Contenuto Principale

" No petrolio". Pugno duro dei sindaci contro i pozzi lucani

 

Ex tribunale di Sala Consilina, Angelo Paladino: " ora Caldoro deve andare a Roma "

 

"No al referendum". La Corte costituzionale,  ha ritenuto inammissibile l'istanza in favore del mantenimento del palazzi di giustizia, cosiddetti minori.

"Hanno vinto ancora una volta i poteri forti" . Questo è il primo duro commento del Consigliere Regionale del Pd, Donato Pica. E' invece ancora fiducioso l'avv. Angelo Paladino che - dice- "ora tocca a Caldoro andare a Roma per sostenere la nostra posizione".

 

Serv. di Caterina Guzzo

 

 

Agropoli, "Alfieri non favorì la camorra": Dda invia atti alla Procura di Vallo

 

La banda degli zingari di Agropoli è sì un clan, ma di natura familiare e non camorristica, per questo, per il sindaco Franco Alfieri cadono le accuse di aver favorito gli interessi della malavita organizzata. La Direzione Distrettuale Antimafia nel recepire le indicazioni del tribunale salernitano per le misure di prevenzione, ha dichiarato la propria incompetenza a indagare sui beni rimasti nella disponibilità dei Marotta nonostante fossero stati affidati al Comune dopo il provvedimento di sequestro. Il fascicolo, per questo, da Salerno, è stato trasmesso alla Procura di Vallo della Lucania; gli inquirenti cilentani dovranno decidere se proseguire con l’indagine oppure archiviare il procedimento. La valutazione oscillerà tra due tesi: una, quella dell’Accusa, secondo cui Alfieri ha deliberatamente favorito i Marotta, componenti del clan degli zingari , in cambio di favori elettorali, e l’altra, sostenuta dalla Difesa, secondo cui il mancato controllo sugli immobili fu dovuto solo ad un difetto di comunicazione degli uffici.

Roberta Cosentino

La montagna rocciosa sulla Mingardina continua a sgretolarsi

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.