Contenuto Principale

Sapri, stop al mercato e obbligo ai medici di base di comunicare i tamponi. Il Sindaco Antonio Gentile: "Il virus sta circolando in città. Attenzione e rispetto delle regole".

Sapri: Gentile spegne le polemiche sulla Protezione Civile: "chiunque è  benvenuto" - Info Cilento

Il sindaco di Sapri Antonio Gentile è intervenuto questa mattina alla rassegna stampa condotta da Daria Scarpitta informando sulla situazione dei contagi nella sua cittadina. Si è soffermato sulla particolarità del contagio a Sapri che interessa casi per lo più non collegati tra loro. Ecco alcuni passaggi del suo intervento:

 

 

Disagi sulla statale 18 tra Capitello e Villammare. Semafori e rallentamenti per l’installazione della fibra ottica, per la potatura degli alberi e per avvallamenti sul piano viario. A giorni apre un altro cantiere.

Notizie di capitello - Info Cilento

Disagi sulla statale 18 tra Capitello e Villammare. Da alcuni giorni, sui pochi chilometri di strada che unisce le due località rivierasche, sono aperti cantieri diversi che hanno portato anche all’installazione di più semafori che rallentano la circolazione. Sul tratto villammarese sono in corso i lavori per l’installazione della fibra ottica, ma anche quelli commissionati dai privati su ordine del Comune, per la potatura dei rami e l’eliminazione della vegetazione che creano problemi alla viabilità. A Capitello da tempo un semaforo controlla il traffico all’ingresso, a sud della cittadina. È stato installato dall’Anas per ragioni di sicurezza. A causa della rete fognaria sottostante al piano viario, si sono formati degli avvallamenti, che rendono pericolosa la circolazione. Per questo motivo si è fatto ricorso al semaforo per rallentare il traffico. Ancora non si sa quando inizieranno i lavori di adeguamento della condotta che trasporta le acque reflue. Nel frattempo, sempre su quel tratto della statale 18 si appresta ad aprire i battenti un altro cantiere. Probabilmente già la prossima settimana tra il confine Capitello e il torrente Cacafava a Villammare, partiranno i lavori appaltati dal Comune di Vibonati per l’installazione della pubblica illuminazione che renderà più sicuro il percorso ad automobilisti e pedoni. E mentre sulla strada si lavora, sulla spiaggia sottostante c’è chi si tuffa a mare o passeggia in costume sotto il sole.

 

Antonietta Nicodemo

Sapri, tempi lunghi per la riapertura del mercato coperto. Il Sindaco ne ordina la chiusura, ma restano i sigilli in attesa dell’esito dell’inchiesta.

SAPRI, CONTROLLI ANTI COVID-19. CHIUSO IL MERCATO COPERTO - TVOGGI Salerno

Il Sindaco di Sapri ha firmato l’ordinanza di chiusura ad horas del mercato coperto. Il provvedimento è stato emesso martedì dopo il sequestro eseguito dai Carabinieri al termine degli accertamenti effettuati dai militari insieme ai funzionari dell’Asl. Un sopralluogo che ha fatto emergente numerose carenze igienico-sanitarie e strutturali e il mancato adeguamento ai protocolli anti-Covid. La struttura, dunque, resta interdetta in attesa di nuove disposizioni. Oltre all’ordine di chiusura, resta in vigore il sequestro dell’intero fabbricato. La Compagnia dei Carabinieri ha riscontrato una serie di inadempienze nella gestione della struttura comunale: assegnazione degli spazi per i venditori ambulanti; tassa per l’occupazione degli stessi, tassa che qualcuno non avrebbe versato da tempo a danno delle tasse comunali. Il fascicolo dei Carabinieri resterà aperto fino a quando non saranno accertate le eventuali responsabilità. Tutte le porte d’ingresso sono state sigillate e questo lascia presagire che ci vorrà ancora un po’ di tempo prima che il mercato comunale torni a disposizione dei consumatori. Una chiusura che ha richiamato l’attenzione dell’opinione pubblica facendo maturare riflessioni diverse. Al di là di come andrà a finire l’indagine, a Sapri si avverte la necessità di un serio intervento di riqualificazione dell’area in cui insiste da decenni il mercato comunale. Una zona situata nel cuore della Città, in cui sono evidenti segni di degrado, non solo all’interno del fabbricato, ma in tutta l’area ad esso circostante.

 

Antonietta Nicodemo

Scuola in Campania. Da lunedì lezioni in presenza alle primarie che si trovano in condizioni di sicurezza.

