Contenuto Principale

Tg Estate del 16 agosto. Il programma di " Tutti uniti con il Cuore " e le regole per un'escursione sicura.

 

 

 

 

 

Villammare Festival Film & Friends. Ecco la giuria .

 

 
Visualizza immagine di origine

 


Tanti protagonisti in riva al mare per la diciottesima edizione del Villammare Festival Film&Friends . Agli ospiti sensazionali come Giancarlo Giannini, Alex Belli, Salvatore Esposito, Giovanna Rei, Nadia Rinaldi, Giuliana De Sio, si aggiungono due giurie di eccellenze che assegneranno i vari premi, una per i lungometraggi, e una per i corti. A comporre la giuria degli short film lo storico regista Nino Russo che ne assumerà il ruolo di Presidente,l’attrice e cantante Paola Lavini, già vista in tv nelle fiction Carabinieri e La Squadra, in teatro con la Compagnia della Rancia  e al cinema con Bellocchio e Avati, il giornalista di 105 Tv Gaetano Bellotta e 5 membri, come Nino Russo, dell’Anac, l’Associazione Nazionale Autori Cinematografici che ha contribuito a definire la selezione ufficiale 2019 per i corti. Si tratta della regista e sceneggiatrice  Patrizia Fregonese De Filippo, autrice per registi come Nichetti , Dreyer, Frezza e  vincitrice di diversi premi con i suoi lavori, del compositore e filmaker Tiziano Novelli, autore delle musiche dei film “Scandalous Liason” con Dalila Di Lazzaro e  “Come fratelli” di Luminelli, del regista Marco Scola Di Mambro, formatosi come assistente alla regia di Ettore Scola, della regista e autrice Talita Russo, attualmente  al lavoro in Rai, e della sceneggiatrice Chiara Atalanta Ridolfi, i cui lavori sono stati in concorso a Venezia. Sceglieranno il corto vincitore, mentre tra gli short film finalisti verranno assegnati anche due premi speciali. Uno da Legambiente, partner del Festival,  al miglior corto della sezione  tematiche ecologiche ed ambientali e uno dal Rotary, altro partner, al corto che meglio saprà incarnare i valori umanitari e solidali che l’associazione porta avanti da sempre. A scegliere invece il miglior lungometraggio ci penserà una squadra capitanata dal compositore Vince Tempera  e composta dalla regista e sceneggiatrice tedesca Susanne Franz , dal produttore francese Nicolas Billon, dalla regista e sceneggiatrice francese Sarah-Lou Duriez, dalla direttrice del settimanale Ora e di Lifestyle Lorella Ridenti, dalla giornalista del Corriere della Sera Natascia Festa e dal presidente del cda del Villaggio residenziale Le Ginestre,  Enzo Fornasari. Saranno loro a dover assegnare per la prima volta anche il premio speciale “Giorgio Arlorio” alla migliore sceneggiatura, un omaggio ad un compianto amico del Festival che aveva fatto della scrittura dei film un’arte e un impegno sociale.

Daria Scarpitta 

 

 

Maratea, a Fiumicello revocato il divieto di balneazione.

Visualizza immagine di origine
 
 

E’ stato revocato ieri il divieto di balneazione a Fiumicello di Maratea, finita al centro di un ferragosto infuocato per la grave contaminazione  del mare  conseguente ad un guasto al depuratore. Il 14 agosto l’Arpab ha effettuato nuove analisi sulle acque del mare della frequentatissima località e ha riscontrato che i parametri di escherichia coli  e di enterococchi erano rientrati nei limiti stabiliti dalla legge e dunque il sindaco Daniele Stoppelli ha provveduto a revocare il divieto di balneazione che aveva dovuto assumere in tutta fretta il 13 agosto. La vicenda era partita già da qualche giorno. Il 7 agosto infatti l’Arpa aveva effettuato un prelievo che aveva riscontrato presenza di escherichia coli, dopo che diverse segnalazioni erano arrivate dai turisti sulla qualità delle acque, esplose  poi nel momento in cui era apparso del materiale marrone  presumibilmente fuoriuscito dalla condotta sottomarina. Il 9 agosto nuovi prelievi avevano riscontrato presenza di escherichia coli e di enterococchi. Di qui l’istituzione del divieto temporaneo di balneazione che non ha  risparmiato critiche e polemiche per una vicenda che ha fatto finire sotto una luce negativa una cittadina da sempre vessillo dell’ambiente incontaminato  e della qualità del mare e che ha reso non balneabile nel clou del ferragosto un tratto di mare tra i più frequentati a Maratea, quello che va da Fiumicello Nord a partire dalla zona denominata San Michele , compresa l’intera spiaggia,  fino alla scogliera sul lato sud. Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta per individuare le responsabilità e chiarire nello specifico ciò che è accaduto. Intanto, anche il mondo politico non è rimasto fermo. L’assessore regionale all’ambiente Gianni Rosa ha chiesto al direttore generale del Dipartimento Ambiente di istituire una commissione d’inchiesta interna. “La prontezza con la quale la Regione intende dare risposte- ha detto- è il segnale che anche in questo caso verranno approfondite le responsabilità di quanto accaduto”.Il Presidente della Regione Basilicata Vito Bardi nell’annunciare la fine delle criticità ha aggiunto: “Restano in piedi comunque tutte le azioni che la Regione Basilicata ha avviato per l’accertamento delle responsabilità che hanno causato i disagi.”

 daria scarpitta 

San Giovanni a PIro, 10 giorni per trovare Simon senza vita. Calcagnile: " il suo telefonino era in un 'area non servita da internet. E' stato impossibile localizzarlo ".


 
Visualizza immagine di origine
 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.