Contenuto Principale

Archeologia nel Cilento. Estate da record per Velia, + 59 % di visitatori.

Scavi di Velia: gioiello archeologici del Parco Nazionale del Cilento

Estate da record per il sito archeologico di Velia. L’accorpamento della gestione con Paestum ha dato a quanto pare i suoi frutti. Nonostante l’emergenza sanitaria, l’area ha fatto registrare un incremento di visitatori pari al 59%  rispetto allo scorso anno nel periodo dal 21 giugno al 6 settembre. Il boom nel mese di agosto dove c’è stato un aumento del 117% delle visite. “I flussi in forte aumento rappresentano una prima conferma oggettiva che la fusione delle due realtà di Velia e Paestum sta funzionando – ha detto il direttore del Parco archeologico, Gabriel Zuchtriegel – Analizzando i dati, infatti, si evince che molte delle persone che hanno visitato Velia avevano già acquistato il biglietto cumulativo a Paestum. Sicuramente ha inciso positivamente anche la riapertura al pubblico di molte aree e monumenti, tra cui Porta Rosa, interdetta al pubblico alcuni anni fa, e il boom del turismo domestico estivo nel Cilento determinato dalla crisi sanitaria. Ora bisogna consolidare il trend e rinforzare la rete con enti pubblici e privati nel territorio per innescare uno sviluppo sostenibile e durativo nel territorio cilentano”. Positiva anche la partecipazione del pubblico alla prima rassegna culturale “Velia Musica&Parole”: i 5 appuntamenti serali con grandi nomi del mondo dello spettacolo hanno annotato un totale di 1305 ingressi, dato eccezionale per gli spettacoli serali a Velia. Bene anche VeliaTeatro, la rassegna teatrale che da 23 anni si svolge a Velia e ad Ascea. In crescita anche i flussi nell’area archeologica e nel museo di Paestum dove, durante il mese di agosto, in molte giornate è stato raggiunto il numero massimo di visitatori consentiti all’interno del Parco, così come determinato dal piano di sicurezza anti-contagio. I numeri però qui sono inevitabilmente più bassi dello scorso anno.. Nel periodo dal 21 giugno al 6 settembre 2020, a Paestum sono stati registrati 74mila ingressi, rispetto a 138mila nello stesso periodo dell’anno scorso. Intanto si lavora alla programmazione delle prossime iniziative: il Parco Archeologico di Paestum e Velia aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio”, con l’apertura straordinaria dei due siti in programma il 26 settembre, con visite guidate dalle 19:00 alle 22:30, al costo di € 1.

 Daria Scarpitta 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.