Contenuto Principale

Diano, rifiuti tossici. Domani seduta della comunità montana. Pica: " Subito un commissariato di Polizia " .

 

 Sversamenti nel Vallo di Diano. Ad Atena Lucana interrate decine di taniche  di un "idrocarburo ecotossico" - Italia2Tv

 

 

L’inchiesta sul presunto smaltimento dei rifiuti tossici nel Vallo di Diano che ha portato al recente arresto di sette persone, dai palazzi giudiziari si sposta in quelli politici. Gli amministratori comunali non hanno ricevuto informazioni sugli esiti dell’indagine da parte delle autorità che hanno indagato ma quello che viene fuori dalle informazioni diffuse attraverso la stampa descrivono una situazione preoccupante per la salute pubblica. Sarebbero stato sversati liquidi pericolosi in terreni di Atena e Polla. Per definire una azione unica il presidente della Comunita Montana Francesco Cavallone ha convocato l’assemblea per venerdì alle 17. All’ordine del giorno un unico argomento: rifiuti interrati nel vallo di diano discussione e provvedimenti. “ Una vicenda giudiziaria che attesta ancora una volta l’emergenza sicurezza per l ‘ordine pubblico nel nostro territorio,che si presta ad infiltrazioni del genere perchè– spiega il sindaco di Sant’Arsenio- cerniera di diverse regioni. E’ giunto il momento di istituire sul nostro territorio un commissariato di polizia”. Questa è una delle proposte che Donato Pica porterà sul tavolo di discussione dell’assemblea generale della comunità montana.

 

Antonietta Nicodemo   

 

Epidemia, Caselle torna covid free. Il punto a Sud di Salerno.

 

 

 

 COVID-19 e i virus dei suini : Cosa possiamo imparare? - