Contenuto Principale

Turismo a Tortorella. Un contest per lo slogan promozionale.

 

Tortorella guarda avanti con fiducia. Il rilancio turistico resta l’obiettivo principale. I progetti avviati non si interrompono nonostante la pandemia. A fine emergenza saranno realtà ma occorrerà uno slogan capace di richiamare l’attenzione del mercato italiano e internazionale. Una frase che sappia rappresentare la magia e l’identità del borgo che, dai suoi 600 mt d’altezza, domina le valli e le gole circostanti. E’ così, nel pieno della terza ondata covid, nasce il contest “unosloganpertortorella”, che si concluderà il 10 marzo. Il concorso, che è stato pubblicato sulla pagina Facebook “Borgo di Tortorella”, prevede la partecipazione con una frase da inserire nei commenti al post, seguita dall’hashtag #unosloganpertortorella oppure inviando un messaggio alla pagina Fb. Il vincitore sarà premiato con una targa il 21 marzo  nella casa comunale,nel rispetto delle normative anti Covid. Lo slogan, che dovrà essere lungo massimo 8 parole, sarà scelto da una commissione di esperti in materia di turismo e comunicazione. Ogni persona può partecipare con un solo slogan, in caso di frasi identiche varrà quella che sarà stata pubblicata prima. Il popolo dei social ha iniziato a sfidarsi dando spazio alla fantasia. “ Con la riqualificazione del borgo, il rifacimento delle facciate e la nascita di sei nuove attività ricettive, che si aggiungeranno a quelle esistenti – spiega il Sindaco Nicola Tancredi - Tortorella si prepara ad ospitare turisti che vorranno trascorrere giornate piene di attività in un posto immerso nella natura”. Insomma, manca solo lo slogan per la ripartenza.

antonietta nicodemo 

 

Sala, ubriaco semina paura in Città. Il Sindaco firma il tso.

 

 

 

 

 

E’ stato ricoverato presso il reparto di psichiatria dell’ospedale di Vallo della Lucania l’alcolista che seminava paura per le vie cittadine di Sala Consilina. Dopo lunghe trattative e bracci di ferro tra il dipartimento di salute mentale e il Comune è stata stilata la relazione medica che ha consentito al Sindaco Francesco Cavallone di firmare l’ordinanza che dispone per l’uomo il trattamento sanitario obbligatorio. In questo modo per lui è scattato il ricovero immediato al San Luca. Nel frattempo le autorità competenti hanno avviato le procedure per inserire il paziente in un percorso terapeutico di recupero, divenuto necessario per porre fine al suo disagio e riportare il sereno nella comunità. L’uomo alcolista e con problemi psichici era arrivato al punto di aggredire i commercianti che non era disposti a vendergli alcolici, di  urlare  contro i clienti e danneggiare  le vetrine di  negozi. Tutto questo accadeva in particolare in via Mezzacapo dove l’uomo risiede . A tutela della sicurezza pubblica i commercianti hanno tenuto lunedì scorso una protesta pacifica durante la quale hanno incontrato il Sindaco chiedendogli di intervenire. La protesta è servita al primo cittadino a chiarire le ragioni per le quali non poteva firmare il tso e nello stesso tempo a spingere la struttura sanitaria a rilasciare la documentazione necessaria che solo nella giornata di martedì ha permesso a Cavallone di ordinare il trattamento sanitario obbligatorio per il cittadino salese. “ Questa è una soluzione momentanea al problema – spiega – ora dobbiamo impegnarci per consentigli di guarire “ .

antononietta nicodemo 

 

 

Diano. Comunità Montana, formato il nuovo Governo. Il Presidente : " Adesso tutti insieme per lo sviluppo del territorio ".

 

 
 
 

 

La Comunità Montana Vallo di Diano ha costituito il nuovo governo. Nella seduta di martedì il neo presidente Francesco Cavallone ha nominato i due assessori .  Entrano in giunta Antonio Pagliarulo, presidente del Consiglio comunale di San Pietro al Tanagro, e Gaetano Spano, del Comune di Sassano. Sui due nomi l’assemblea si è espressa favorevolmente. L’unico a votare contro è stato il Sindaco di Padula. Per Pagliaruno si tratta della sua prima esperienza alla guida della comunità montana. Il suo impegno per il territorio.

Spano è un assessore uscente e conta di portare avanti8 anche i progetti avviati.

 

Cavallone assegnerà le deleghe nei prossimi giorni.Intanto chiede a tutti gli altri consiglieri di collaborare attivamente nella gestione. “ Solo se uniti potrebbe favorire – spiega – un adeguato utilizzo delle risorse detinate al nostro territorio “

 

 

 

Villammare, riqualificazione fascia costiera. Stamane sopralluogo tecnico.

 

 

A Villammare proseguono i lavori per la riqualificazione della fascia costiera nel  tratto che costeggia la statale 18. I cantieri sono stati aperti nel gennaio scorso dopo un iter lungo 20 anni . L’impresa impegnata nei lavori sta procedendo al rifacimento dei marciapiedi a e realizzarli nei tratti inesistenti. Un intervento che dovrebbe terminare prima di giugno dopo di che sarà realizzato l’altra parte del progetto che interesserà l’area lungo la costa dove dovranno  sorgere  una pista ciclabile oltre a spazi relax . Questa mattina il Sindaco ha partecipato ad un sopralluogo tecnico nei pressi dello svincolo per Villammare

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.