Contenuto Principale

Tortorella-Casaletto. Verso la firma il protocollo per uno sviluppo integrato. Ambientalisti contro il ponte tibetano.

 

 

 

 Risultati immagini per capelli di venere

 

Il protocollo d’intesa non è stato ancora firmato ma il suo contenuto fa già discutere. Polemiche in corso tra Casaletto Spartano e Tortorella sull’accordo di programma che si apprestano a firmare i due Sindaci, rispettivamente, Concetta Amato e Nicola Tancredi per uno sviluppo integrato per la valorizzazione turistica, ambientale e culturale dei due paesi a ridosso del Golfo di Policastro. A generare allarme, soprattutto tra gli ambientalisti, è la possibilità che venga realizzato un ponte tibetano che unisca i due Comuni, noti per le loro bellezze naturali e paesaggistiche. Casaletto, ad esempio, custodisce le cascate dei Capelli di Venere,  uno dei siti più suggestivi e ricercati del Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano. In queste ore un cittadino sensibile alle tematiche ambientali Rolf Mueller, ha fatto recapitare ai due Sindaci una lettera in cui esprime le sue perplessità sul ponte. Una missiva in cui spiega le ragioni della sua inutilità per il mercato turistico locale. “ Il turista che viene nel nostro territorio – spiega – non cerca scosse adrenaliniche ma cerca luoghi in cui la natura non è stata ancora manomessa “ . Il Sindaco di Casaletto prova a tranquillizzare tutti precisando che : “ nella bozza del protocollo di intesa è stato previsto il dialogo con le associazioni. Non sarà realizzato nulla senza un confronto chiaro e trasparente con il territorio. E poi – precisa Amato – il progetto di sviluppo in questione è ancora nella fase embrionale. Dopo la firma del protocollo di intesa- dice- dovrà essere redatto uno studio di fattibilità che dovrà servire anche a valutare se ci sono le condizioni per realizzare un ponte tibetano” . Insomma il Sindaco di Casaletto promette la massima attenzione sul progetto di sviluppo che intende realizzare con Tortorella. Il protocollo d’intesa non è stato ancora firmato è già suscita polemiche a testimonianza che le due comunità non se ne staranno in silenziose rispetto ad eventuali opere che riterranno dannose per il territorio.

 

antonietta nicodemo 

 

 

Buonabitacolo, imprenditore muore di legionella. L'Asl indaga a caccia delle cause. Accertamenti nella fabbrica e nella casa dell'uomo.

 

 

 

 

 

E’ deceduto lo scorso week end per legionella e questa mattina sono stati celebrai i funerali. Buonabitacolo ha dato il suo addio ad Andrea Mele, uno stimato imprenditore di 61 anni. Era proprietario di una fabbrica di scarpe. La sua scomparsa improvvisa ha scosso l’intera comunità soprattutto per la rapidità con sui si è spenta la sua vita. Nel giro di pochi giorni l’infezione ha preso il sopravvento. L’uomo è deceduto presso l’ospedale Luigi Curto di Polla. Il direttore sanitario Luigi Mandia ha immediatamente denunciato il caso al dipartimento di prevenzione dell’Asl che avrebbe già eseguito i prelievi necessari all’interno dell’ azienda e dell’ abitazione dell’ uomo per risalire alle origini della malattia. Il manager dell’ ospedale e il primario di rianimazione, il dottor  De Angelis, tengono a precisare “ che la legionella non si trasmette di persona in persona e non si propaga bevendo l’acqua “ . Toccherà agli ispettori dell’Asl capire dove era annidato il batterio che ha colpito lo sventurato imprenditore.  

 

antonietta nicodemo

 

 

 

Teggiano, progettato un mega deposito di fuochi pirotecnici. Il 24 gennaio la conferenza di servizi. La politica prepara la rivolta.

