Contenuto Principale

Sala, morì dopo intervento. Domani si decide sull'archiviazione.

 

 

 

 Sala Consilina: 22enne muore dopo un intervento di riduzione dello stomaco  - Info Cilento

 

Agropoli, assegnato il premio Pianese. Riconoscimenti anche ad associazioni del Cilento e Diano.

 

 Consegnato ad Agropoli il premio Pianese a Don Patriciello

E’ stato consegnato a don Patriciello il premio Antonio PIanese. Il riconoscimento che l’associazione Cilento verde blu assegna da tre anni a persone, organizzazioni ed istituzioni  che si contraddistinguono per significativi gesti di solidarietà e generosità,per un una concreta opera di beneficienza e utilità sociale. Tra i premiati anche le associazioni  “ Sorriso Monica Magliano “  di San Giovanni a Piro e “ I Ragazzi di San Rocco “ di Sala Consilina 

 

Le immagini della cerimonia 

 

Sala Consilina torna covid free. A Laurino grave una suora.

Coronavirus: le precauzioni da prendere | Polizia di Stato

 

Sala Consilina torna Covid Free. La notizia più bella di questa giornata arriva dal Comune capofila del Vallo di Diano, tra i paesi che più hanno subito  l’emergenza covid e le sue conseguenze. Dai dati comunicati dal Dipartimento di prevenzione da oggi non ci sono più soggetti positivi al Covid 19 o in sorveglianza attiva  in quarantena nella città di Sala Consilina. Era almeno dal settembre scorso che questo Comune non respirava.

 

 Il Comune di Laurino è ancora alle prese con i contagi. 25 il totale aggiornato alle ultime ore. Al momento sono 4 i cittadini ricoverati all’ospedale di Agropoli. Particolarmente delicata la situazione di una suora che si trova al momento in terapia intensiva.

Daria Scarpitta 

 

 

 

Carabinieri nel Golfo, due caserme senza comandante. Dopo Barile a Vibonati, via Brogna da San Giovanni a Piro.

Aggredisce carabinieri durante controllo, arrestato sorvegliato speciale a  Sapri - Scelza Edizioni Televisive

Nuovo addio sul territorio ad un rappresentante dell’Arma . Lascia il comando della Stazione di San Giovanni a Piro il maresciallo maggiore Lorenzo Brogna trasferito a Cava De’ Tirreni dopo appena 5 mesi dal suo arrivo sul territorio del Golfo di Policastro. Una nuova caserma resta scoperta al vertice dopo quella di Vibonati lasciata dal  maresciallo Barile. In meno di un mese ben due valenti comandanti che hanno mostrato particolare impegno sul territorio del  Golfo di Policastro vanno via. Il maresciallo maggiore Lorenzo Brogna, 41 anni, originario di Contursi,  a San Giovanni a Piro era arrivato a dicembre scorso dalla stazione di Pollica dove aveva portato a termine diverse operazioni e inchieste di particolare rilievo mediatico soprattutto nel settore dei reati amministrativi  e sul territorio del Golfo di Policastro si era messo subito al lavoro, individuando e contrastando diversi abusi, intervenendo a difesa dell’ambiente e dei bellissimi luoghi di sua competenza sottoposti a particolare protezione. Militare integro, ligio al suo dovere in circa 5 mesi non è mai venuto meno al suo ruolo, combattendo l’assuefazione al mancato rispetto delle regole che spesso accompagna questo sonnacchioso territorio. Ora sono due le caserme scoperte di comando in un territorio che purtroppo con le assenze e le carenze fa i conti da sempre. A Vibonati per il momento a tenere le redini della caserma è lo storico brigadiere Sinopoli, a San Giovanni a Piro invece toccherà a Maurizio Sollazzo  in attesa delle nuove nomine.

Daria Scarpitta 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.