Contenuto Principale

Covid nel Golfo di Policastro. Positiva turista in vacanza a Villammare. Tamponi negativi a Sicilì . Due nuovi casi a Caselle.

 

 

COVID-19, la malattia da nuovo coronavirus (SARS-CoV-2) - Dr. Damiano  Galimberti

 

Nuovo caso positivo nel basso salernitano. E’ stato registrato sabato scorso nel comune di  Vibonati . Si tratta di una giovane turista napoletana che abita per le vacanze a Villammare . La ragazza si è sottoposta a tampone dopo che un suo amico, con cui aveva avuto dei contatti, aveva accusato degli stati febbrili e, fatti i dovuti accertamenti a Napoli, era risultato positivo. L’amico era rientrato da un viaggio in Spagna. La giovane sta bene e al momento è stata messa in isolamento nella casa di Villammare assieme alla nonna e ad altre due persone appartenenti al suo nucleo familiare e di cui nelle prossime ore si dovrebbero conoscere gli esiti dei tamponi. Sono stati ricostruiti anche i contatti e gli spostamenti fatti negli ultimi giorni dalla ragazza ma al momento non ci sarebbero altre ordinanze di quarantena sul territorio. Dal Comune arriva un messaggio rasserenante ai cittadini per le misure prese tempestivamente e anche un invito ad utilizzare la mascherina, lavarsi frequentemente le mani e mantenere la distanza di sicurezza. La situazione generale sul territorio sembra sotto controllo. A Sicilì, piccolissima frazione di Morigerati,  tutti e 15 i tamponi eseguiti tra i contatti, familiari e non solo, dell’operaio contagiato sono risultati negativi. A Caselle in Pittari nella giornata di ieri sono risultati positivi altri due tamponi e coì salgono a 21  le persone affette da covid,appartengono a diversi nuclei familiari. Sono in quarantena  da quando è stato accertato il focolaio in un ristorante del paese. Tranne una anziana ancora un po’ febbricitante, gli altri 20 sono in perfette condizioni. Sono in gran parte asintomatici.  Il Governo locale è comunque intenzionato a mettere in campo entro la fine della settimana uno screening di massa per rassicurarsi e rassicurare e consentire la ripresa della vita e delle attività in sicurezza. Anche per questo motivo, già nei giorni scorsi, ha firmato l’ordinanza che fa slittare  al 28 settembre la riapertura dell’Istituto Comprensivo. Unica istituzione scolastica del paese. Focolaio spento a Pisciotta. Nella cittadina rivierasca cilentana nel mese di luglio si registrarono 21 contagiati. Solo alcuni di loro sono ancora attenzionati ma in buone condizioni. Tutti gli altri, per lo più asintomatici, da tempo sono guariti ed hanno posto fine alla quarantena. A Buonabitacolo sono risultati negativi altri tamponi. I contagiati,dunque, restano fermi a quattro.

 

Daria Scarpitta 

Sapri, torna il divieto di balneazione. Tuffi vietati sulla spiaggia dei Trecento. "Sapri Cambia" chiede chiarezza.

Torna il divieto di balneazione sulla spiaggia dei Trecento a Sapri.Come accade ormai da qualche tempo a settembre le rilevazioni Arpac tornano a mostrare  alterazioni nei dati, evidenziando la presenza massiccia di batteri nelle acque marine,in particolare nel tratto che va da  Punta del Fortino a Vallone S. Domenico. I prelievi risalgono al 2 settembre e mostrano  un valore di831 per gli enteorcocchi intestinali a fronte di unlimitemassimodi 200 e un valore di 1445 di escherichia  coli, triplo rispetto alvalore soglia di 500. Il 4 settembre dunque l’amministrazione comuanledi Sapri è corsa ai ripari e come previsto ha diramato il divieto di  balneazione in via precauzinale .

 

Daria Scarpitta

 

 

Comunicato Stampa dell' Associazione politica e sociale " Sapri Cambia " . 

     CHE FACCIO…MI TUFFO…?

