Contenuto Principale

Parco del Cilento, " Commissariamento illegittimo " . L'on. Piero de Luca: " La nomina andava condivisa con la regione ".

Piero De Luca: «Buonopane è una garanzia per il territorio irpino» - Nuova  Irpinia

 

"GRAVE DECISIONE DEL MINISTRO PICHETTO FRATIN DI COMMISSARIARE I PARCHI NAZIONALI IN CAMPANIA. SONO ILLEGITTIMI”. AD AFFERMARLO E' PIERO DE LUCA, VICE CAPOGRUPPO DEL PD ALLA CAMERA DEI DEPUTATI.

“I  decreti n. 35 e n. 36 del 25 gennaio 2023, con i quali il  Ministro dell’Ambiente ha nominato i commissari straordinari dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio e dell’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni non soltanto sono politicamente sbagliati - dice -  ma sono anche nulli e dunque totalmente illegittimi in quanto gravemente viziati da assoluta carenza di attribuzione. Ai sensi della disciplina vigente in materia, come interpretata dalla sentenza della Corte Costituzionale n. 27 del 20 gennaio 2004, non solo la nomina degli organi dei Parchi nazionali, ma anche quella dei Commissari deve avvenire, infatti, d’intesa con i Presidenti delle Regioni nel cui territorio il Parco ricade. Chiediamo -dunque -al Ministro di rivedere le proprie decisioni e provvedere a intervenire nel rispetto della normativa in materia nello stesso interesse degli Enti Parco. Gli atti che saranno eventualmente adottati dai Commissari, infatti, risentiranno del vizio di nullità e questo si tradurrebbe in un grave danno per il territorio”. 

 

Campagna, ricordati i salernitani internati nei lager nazisti.

 

 
 
 
 
 

 

 

Ricordare chi ha patito gli orrori dei lager nazisti per evitare che si ripetano . Nel giorno della memoria il prefetto di Salerno Francesco Russo ha conferito 14 medaglie d’onore, concesse dal Presidente della Repubblica, ad altrettanti cittadini della provincia di Salerno,  che durante la seconda guerra mondiale hanno vissuto l’ internamento nei campi di concentramento . La cerimonia si è svolto a Campagna, in un luogo simbolo di quelle tragedie: nell’ex centro di internamento nei lager nazisti. Oggi museo itinerante della meoria e della pace palatucci. Tra le medaglie alla memoria conferite quelle assegnate ad: Angelo La Maida di Teggiano, Tiziano Gasparri di Roscigno ,un soldato di fanteria fucilato dai tedeschi a Larissa , Michele Scarano, soldato di Pollica deportato in Germania e il soldato di Polla Francescopaolo D’Amico, scomparso un anno fa . A ritirare per lui la medaglia è stato il figlio, il giornalista  Geppino D’ amico.

 

 

Vallo della Lucania, infermieri spostati a Eboli perchè in esubero. Nursind : " Calcoli falsati per depotenziare l'ospedale ".

 Ospedale "San Luca" di Vallo della Lucania, nasce la sala di emodinamica -  TuttoSanità

 Infermieri trasferiti da Vallo della Lucania a Eboli perché in esubero? La denuncia arriva dal Nursind di Salerno venuto a conoscenza  di quanto capitato ad un infermiere che nel trasformare il proprio rapporto di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato si sarebbe visto imporre, come sede di assegnazione, quella del Presidio ospedaliero di Eboli in quanto, fa sapere il Nursind, - “a detta degli uffici, a Vallo della Lucania vi è un surplus di 45 infermieri.” I conti però al sindacato degli infermieri non tornano "Vorremmo capire – ha detto il segretario provinciale Biagio Tomasco- come gli uffici centrali abbiano determinato il surplus di personale rilevato nell'ospedale di Vallo della Lucania.” Secondo il sindacato infatti ci sarebbe stato un errore nel calcolo  eseguito non in base alla reale capacità operativa del nosocomio bensì sui soli posti letto ora operativi ".  Dall'indagine del Nursind, infatti, è emerso che dei 322 posti letto previsti nell’Atto Aziendale, i circa 60 tra gastroenterologia, oncologia, neurologia e recupero funzionale non sono mai stati attivati proprio per la carenza di personale infermieristico. "Questo – denuncia ancora Tomasco- denota una volontà ben definita a non voler potenziare, per come previsto, il nosocomio vallese.”  il Nursind chiede di conoscere le reali intenzioni dell’Asl Salerno in merito alla mission da attribuire al San Luca di Vallo. "Vogliamo richiamare la componente politica locale – ha concluso  TOmasco - ad una maggiore attenzione sui fenomeni di riconversione di fatto a cui stiamo assistendo nel silenzio generale, chiedendo una levata di scudi a difesa del territorio e dell’ospedale “

 

 

Cilento, ecco la conferenza stampa del nuovo commissario del Parco, l'avv. Marcello Feola.

 

 
 

 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.