Contenuto Principale

Sapri, è arrivata la ruota panoramica. Tir sfonda il lungomare. L'opposizione: " Installazione abusiva ".

 

 
 

La ruota panoramica sarà l’attrazione dell’estate 2021 nella città di Sapri. I pezzi della mega giostra sono iniziati ad arrivare nella notte. A trasportarli una serie di tir di ogni dimensione che hanno mandato in tilt la circolazione sulle strade comunali e sulla statale 18  nel tratto che costeggia il lungomare, dove la ruota sarà installata. Difatti, la struttura deve essere montata all’interno degli ex campetti da tennis. Nel corso dei lavori il peso di un tir ha provocato una voragine sulla prima passeggiata, proprio a ridosso dei campetti. Il camion di una ditta pugliese evidentemente, non avendo avuto, probabilmente indicazioni sul tragitto da seguire, per raggiungere i campetti ha attraversato il marciapiede della prima passeggiata del lungomare e nel punto dove scorrerebbe un canale ha provocato la grossa buca. Il mezzo ci è finito dentro e ci sono volute diverse ore per tirarlo fuori mentre nel frattempo giungevano a Sapri tutti i pezzi della giostra. In città si attende con trepidazione l’inizio dei giri con la ruota panoramica. Quanto  accaduto però, ha fatto maturare qualche dubbio sulla sicurezza di quell’area attraversata da canali. Intanto le operazioni di montaggio vanno avanti. Il gruppo di minoranza punta l’indice contro il Sindaco: << Per la ruota panoramica non esiste ad oggi alcuna autorizzazione di alcun ente pubblicata sul sito del comune. Abbiamo interessato della vicenda anche le istituzioni giudiziarie . Al settore demanio della regione chiediamo di aprire un’inchiesta per individuare chi abbia dato all’imprenditore un’area demaniale per l’installazione di una giostra di tali dimensioni e priva di permessi >>. Il sindaco ha vietato la balneazione nel tratto di mare antistante il tratto del lungomare in cui il tir è sprofondato. Si è versato  carburante nel canale ?

 

Antonietta Nicodemo

 

Sapri, regata internazionale o'pen skiff. Le sfide nella baia della città della Spigolatrice.

 

 
 

La baia di Sapri ha fatto da cornice alla III regata internazionale o’ pen skiff valida anche come seconda tappa del Campionato  Zonale 2021. Dopo le sfide  dello scorso 22 e 23 maggio,  la Lega Navale di Procida ha lasciato il testimone al Circolo Nautico Saprese   che, nell’ultimo week end di giugno, ha ospitato 18 giovani timonieri di questa emergente classe velica che in V ZONA ha due squadre vincenti : quella del Circolo Nautico Monte di Procida e quella della Lega Navale Italiana di Procida ed il pluricampione italiano Manuel De Felice.

 

 

Le immagini della regata  

Sapri, reparto di cardiologia in agonia. La D'Agostino accusa il sindaco: " Non hai fatto nulla ".

 

 Ospedale Sapri:&quot;Se non si reclutano medici cardiologia chiude&quot; -  Ottopagine.it Salerno

 << E’ inaccettabile che dopo tanto tempo non si sia fatto nulla per garantire il corretto funzionamento del reparto di cardiologia e unità coronarica del
nostro ospedale. Un servizio di vitale importanza per l’intera struttura, ormai ad un passo dalla chiusura >>. Il consigliere di maggioranza dissidente
Donatella D’Agostino riaccende i fari sull’agonia del reparto salvavita affidando le responsabilità soprattutto al sindaco Antonio Gentile:
<< Non ha fatto nulla, tradendo la fiducia della città >>. Sono rimasti in servizio solo tre medici che non riescono a coprire tutti i turni.
Di notte l’assistenza è affidata all’anestesista in servizio , al cardiologo reperibile e a due infermieri. Nei giorni festivi a presidiare il reparto
sono due infermieri e un cardiologo in reperibilità .Tutte soluzioni tampone pensata per assicurare all’ospedale un corretto funzionamento del reparto che
rischia di chiudere per consunzione. << E’ fondamentale il reclutamento, a stretto giro, di cardiologi – afferma con forza la D’Agostino – altrimenti non sarà
più possibile realizzare la turnazione per l’intera giornata. Occorre intervenire con provvedimento concreti prima che sia troppo tardi e che qualcuno ci
rimetta la vita>>. 

antonietta nicodemo

Maratea outdoor. Inaugurate le arrampicate mozzafiato. Verso il cielo con un cavo di ferro e un ponte tibetano.

 

 

 
 
 
 
 
 
 

 MARATEA OUTDOOR,  INAUGURATE LE NUOVE ARRAMPICATE A PICCO SUL MARE E VERSO IL CRISTO REDENTORE . 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.