Contenuto Principale

Sapri, evasione e gestione porto e cimitero. Il sindaco replica alla lettera critica della D'Agostino.

Risultati immagini per antonio gentile sapri

“Le lamentele della consigliera scaturiscono da provvedimenti non nostri.  Probabilmente non aveva visto molte delle azioni fatte dalla Giunta e dagli uffici per porre rimedio ad alcune criticità che non sono ascrivibili all’amministrazione in carica.” Così il sindaco di Sapri Antonio Gentile replica dopo la nuova lettera della Presidente della commissione Bilancio Donatella D’Agostino che denunciava evasione fiscale e mancata riscossione  dei tributi e puntava il dito sulla gestione di porto, cimitero e locali vari. Una lettera resa nota dal gruppo di opposizione Sapridemocratica. Il primo cittadino si dice tranquillo. “ Sono già state attivate delle rivendicazioni – ha detto- Noi stesso come Giunta, visto che la D’Agostino aveva detto di voler farsi carico di questa incombenza, le avevamo chiesto di avviare dei controlli e dei riscontri su queste cose. E stiamo attendendo i risultati”. Gentile entra poi nello specifico. “Sulla questione portuale- ha detto- con questa Giunta  abbiamo fatto sì che chi non aveva pagato le quote dell’anno precedente non poteva ottenere il posto barca. Per quanto riguarda la questione cimiteriale, che credo sia infinita nel Comune di Sapri, si tratta di regolamento e tariffe approvati dalla precedente Giunta. Il capogruppo di minoranza dovrebbe ricordare che questi provvedimenti sono suoi. Noi amministriamo da due anni e mezzo. Su molte cose stiamo cercando di porre un freno. Ma ad esempio i contratti erano già posti in essere. Le procedure per l’affidamento degli impianti sportivi sono state compiute sotto un’altra amministrazione. Ovviamente gli affidatari pagano quanto stabilito nelle gare. Non vedo nessuno scandalo. Se l’opposizione lo lamenta probabilmente è stata  disattenta in passato e ora fa finta di essere brava.” Sulla richiesta della minoranza che si discuta della questione in consiglio Gentile si limita a dire che si atterrà ai regolamenti che stabiliscono le modalità con cui si può richiedere la riunione del consesso. Mentre sui rapporti con la D’Agostino aggiunge: “In questo momento non sono a Sapri, quando tornerò faremo un chiacchierata. Ma la consigliera ha osservato alcuni punti e probabilmente è stata fraintesa. Della nota ricordo vagamente. Ne parlammo anche in una riunione. Lei si è presa questo incarico. Ora attendiamo i risultati. ”

Daria Scarpitta

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.