i tamponi di rito per cercare di circoscrivere la diffusione del Covid. Sottoposti al prelievo e in quarantena sono anche tutti gli altri contatti dell’uomo, tra cui i familiari. Il Comune di Sapri resterà chiuso tra oggi domani  per consentire la sanificazione di tutti gli uffici. Nella giornata di oggi già sono state effettuate delle operazioni in tal senso. Anche il sindaco Antonio Gentile, che non ha avuto contatti stretti  con il dipendente ma comunque è stato presente nei vari uffici comunali,  ha deciso di osservare l’isolamento volontario  fiduciario  . E’ a casa a sta lavorando da lì,  per precauzione  ma anche come segnale per la cittadinanza. Proprio gli esiti dei primi tamponi effettuati potranno dare un quadro della diffusione del contagio a Sapri e determinare se dovranno essere assunti ulteriori provvedimenti. Per il momento gli altri dipendenti comunali che non hanno avuto contatti con la persona positiva non sono in isolamento ma si sta  valutando di sottoporli tutti  a tampone nei giorni successivi. Da chiarire anche come il lavoratore abbia preso il virus. Da prima del lockdown non si è mosso da Sapri. Il Dipartimento di Prevenzione sta indagando anche  sulle eventuali cause per capire in che direzione procedere con i controlli e le chiusure per fermare la diffusione del contagio.

 

Daria Scarpitta 

 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.