Contenuto Principale

Torraca, Casaletto Spartano e Morigerati. Ieri l'insediamento dei consigli comunali.

 

 

TORRACA

 

Il nuovo Consiglio comunale di Torraca ha fatto ingresso in aula tra gli applausi . Domenico Bianco è tornato ad indossare la fascia tricolore dopo una difficile e intesa campagna elettorale. Per 77 voti è riuscita a spuntarla su Maria Teresa Filizola che si è accomodata tra i banchi della minoranza insieme a Carmine Cardino e Giuseppe Curci.In giunta sono entrati i due più consiglieri più votati Daniele Zicarelli al quale è andata la carca di vice Sindaco e la delega ai lavori pubblici e Giuseppe Liano che dovrà occuparsi di politiche sociali, sport, turismo e spettacolo. Compongono la nuova maggioranza, insieme a Bianco, Zicarelli e Liano, Andrea Mancuso, Felice Bruno, Domenico Lovisi, Anonietta Bruno e Mario Cantelmo.

Filizola ha chiarito che la  minoranza vigilerà  sugli atti amministrativi. Bianco ha riconfermato il suo impegno per gli interessi della comunità.

 

 

CASALETTO SPARTANO

 

Dopo il ribaltone il neo sindaco di Casaletto Spartano Concetta Amato promette cinque anni di lavoro per il rilancio del paese. Una promossa assunta durante la seduta d’insediamento del Consiglio comunale. Dopo anni alla guida dell’Ente ,  Giacomo Scannelli è andato ad occupare i banchi della minoranza. Insieme al Sindaco sono entrati in giunta Francesco Polito e Vincenza Gaetani, a quest’ultima è toccata anche la carica di vice sindaco . Il primo cittadino fa subito sapere che la sua amministrazione è già in piena attività. “ Abbiamo  avviato le pratiche – afferma  – per l’adeguamento del vecchio edificio scolastico presso il quale intendiamo trasferire la scuola, attualmente collocata in una struttura inadeguata. Contemporaneamente siamo anche impegnati ad individuare una struttura che possa accogliere gli alunni durante i lavori di rifacimento dell’ex plesso ” . Intanto sono tanti i cittadini che si sono resi disponibili per la pulizia delle aree pubbliche.” Saranno organizzate – precisa Amato – diverse giornate ecologiche per librare dal degrado alcun aree del nostro comune con l’aiuto dei volontari “

 

 MORIGERATI 

L’ex sindaco di Morigerati Cono D’Elia ha chiarito il perché Vincenzina Prota è stata scelta dal precedente gruppo di maggioranza per la candidatura a Sindaco. E’ sempre a D’Elia è toccato spiegare il senso della lista civetta . Chiarimenti fatti in occasione della seduta di insediamento del consiglio comunale eletto lo scorso 26 maggio. Il Prota ha nominato come suo vice D’Elia. A completare la nuova giunta sarà Giuseppe Vallone. Le deleghe non sono state assegnate perché a Morigerati tutti possono rappresentare tutto “  l’importante è  fare le cose nel rispetto delle regole – precisa il vic sindaco - e tenendo conto del bene comune “ .  Per la maggioranza sono stati eletti insieme a Vallone e D’Elia : Pietro Nicodemo, Demetrio Perazzo, Mariangela Falcone, Massimiliano La Rocca e Carmen Menta. Compongono la minoranza Linda Donato, Gianfranco Ionnito e Pasqualino De Biase

 

ecco le immagini delle sedute di insediamento dei consigli comunali di Torraca, Casaletto e Torraca.  

5xmille. Le strategie dei Comuni. A Sassano destinato all'acquisto di parrucche per pazienti oncologici, a Sapri alla riapertura del Buon Pastore.

Risultati immagini per 5 per mille

I Comuni a Sud di Salerno guardano al 5 per mille come risorsa da non sottovalutare  in tempi di crisi e per invogliare i cittadini a destinare proprio all’ente comunale la cifra, che si è comunque tenuti a versare, sponsorizzano l’uso che se ne vuole fare. Sono emerse così anche iniziative d’impatto come quella presentata recentemente dal Comune di Sassano  in collaborazione con la Consulta delle Donne e volta a devolvere il 5 per mille, che i cittadini vorranno destinare all’Ente comunale, all’acquisto di parrucche per le persone sottoposte a trattamenti di chemioterapia. Il sindaco oncologo Tommaso Pellegrino, sensibile a questi temi,  ha abbracciato  lo slogan “C’è una bellezza che la chemio non deve far sfiorire” e ha sottolineato la necessità di tenere conto anche del disagio psicologico che il cancro induce  nei pazienti. Di qui la decisione di dare il proprio sostegno sotto questo aspetto ai malati oncologici invitando i suoi cittadini a donare il 5 per mille delle proprie dichiarazioni dei redditi al Comune di Sassano per destinarlo alla buona causa dell’acquisto di parrucche e mettendo a disposizione gli uffici comunali per tutte le informazioni. Anche il Comune di Sapri ha deciso di destinare il 5per mille devoluto dai cittadini all’ente, ad un’attività ben precisa, ad una causa che ha colpito la comunità saprese alimentando il dibattito in questi ultimi mesi: ossia il Buon Pastore, la casa di riposo per anziani, chiusa  il primo marzo con il trasferimento delle suore a Capitello per le condizioni della struttura . In giro per la cittadina sono comparsi i manifesti con cui il Comune invita i cittadini a devolvere il 5per mille, annunciando che la cifra raggiunta sarà poi destinata alla riapertura del Buon Pastore.  Una speranza mai sopita a Sapri per il legame che lega la cittadina al luogo entrato nella sua storia e rimasto per 90 anni emblema di accoglienza per anziani e bisognosi, come era nelle intenzioni del suo fondatore il Cav. Cesarino.

Daria Scarpitta

Ospedale di Sapri. Il Sindaco di Caselle critica il comitato di lotta. Nuzzo: " sbagliata la strategia " .

 

 

 

OSPEDALE DI SAPRI . Il sindaco di Caselle in Pittari accusa: “Sbagliata la strategia. Il comitato di lotta ha escluso i sindaci”. Da Nuzzo l’appello all’unità e alla concretezza. “ Mai creduto nel dea di primo livello”.

 

 

Sapri, la Bcc porta fortuna ai suoi clienti. Assegnato lo scooter del concorso nazionale " Possiamo ".

 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.