Contenuto Principale

Sala Consilina, Spinelli lascia la giunta. Entra Bartolo Lettieri.

 

 
 

 A Sala Consilina l’assessore alla cultura e alle politiche sociali Francesco Spinelli ha rimesso le deleghe nelle mani del sindaco Francesco Cavallone. Il diretto interessato ha presentato la lettera di dimissioni tramite pec, anche perché positivo al covid, e l’ha resa pubblica attraverso un post su Fb. “ Nonostante la mia giovane età e la mia prima esperienza politica – dice - credo di aver svolto fino a questo momento un discreto lavoro. Però l’incarico che ho assunto , fin dall’inizio, ha avuto un peso preponderante su tutti gli altri impegni della mia vita. Il subentrare di alcuni cambiamenti e la necessità di dover dedicarmi anche ad altro e  con la consapevolezza di quanto stia facendo, preferisco fare un passo indietro >>. Spinelli ha lasciato la Giunta ribadendo però il suo sostegno  all’amministrazione Cavallone . << Ci tengo a sottolineare – precisa - come questa decisione non va a ledere il rapporto con il gruppo amministrativo di cui faccio parte e che continuerò a sostenere in seno al Consiglio comunale. evitiamo “sciacallaggi”, di cui in questo momento – conclude - sicuramente non c’è bisogno >>.

 << “ Ringraziamo Spinenli – afferma il sindaco – per il lavoro che ha svolto  e quello che svolgerà per il bene di Sala Consilina, sono certo che potrà dare ancora molto alla nostra comunità >>. All’assessore dimissionario dovrebbe subentrare, secondo la regola che si è imposta la squadra di governo,  il consigliere più votato. In questo caso, ad entrare nell’ esecutivo sarà Bartolo Lettieri. 

 antonietta nicodemo 

 

Vibonati, " minoranza illegittima ". Il Tar prende tempo e aggiorna l'udienza ad aprile.

 

 

 Vibonati, si insedia il consiglio comunale: assegnate le deleghe - Giornale  del Cilento

IERI E’ STATO DISCUSSO DAVANTI AL TAR DI SALERNO IL RICORSO CONTRO L’ ELEZIONE DEI CONSIGLIERI DI MINORANZA DEL COMUNE DI VIBONATI. IL RICORRENTE, FABIO AMATO, UNO DEI CANDIDATI DELLA LISTA CAPEGGIATA DA VINCENZO CERNICCHIARO, HA CHIESTO L’ANNNULLAMENTO DEGLI ATTI CHE HANNO PORTATO ALLA PROCLAMAZIONE DEGLI ELETTI AL CONSIGLIO COMUNALE NELLA PARTE IN CUI SONO STATI ASSEGNATI ILLEGITTIMANENTE , SECONDO AMATO, I QUATTRO SEGGI ALLA LISTA DI GIOVANNI SCOGNAMIGLIO . IL TRIBUNALE AMMINISTRATIVO HA DISPOSTO, TRA LE ALTRE COSE ,  L’ ACQUISIZIONE DEGLI ATTI ORIGINALI DELLA COMMISSIONE ELETTORALE ED HA FISSATO IL PROSIEGUO DELL’ UDIENZA AL 6 APRILE PROSSIMO. FINO  AD ALLORA I 4 CONSIGLIERI DI MINORANZA RESTANO IN CARICA IN ATTESA DELLA SENTENZA  .

Capitello, fognatura a cielo aperto. A mare lo scarico.

 
 
 
 

Scario, grossa perdita d'acqua sulla strada. Si cerca l'eventuale responsabile dello spreco.

 

 
 
 
 
 

 

 


Sono diversi gli enti interessati  sul problema della perdita d’acqua in loc. Bivio per Giuliano/Spineto direzione Scario. A segnalare il problema per primi sono stati i consiglieri di opposizione di San Giovanni a Piro che con una nota ai primi di gennaio hanno chiesto delucidazioni al loro Comune e alla Consac per capire anche la provenienza dell’acqua.  La società che gestisce la risorsa idrica ha fatto sapere che la fuoriuscita non è ascrivibile  a perdite d’acqua provenienti dalle infrastrutture gestite da Consac. Presumibilmente dunque si tratterebbe di acqua dunque non potabile proveniente da un torrente della zona.  Il responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune di San Giovanni a Piro, dal canto suo, ha fatto sapere in una missiva al consigliere Alberico Sorrentino di aver compiuto un sopralluogo lo scorso tre gennaio  nel punto indicatogli  “accertando una grossa fuoriuscita  di acqua da un tombino stradale posto in territorio del Comune di Santa Marina. “Ho immediatamente informato- si legge nella nota- il collega dell’Ufficio tecnico di Santa Marina il quale nella stessa giornata mi informava che aveva provveduto a segnalare il tutto al gestore della strada in quanto ritenuto responsabile del malfunzionamento del tombino”.La strada regionale 562 ex statale dal 2001 è passata dall’Anas alla Regione Campania  che ne ha devoluto le competenze alla provincia di Salerno

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.