Contenuto Principale

Vallo di Diano, rapine e furti. I malviventi tornano in azione a Polla e a Teggiano

I soliti ignoti hanno rubato i soldi delle slot machine e  portato via la statua di una madonna. Arrestata la ladra napoletana che mise a segno un colpo in una gioielleria di Capaccio.

Delitto di Polla, espletamento dell'esame autoptico bloccato

Nessuna traccia dei parenti di Olena Tonkoshkurova la massaggiatrice, cinquantenne ucraina, uccisa, dall’amante, un suo connazionale, nella notte tra il 24 e il 25 giugno nell’ abitazione di Polla dove viveva ormai da anni. Il Consolato ucraino in Italia, infatti, non sarebbe riuscito a raggiungere i congiunti della donna, due fratelli e una figlia, tutti rimasti nella terra d’origine e residenti in una cittadina a pochi chilometri da Kiev. Un mancato contatto, che di fatto ha bloccato l’espletamento dell’esame autoptico, poiché, secondo la normativa vigente, prima degli accertamenti medico legali i congiunti della persona scomparsa devono essere avvisati e quindi a conoscenza delle disposizioni dell’autorità giudiziaria. Intanto, proseguono le indagini per individuare l’arma del delitto e anche eventuali complici di Dimitrio Zastalneskj. Persone che lo avrebbero aiutato non a compiere l’efferato delitto, ma in aspetti secondari all’uccisione, quali il tentativo di appiccare le fiamme all’abitazione di Via Porta del Bagno e all’organizzazione della successiva fuga. Un cerchio, che secondo gli inquirenti, potrebbe essere chiuso definitivamente nelle prossime ore.

Roberta Cosentino

Omicidio Novellino: Antonio Mariano sarà giudicato con rito abbreviato.

Omicidio Polla, indagini a tutto campo. Ancora non individuata l'arma del delitto

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.