Scuole chiuse in Campania, De Luca riapre le elementari da lunedì: «E ok da  subito a progetti speciali per bambini disabili e autistici» - Il Mattino.it

Si è svolta questa mattina una riunione tra l'assessore regionale alla Scuola Lucia Fortini e i sindacati. In questa occasione si è deciso per ripartire da lunedì prossimo con la didattica in presenza alle primarie. Unico presupposto necessario: che le Asl certifichino le condizioni di sicurezza delle singole scuole, evitando che le responsabilità ricadano sui presidi. Questo quanto emerso nel corso della riunione, ma nella giornata di oggi è atteso il nuovo provvedimento annunciato da Vincenzo De Luca proprio in merito alle scuole del primo ciclo. Già  lunedì il Governatore aveva emanato una nuova ordinanza che confermava le misure prese fino ad ora, prorogando fino al 13 novembre il termine per la loro validità, ma che in merito alla chiusura della scuola annunciava per oggi nuove decisioni sulla base dell’esito della riunione dell’Unità di Crisi. Tutto questo in tempo per il 21 ottobre, quando cioè dovrebbero scattare le decisioni governative che per il primo ciclo di istruzione e per la scuola dell’infanzia stabiliscono che si debba continuare in presenza mentre per le superiori che si adottino forme flessibili nell’organizzazione della didattica incrementando il ricorso alla didattica digitale integrata. D'altra parte già nel dispositivo con cui il Tar ieri ha respinto la richiesta di sospensiva dei genitori sul provvedimento di chiusura della scuola era emersa la volontà della Regione di operare una rimodulazione dell'ordinanza alla luce di quanto disposto a livello nazionale dal Presidente Conte. Nello specifico il Tribunale amministrativo ha stabilito che la Regione ha documentato in maniera esauriente i motivi sottesi al provvedimento di sospensione delle lezioni in presenza, ossia l’aumento vertiginoso dei contagi e la correlazione con la frequenza scolastica, oltre che la saturazione delle strutture di ricovero e cura. Ritenendo dunque prevalente l’interesse pubblico di tutela della salute il Tar non ha concesso la sospensiva richiesta e ha deciso di fissare per la trattazione collegiale la data del 17 novembre. Il Tribunale ha anche sottolineato che la decisione arriva vista la temporaneità della misura regionale e il manifestato proposito da parte di Palazzo Santa Lucia di rimodulare l’ordinanza tenuto conto delle nuove disposizioni arrivate a livello governativo e che scatteranno a partire dal 21 ottobre. Appare dunque evidente un possibile cambio di rotta da parte della Regione. E la soluzione emersa nella riunione con la Fortini di riprendere in presenza alle primarie da lunedì prossimo va in questa direzione.

 

Daria Scarpitta

Altri articoli...

  1. Sequestrato il mercato coperto comunale di Sapri. Carabinieri e Asl hanno scoperto carenze igienico-sanitarie e strutturali. Irregolarità anche nell’applicazione dei protocolli anti-Covid. Aperto un fascicolo d’inchiesta sulla gestione della struttura.
  2. Tribunale di Lagonegro: domani il vertice per adeguare il Palazzo di Giustizia ai protocolli anti-Covid. I giuristi cattolici: “ingressi differenziati per evitare gli assembramenti e continue operazioni di sanificazione”.
  3. Sapri, sequestrato il mercato coperto per carenze igienico-sanitarie e strutturali, e per il mancato adempimento dei protocolli anti-Covid.
  4. In preda alla follia ruba un’auto a un anziano di Villammare e dopo due ore gliela restituisce: 31 enne di Vibonati arrestato con la complicità dei genitori.
  5. Scuole. Lo Stato Italiano le tiene aperte. La Regione Campania continua a mantenerle chiuse. Attesa per la sentenza del Tar. Il sindaco di Santa Marina chiede a De Luca e Azzolina il ripristino della didattica in presenza.
  6. Ruba 2.300 euro dalla cassa di un distributore di benzina. Arrestato 26enne di Polla.
  7. De Luca chiude le scuole, la protesta dei genitori a Salerno: "Giù le mani dai bambini".
  8. Aperta inchiesta sulla morte di Nancy Chirichiello. Acquisita la cartella clinica.
  9. Scuola, oggi a Salerno la protesta dei precari. Davanti alla Prefettura il sit-in dei sindacati contro il concorso straordinario.
  10. Sala Consilina, procedure per il TSO. Venerdì la firma del protocollo con l'Asl.
  11. Sapri, sospensione delle attività scolastiche per domani, 15 ottobre.
  12. Crac Yele, annullati i sequestri agli indagati per bancarotta fraudolenta.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.