Contenuto Principale

San Pietro, domenica manifestazione di solidarietà per Giusy e pro-accoglienza. L'evento dopo il biglietto intimidatorio alla operatrice e lo striscione contro gli immigrati.

Risultati immagini per giusy salerno san pietro

Gli immigrati e l’accoglienza tornano nell’occhio del ciclone nel Vallo di Diano. Dopo le proteste di San Rufo che avevano richiamato anche l’attenzione delle telecamere nazionali, ora l’esasperazione di fronte a queste tematiche sul territorio assume una sfumatura  inquietante. A farne le spese, una operatrice della cooperativa Iskra che si occupa proprio di migranti a San Pietro al Tanagro. Giusy Salerno, che in passato ha rivestito anche l’incarico di presidente del consiglio comunale nella cittadina, nei giorni scorsi è stata oggetto di un messaggio intimidatorio. Un foglietto, ritrovato sul parabrezza della propria auto, che non lascia dubbi sul contenuto: “Amica dei clandestini, crepa”. Questo quanto riportava scritto. Parole, arrivate subito dopo un convegno organizzato dal Comune su immigrazione e lavoro nero,  che hanno fatto subito scattare la solidarietà nei confronti della Salerno e anche le domande su chi possa essersi reso protagonista di questo attacco diretto. Che la questione immigrati non sia ben tollerata da qualcuno a San Pietro è apparso ancora più chiaro,quando dopo qualche giorno, precisamente domenica, quando è comparso anche uno striscione ancora più esplicito con la scritta “Via gli immigrati da San Pietro” proprio  dinanzi alla struttura deputata all’accoglienza di una decina di stranieri, per lo più mamme e bambini, gestita dalla cooperativa Iskra. Una situazione che ha spinto gli operatori a presentare denuncia ai Carabinieri contro questi atti e ad accendere i riflettori sulla tematica. Chiaramente si tratta solo di una parte della cittadina a soffrire per queste presenze . Ed infatti sull’onda di questi fatti si è costituito il comitato “Vallo Di Diano ama il prossimo tuo” che ha deciso di organizzare per domenica 30 giugno una manifestazione di solidarietà in Piazza Quaranta con inizio alle 19 intitolata “ Io sto con Giusy a favore della dignità umana”. Il sindaco Domenico Quaranta dal canto suo ha bollato come disdicevoli questi episodi. “E’ evidente – si legge in una nota- che vi è la mano di qualcuno che in maniera squallida quanto subdola tende maldestramente a fomentare odio sociale e razziale con lo scopo ultimo di provocare disorientamento nella collettività. occorre vigilare perché il “disvalore della colpevole ignoranza” e della ” strumentalizzazione sociale” vengano confinati a fenomeni di pura delinquenza e non assurgano a forme di politica strumentalmente attuata da soggetti che hanno interessi tutt’altro che etici o morali. “

Daria Scarpitta

Trecchina. Inaugurato il " Parco delle Stelle ". In quota attrazioni adrenaliniche.

 

 

 Risultati immagini per trecchina parco delle stelle

 

Ospedale di Sapri, malato terminale. Impossibile prenotare visite in ortopedia e gastroenterologia. La telefonata di 105 Tg al Cup.

 

 

 

Nel Golfo di Policastro c’è una parte della politica che sostiene che per l’ospedale di Sapri si prevede un futuro roseo. Un’altra parte invece da tempo afferma con forza che va verso la soppressione e invita tutti ad accantonare la diplomazia e a battere i pugni sui tavoli regionali e nazionali. Con una telefonata al Cup la nostra redazione ha scoperto la triste realtà.

Nel servizio la telefonata fatta al Cup questa mattina da Antonietta Nicodemo 

 

 

 

Futani, eletta la nuova giunta. Il Presidente Vincenzo Speranza è stato riconfermato all' unanimità. Sul gasdotto a Policastro ha ricordato: " è stato l'ente Montano a contrastarlo non il Comune di Santa Marina".

 

 
 
 
 

 

Si sono svolte ieri a Futani presso la sede centrale della Comunità Montana Bussento - Lambro e Mingardo le elezioni del nuovo Presidente e della nuova Giunta che per i prossimi cinque anni opereranno nell'interesse dei Comuni montani. All'unanimità i rappresentanti dei quattordici Comuni chiamati a votare hanno deciso di ribadire la loro fiducia al Presidente in carica Vincenzo Speranza, al Vicepresidente Francesco Bianco e all'Assessore Aldo Luongo. Confermato dunque il blocco della Giunta precedente al quale vanno ad aggiungersi anche due Consiglieri delegati, Pietro Vicino e Gino Marotta, ai quali il Presidente Speranza ha affidato due importanti funzioni nell'ambito del turismo e dei contratti di fiume per la zona Bussento e per quella Lambro e Mingardo. "Il fatto che sia stata confermata la Giunta precedente dimostra il lavoro importante svolto in questi primi cinque anni - ha dichiarato il Presidente Speranza - Il mio più grande ringraziamento va però agli operai. Noi siamo partiti nel 2014 da una situazione catastrofica dal punto di vista economico e finanziario ma grazie al loro sostegno e all'aiuto della Regione Campania siamo riusciti a mantenere integra l'immagine della Comunità Montana e a migliorarci laddove ce n'è stato bisogno".  Soddisfatto del lavoro svolto è apparso anche il Vicepresidente Francesco Bianco che ha sottolineato la compattezza che nel corso del tempo si è creata tra i Comuni. "In questi anni abbiamo raggiunto risultati importanti - ha dichiarato Bianco - e questo è stato possibile  grazie all'unanimità degli obiettivi che la Comunità Montana ha deciso di raggiungere e dei progetti da realizzare, distribuiti equamente sul nostro territorio". Sull'importanza rappresentata dalla coesione tra i Comuni si sono espressi anche i due nuovi delegati Pietro Vicino e Gino Marotta che hanno parlato di "una armonia territoriale che ha superato il concetto di singola appartenenza e che ha portato i Comuni a ragionare in termini comprensoriali".

Maria Emilia Cobucci 

 

 

 

SULLA LOTTA AL GASDOTTO DELLA SNAM A POLICASTRO IL PRESIDENTE SPERANZA HA CHIARITO: “ AD IMPUGNARE IL DECRETO E’ STATO L ENTE MONTANA NON IL COMUNE DI SANTA MARINA “  . ( SEGUE IL SUO CHIARIMENTO ) 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.