Contenuto Principale

Ospedale di Sapri. Entrano in servizio tre ostetriche. Lunedì conferenza dei Sindaci sulle criticità.

Risultati immagini per ospedale sapri maternita

 

Questa mattina hanno preso servizio all’ospedale di Sapri le tre ostetriche reclutate  d’urgenza, ricorrendo alle agenzie interinali,  per sopperire alle carenze d’organico venutesi a determinare, per pensionamenti e altre esigenze, presso il personale del reparto di Ostetricia e Ginecologia. Giovani, sono già state inserite nei turni  e “verranno affiancate in questi primi tempi – ha spiegato il direttore sanitario Rocco Calabrese - per garantire  con efficacia  il servizio h 24”. Il loro contratto è a tempo determinato di sei mesi, un periodo sufficiente, per consentire di espletare la procedura di mobilità avviata proprio in questi giorni dall’Asl di Salerno per reclutare tali figure. Ma non è escluso che per le ostetriche appena entrate questo sia solo l’inizio, soprattutto se lavoreranno bene e si integreranno nel reparto. Intanto, dallo scorso 5 aprile è stata pubblicata la delibera che annuncia l’arrivo del nefrologo Giovanni Bellotti all’Immacolata, mentre sul fronte degli autisti di ambulanza la direzione sanitaria è al lavoro, nonostante ostacoli e difficoltà, per  riuscire a passare dagli attuali due a tre operatori, grazie all’impiego di dipendenti con tali  specializzazioni al momento inseriti in altri uffici e strutture del presidio saprese. Mentre la dirigenza lavora amministrativamente  per dare risposte alle criticità di un ospedale così importante per il basso salernitano, qualcosa si muove anche sul fronte della politica. Il sindaco di Sapri  Antonio Gentile ha convocato per lunedì 15 aprile alle 16.30 la conferenza dei sindaci del Distretto Sapri-Camerota. Sul tappeto le questioni relative all’organico ma anche le ultime scelte prese ai piani alti che vedono penalizzato l’Immacolata, sulla carta Dea, ma nei fatti costretto a racimolare fondi e personale e vedere inascoltati e disattesi le proprie istanze e i propri progetti.

 

 Daria Scarpitta 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.