Contenuto Principale

Sala, anziano contagiato nella casa di riposto. Tampone per oltre 50 persone.

 

Risultato immagini per sala consilina

Massima allerta a Sala Consilina per uno dei nuovi casi positivi. E’ risultato infatti infetto un uomo ospite dell’Istituto Juventus, la nota casa di riposo salese. Una vicenda che apre una serie di interrogativi e fa presagire che purtroppo i contagi nel Vallo di Diano nei prossimi giorni non si fermeranno. L’uomo è risultato positivo nella serata di sabato e ora si sta cercando di capire se sia legato anche lui, sia pure indirettamente, alla vicenda dei ritiri spirituali. Dal 4 marzo presso la casa di riposo erano state sospese le visite ma  una delle riunioni dei neocatecumeni si era tenuta prima di questo periodo. Quindi l’ipotesi che al momento è al vaglio è che l’anziano possa essere stato infettato da qualcuno che ha avuto contatti con i partecipanti al ritiro e che in qualche modo è stato nella casa di riposo prima dello stop alle visite. L’Istituto per il momento è stato completamente chiuso in entrata e in uscita mentre  è stato disposto che tutti i pazienti e il personale vengano sottoposti a tampone per verificare se già si è avviata una nuova catena di contagio. Sono infatti una cinquantina gli ospiti della struttura a cui va ad aggiungersi il personale. La notizia è stata un ulteriore colpo duro per la cittadina capofila del Vallo di Diano piegata in questi giorni dai numeri in crescita del contagio ma da sempre fiduciosa nel fatto che, circoscritto il focolaio connesso ai ritiri spirituali, l’avanzata dei positivi si sarebbe arrestata. Per il momento l’anziano è stato ricoverato presso l’ospedale di Oliveto Citra.

 

Daria Scarpitta 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.