Contenuto Principale

Austismo, in provincia di Salerno si sperimenta una nuova terapia.

 

 

 

 

In Provincia di Salerno si sperimenta una nuova tecnica di integrazione per gli autistici. Presso l’ambulatorio di neuropsichiatria infantile dell’ospedale Ruggi di Salerno è stato attivato un laboratorio di video terapia per pazienti affetti da autismo. E’ formato da un team di ricerca dell’Ateneo di Fisciano e dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale che hanno messo a punto una nuova metodologia terapeutica per aiutare a superare o comunque a contribuire a migliorare i disturbi comportamentali dei pazienti. Un lavoro che coinvolge non solo i ricercatori ma anche professionisti che entreranno nelle case delle famiglie ed insieme filmeranno ciò che accade tra le mura domestiche. L’approccio terapeutico consiste nel far rivedere al paziente e ai suoi familiari quello che è accaduto in casa per fare in modo che ognuno assuma consapevolezza delle azioni commesse. Il progetto è stato presentato nell’aula Scozia del Ruggi alla presenza di un ‘ampia platea. “ Il gruppo di lavoro – è stato detto – è formato da una mini troupe cinematografica “ . Ne fanno è parte uno psicologo , un neuropsichiatra e due film – maker che insieme al paziente monteranno i video , che rimarranno a disposizione della famiglia. “ Gli obiettivi – ha sottolineato il primario di neuropsichiatria infantile Giangennaro Coppola – sono sviluppare la capacità d’integrazione , migliorare l’autoconsapevolezza e l’autostia” . L’approccio terapeutico sperimentale al Ruggi è destinato agli autistici pre adolescenti e adolescenti che hanno sviluppato il linguaggio verbale , non hanno disturbi neurologici e disabilità intellettiva “ .

 

 

antonietta nicodemo 

 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.