Contenuto Principale

Cilentana, emergenza discariche. I Comuni liberano la superstrada dai rifiuti. La bonifica prima della Pasqua.

 

 

Sulla Cilentana sono iniziate le grandi pulizie. La superstrada del Cilento continua ad essere ricettacolo di rifiuti  di ogni genere. Un fenomeno che danneggia l’immagine dell’importante arteria stradale e dell’intero territorio che a giorni sarà preso d’assalto dai vacanzieri del lungo ponte di Pasqua. Una vera e propria emergenza che ha costretto le istituzioni interessate a tenere una serie di riunioni organizzative per definire un programma di interventi per la rimozione dei rifiuti accumulati in più punti della superstrada. La Cilentana  a giorni sarà presa d’assalto dai turisti delle vacanze di Pasqua e poi da quelli della prossima stagione balneare. Il Parco d’intesa con i Comuni hanno deciso di fare la propria parte, sollecitati anche dall’Anas. “ Tutti i Sindaci – ha detto il direttore dell’Ente Parco Romano Gregorio – si sono resi disponibili a collaborare ed è già iniziata l’attività di pulizia sul tratto tra Padula e Vallo dell Lucania “. Tra i volontari all’opera anche quelli mobilitati dal Comune di San Giovanni a Piro. 

Antonietta Nicodemo 

 

" Teatro in Sala ", vetrina dell'eccellenze. Proclamati i vincitori della 23 esima edizione.

 

E’ stato il Sindaco Francesco Cavallone a consegnare il premio al vincitore assoluto della 23 esima edizione della rassegna “ Teatro in Sala “ . La compagnia “ Costellazione “ di Formia ha conquistato la giuria con la messa in scena dello spettacolo “ Il gioco delle rose “ . Lo stesso gruppo teatrale ha portato a casa il premio del pubblico.  Quello della critica è andato alla Compagnia “ Dioscuri “ di Campagna. Il premio speciale, invece, è finito tra le mani dell’attore Dino D’Alessandro. Anche nella serata finale della rassegna non è mancato il salotto dedicato ai professionisti locali che si sono contraddistinti sui palcoscenici nazionali e internazioni. Questa volta ad accomodarsi è stata la giornalista di Sky del tg 24 Tonia Cartolano alla quale è stato conferito il premio “ Giovane artista salese “. Una serata che è servita a mettere in mostra altre  eccellenze del territorio, è il caso dell’istituto artistico Pomponio Leto di Teggiano . Nei suoi laboratori  gli studenti hanno prodotto, sotto la guida del professor Germano Torresi, le maschere consegnate come premi ai vincitori. Ma l’artistico non è stato l’unico istituto  che è stato coinvolto nel progetto 2019 di Teatro in Sala.  L’iniziativa, infatti, ha visto anche la collaborazione del liceo Pisacane di Padula e dell’Istituto Marco Tullio Cicerone di Sala Consilina. A chiudere la serata di Gala, condotta dalla giornalista Anna Maria Cava,  è stata un’altra eccellenza: l’Ensemble della scuola d’Arpa Viggianese che ha ripercorso attraverso la musica l’antica tradizione arpistica del piccolo comune della Basilicata. Una tradizione che risale al ‘700. L’assessore regionale al turismo della Campania Corrado Matera, il Sindaco Cavallone e l’assessore comunale alla cultura Gelsomina Lombardi nel complimentarsi con l’associazione “ I ragazzi di san Rocco “ che da 23 anni porta avanti “ Teatro in Sala “, hanno confermato il proprio sostegno al progetto ritenendolo un valido veicolo per diffondere la cultura teatrale e avvicinare i giovani alle varie forme d’arte.

 Antonietta NIcodemo

Escursionismo. In un volume i viaggi del Get di Rofrano. Vent'anni di passeggiate su sentieri mozzafiato. Sabato la presentazione.

 

Sabato 6 aprile presso la palestra di Rofrano il locale Gruppo Escusionistico Trekking presenterà il suo volume " Get Cultnatura ". L'incontro inizierà alle 16 . A presentarlo in anteprima a 105 tg è stato il presidente nazionale della federazione escursionismo Mimmo Pandolfo ( segue l'intervista ) 

Polla, omicidio stradale plurimo. Sconto di pena per Arturo Cavallo.

 

 

 
 

La Corte D’appello di Potenza ha condannato a 8 anni di reclusione Arturo Cavallo di Polla per omicidio stradale plurimo. La sentenza definitiva ha ridotto di due anni la pena rispetto a quella che glie era stata inflitta dal Tribunale con la sentenza di primo grado, patteggiata in appello. Si chiude così il processo a carico dell’automobilista ritenuto dalla Giustizia responsabile dell’incidente stradale verificatosi nel 2016 lungo la Fondo Val D’Agri, in Basilicata, all’altezza di Marsico Nuovo.   Arturo Cavallo si scontrò frontalmente con la sua Audi con la Renault Cactus sulla quale viaggiavano Franco Apa 38 anni di Tramutola e la madre Filomena Cavallo di 67 anni. Il primo morì sul colpo, l’anziana donna invece perse la via in ospedale dopo una settimana di agonia. L’imputato risultò positivo all’alcol test. Una vera e propria tragedia rispetto alla quale, in virtù delle nuove norme sugli incidenti stradali Arturo Cavallo ha rischiato la condanna una condanna fino a 18 anni di reclusione. Con il  patteggiamento delle pena è riuscito ad ottenere dalla Corte d’Appello due anni di sconto sui dieci che aveva deciso il Tribunale di Potenza.

 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.