Contenuto Principale

Agropoli. Truffa a Sky, la finanza oscura un portale pirata

Nuova operazione della Compagnia della Guardia di Finanza di Agropoli contro la pirateria informatica online. Dopo l’operazione contro il portale Italian Share e la vicenda del pirata Tex Willer che ebbe un’eco internazionale, ora le Fiamme Gialle di Agropoli hanno eseguito un provvedimento di oscuramento dall’Italia del portale Futubox. E’ stata proprio la risonanza ottenuta con le precedenti operazioni a innescare fiducia nella Guardia di Finanza di Agropoli tanto che il network Sky, parte offesa in questa vicenda, nel mese di gennaio scorso, ha presentato denuncia non a Milano, a Roma o in altre blasonate città italiane ma proprio ad Agropoli, investendo dunque direttamente le fiamme gialle cilentane di un’operazione anche qui di portata internazionale. E i finanzieri agropolesi hanno dato segno di essere all’altezza del compito risolvendo la questione nel giro di pochi mesi. Il servizio pirata internazionale Futubox permetteva di visualizzare in streaming e in HD l’intero palinsesto trasmesso dalle emittenti Sky German, Sky Italia, Sky del Regno Unito e da alcuni canali della tv francese e russa solitamente visionabile in modalità pay per view.Bastava che gli utenti pagassero un abbonamento di 8 euro al mese e tramite computer o telefoni cellulari e tablet potevano accedere al servizio. Le indagini svolte in ambito telematico, anche setacciando i social network, hanno fatto emergere l’articolata organizzazione del portale. Gli amministratori, di nazionalità ucraina, avevano registrato 16 nomi di dominio in forma anonima grazie ad un servizio offerto da una società statunitense e veicolavano i dati necessari a far vedere i programmi in streaming attraverso server localizzati in Ucraina, Germania, Russia e Romania. In Ucraina l’organizzazione addirittura utilizzava i server di un ente di ricerca universitario che offriva ai suoi studenti e a basso costo la propria piattaforma tecnologica per consentire lo sviluppo di imprese digitali. L’Italia è risultato il principale mercato di sbocco del servizio con oltre il 24 % di visitatori . Recentemente Futubox aveva allargato i propri servizi, proponendo la vendita per 135 euro di un dispositivo hardware collegabile direttamente al televisore di casa per la fruizione dei palinsesti. L’operazione ha condotto le Fiamme Gialle agropolesi ad effettuare perquisizioni anche a Bari e Taranto scoprendo così altri due pirati informatici, questa volta italiani, che spedivano in Ucraina le Smart Card necessarie per accedere ai servizi Sky e che promuovevano sul web la vendita degli abbonamenti al servizio pirata attraverso altri due siti in lingua italiana. Ora le indagini continuano in ben 6 Paesi per identificare gli utenti del servizio e quantificare i profitti conseguiti illecitamente.

Daria Scarpitta

 

Sala Consilina. Bullismo, prosegue l'indagine al "Gerolamo Gatta"

Nonostante non sia stata ancora presentata alcuna denuncia in merito al presunto episodio di bullismo al Gerolamo Gatta di Sala Consilina, i carabinieri della locale compagnia hanno comunque avviato le indagini e i due giovani resisi protagonisti della sfiorata tragedia sarebbero stati già segnalati alle autorità competenti. E’ questo quanto è trapelato dopo l’episodio consumatosi, nei giorni scorsi, all’istituto professionale di via Pisacane e che ha visto vittima un quindicenne iscritto alla prima classe. L’adolescente, infatti, ha rischiato di precipitare nella tromba delle scale, dopo che due sedicenni, presolo in braccio e afferratolo per le caviglie, lo hanno tenuto sospeso a testa in giù dal pianerottolo del quarto piano. Il fatto sarebbe venuto fuori da semplici voci di corridoio, diventate sempre più ricorrenti con il passare dei giorni e di qui sarebbero partiti gli accertamenti delle forze dell’ordine, che in poco tempo avrebbero permesso di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. Al momento, però, sembra che nessun provvedimento sia stato adottato dalla scuola a carico dei due bulli, poiché, si sarebbe giustificata la dirigente, “all’episodio non avrebbe assistito nessun altro allievo dell’istituto e, dunque, non vi sarebbero testimonianze” .

Roberta Cosentino

Sala Consilina. Bullismo al "Gatta", 15enne tenuto a testa in giù nella tromba delle scale

Due 16enni, studenti dell’Istituto Gerolamo Gatta” di Sala Consilina, hanno preso un ragazzo iscritto al primo anno e mantenendolo per le caviglie lo hanno tenuto penzoloni nella tromba delle scale, dalla ringhiera che si trova al quarto piano dell’edificio. Non è ancora chiaro il motivo del gesto. Una bravata forse che poteva trasformarsi in tragedia.

Sant'Arsenio. 52enne scivola in un burrone

Nel pomeriggio di venerdì 17 maggio, un uomo di 52 anni, residente a San Pietro al Tanagro, è scivolato in un burrone in località Gassoria, sulle montagne di Sant'Arsenio. L'uomo si era recato in montagna per raccogliere asparagi. E' stato poi recuperato e affidato alle cure dei sanitari del 118 che fortunatamente ne hanno riscontrato solo graffi ed escoriazioni varie. Trasportato all'ospedale Luigi Curto di Polla, le sue condizioni non destano preoccupazioni.

...

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.