Contenuto Principale

Ospedale di Sapri, il centro di terapia del dolore sempre più all'avanguardia. L'associazione " Carmine Speranza " ha donato all'ambulatorio 12.800 euro di attrezzature ultramoderne.

Risultati immagini per rianimazione ospedale sapri

 
 
 

E’ entrato a pieno regime presso il reparto di rianimazione dell’ospedale di Sapri il centro di terapia del dolore e cure palliative. In tre anni ha raggiunto numeri importanti. Solo nel 2018 sono stati 800 i pazienti che hanno usufruito del servizio. Tra questi molti malati oncologici, in passato costretti a lunghi viaggi per terapie di pochi  minuti. 

 

Grazie alla generosità del territorio l’ambulatorio di terapia del dolore e cure palliative dell’ospedale saprese ha potenziato la sua struttura con attrezzature all’avanguardia. L’associazione Carmine Speranza ha donato al centro un letto radiotrasparente e una lampada scialitica per attività interventistica.

Per l’acquisto l’associazione ha speso 12.800 euro, frutto di una raccolta di fondi alla quale hanno aderito altre associazioni del territorio.

 

Il letto radiotrasparente e la lampada scialitica sono state consegnate ufficialmente all’ospedale attraverso una tavola rotonda sul dolore e su come trattarlo. Una discussione che è servita anche a valorizzare i servizi  che vengono svolti all’interno del presidio nonostante i ben noti disagi causati dalla politica a vario livello. Il responsabile del reparto di rianimazione nel suo intervento ha condanno chi esprime giudizi negativi sul futuro del nosocomio ed ha definito l’ambulatorio di terapia del dolore e cure palliative "un punto di forza per il rilancio dell’ospedale saprese". 

 

antonietta nicodemo

 

 

ecco le interviste 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.