 

 

Registriamo con preoccupazione l'apposizione del cartello di “interdizione della balneazione” nel tratto di spiaggia nella baia di Sapri, che va dall'area ex-Agip fino a Santa Croce. Non è la prima volta che accade quest'anno (era già avvenuto, per il Lungomare, nello scorso mese di Maggio) e ci chiediamo quali siano stati nel frattempo gli interventi di controllo a tutela della salute da parte dell'Assessore delegato (se c’è…), considerato che nelle premesse dell'ordinanza sindacale 289/2020 del 4 Settembre scorso non si fa riferimento a concause, come ad esempio l'abbondanza delle precipitazioni o il cattivo funzionamento delle infrastrutture fognarie e depurative. Pare ovvio che, a meno di sversamenti direttamente a riva (cosa che risulta altamente improbabile), le cause andrebbero tempestivamente individuate e sarebbe più che mai opportuno seguire la strada di un monitoraggio e controllo costante e continuo (ripetuto frequentemente nella stagione estiva) della rete fognaria nella sua interezza al fine di verificare l'immissione di scarichi non autorizzati lungo il suo corso. Temiamo inoltre che questo ultimo episodio possa avere come conseguenza due corollari negativi: una classificazione delle acque di qualità "scarsa" da parte di Arpac, il che comporterebbe ulteriori divieti di balneazione nella prossima stagione e, non da meno, maggiori difficoltà nella assegnazione di un importante e consolidato riconoscimento quale la Bandiera Blu. Rimaniamo infine in attesa di confronto, con le forze di governo e opposizione, da cui ci aspetteremmo considerazioni non scontate, considerata l'urgenza e la gravità della questione i cui strascichi potrebbero riverberarsi sull'evoluzione e la tenuta del settore turistico e l'operato degli addetti del settore.

Casaletto Spartano, anziano colto da malore in casa. I Carabinieri lo trovano nel letto circondato da rifiuti.

 

 

 

Era riverso sul letto in pessime condizioni igienico sanitarie, in stato confusionale, ma ancora vivo. I Carabinieri lo hanno sottratto dal degrado e probabilmente anche dal decesso. Un 88 enne di Casaletto Spartano è ora ricoverato presso l’ospedale di Sapri dove i sanitari gli hanno riscontrato tutti i valori sballati. E’ nel reparto di  medicina in condizioni precarie. Non si vedeva in giro per il paese da circa sei giorni. I vicini di casa hanno così deciso di avvertire di Carabinieri. Alle 19 di venerdì scorso i militari  si sono recati presso l’abitazione. Hanno bussato alla porta senza ottenere risposte. Lo hanno provato a contattare telefonicamente, ma il suo cellulare squillava invano all’interno della casa. A questo punto i Carabinieri del Capitano Calcagnile hanno fatto irruzione all’intero arrampicandosi con una scala sul balcone al primo piano. L’uomo era sul letto in pessime condizioni. L’intero appartamento era in uno stato di forte abbandono e degrado,  con immondizia ovunque per terra e sui mobili. L’88 enne viveva da solo da tempo ed era molto autonomo. Con i figli, che vivono lontano da Casaletto, pare che  da tempo non avesse rapporti. “ Il Comune si farà carico di tutte le spese- ha detto il Sindaco  Concetta Amato -     per ripulire l’appartamento del nostro cittadino  e di qualsiasi altro intervento che si renderà necessario per farlo tornare a vivere dignitosamente” . Non è la prima volta che i Carabinieri salvano dal degrado anziani soli. Era accaduto già alcuni mesi fa a Sapri. In quel caso fu trovata circondata da rifiuti ed escrementi di topi una anziana signora. Da allora  è ospite di una struttura per anziani.

 

Antonietta Nicodemo 

 

Cilento, 10 anni fa l'omicidio Vassallo. Il ricordo di 105 Tv del Sindaco Pescatore.

 

 Chi era il sindaco Angelo Vassallo, paladino dell'ambiente ucciso nel 2010

 

 

 

La nostra copertina è dedicata ad Angelo Vassallo. Questo è il ricordo di 105 Tv del Sindaco Pescatore. La mattina del 5 settembre 2010 ci siamo svegliati tutti  smarriti e un po’ più poveri.

Dieci anni sono trascorsi e non è stata fatta ancora giustizia:movente e responsabili restano ancora ignoti.  

 La politica di Vassallo è nelle parole e nei discorsi che ci ha lasciato in eredità . 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.