 

Dopo le società petrolifere sono quelle specializzate in fuochi pirotecnici a puntare sul Vallo di Diano. Le prime, fino ad oggi, non sono riuscite a perforare,  il destino delle seconde lo si conoscerà nelle prossime settimane. Il 24 gennaio si terrà a Teggiano la conferenza di servizi sul progetto che prevede la costruzione di un mega deposito di fuochi dartificio. Si tratterebbe di una struttura di grandi dimensioni, la più grande d Europa.  Dovrebbe arrivare a contenere 350 tonnellate di fuochi pirotecnici. Il progetto è della società   La Pirotecnica  srl e prevede la realizzazione della struttura tra le campagne di Teggiano, nei pressi della pista di Kart. Tra i progettisti, anche il coniuge di uno degli assessori del Comune di Teggiano . Il sito dove dovrebbe sorgere  è a confine con  SantArsenio, Atena Lucana, San Pietro al Tanagro e Sala Consilina. Oltre ai locali in cui stoccare i fuochi pirotecnici in sicurezza, dovranno essere realizzai anche uffici  e servizi. La notizia appena si è diffusa ha messo in allerta lintero territorio. Il presidente della Comunità Montana Raffaele Accetta, ha già fatto sapere che se sarà necessario, supporterà qualsiasi eventuale iniziativa a contrasto del progetto, che saranno avviate nel caso in cui, nella conferenza di servizi del 24, gennaio si creeranno i presupposti per il via libera al nulla osta. L' Ente, che rappresento – spiega Accetta -  ritiene  che l’insediamento produttivo in questione è quasi certamente in contrasto  con  il recupero in agricoltura dei "grani antichi" che il territorio si avvia a praticare con il progetto di Strategia Area Interna del Vallo di Diano “. Il Sindaco di Teggiano Michele di Candia prova a tranquillizzare gli animi precisando che  liter in corso per il maxi deposito di fuochi pirotecnici è stato avviato perché lo prevede la legge. La commissione edilizia comunale – afferma con forza – ha bocciato la pratica per ben due volte. Invito tutte le parti interessate a partecipare alla conferenza di servizi del 24 gennaio  . Il primo cittadino teggianese, come altri amministratori del territorio,  attendo lesito dellincontro per stabilire come agire, per una eventuale opposizione al progetto. Il Sindaco Di Candia, sulla questione, ha anche chiesto un audizione al Prefetto.

 

antonietta nicodemo 

Sala Consilina, conto alla rovescia per " La notte nazionale del liceo classico ".

 

 

Anche il Liceo Classico Cicerone di Sala Consilina  tra i 430 stituti che  prenderanno parte alla sesta edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico. L’iniziativa partita da un liceo siciliano per dimostrare che gli studi classici non sono qualcosa di superato ma di vitale che fornisce competenze e abilità , si svolgerò supportato dal Ministero della Pubblica Istruzione e con partner rai scuola e rai cultura, quest’anno venerdì 17 gennaio 2020, dalle ore 18:00 alle ore 24:00 inc entianai di licei classici dìItalia. In questa occasioen dunque il liceo storico di sala consilina aprirà le sue porte a studenti e vistitatori offrendo uan seri di approfondimenti e di performance nche animaernanno tutto il pomeriggio, esaltando il valore e l’attualità della formazione classica, dimostrata anche  dal compito proposto quest’anno ai licelia di comporre un elaborato che si ispirasse ad un passo dell’opera del filosofo Teofrasto che  che già nel IIsecolo a. C si interrogava sui cambiamenti climatici determinati dall’intervento dell’uomo sulla natura.   Il Liceo di Sala Consilina aprirà i battenti per l’occasioen alle 18 con l’accoglienza degli ospiti nell’atrio. aklle 18 30,mentre al primo piano  si apriranno i lavobopratoir, nell’aula magna dopo i saluti della dirigente antonella vairo e del sindaco francesco cavallone ci sarà la presentazione del libnro a tavlola con gli antichi romani seguito dalla degustazione di ricette antiche romane ricostruite e da vini con vinificazione in anfora. alle 19.30 intermezzo di danze greche eseguite da studenti, alle 19.40 ci saranno le interviste impossibili a cura del professore lupo me dei suoi studenti, alle 20  poio il maestro enzo d’arco porterà in scena sempre con i i licali il Ciclope di eurpide. alle 20.30  si svolgerà un talk show con la partecipazione di ex allievi sul tema il liceo classico tra passato presente e futuro. alle 22 poi in bibliotecari sarà il concerto del maestro lugi gargano e alle 23.40 la chiusura con la drammatizzazione del prologo della tragedia Agamennone di eschilo. un’occasione per condividere la modernità del classico con tutta la città.

 

Daria Scarpitta

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.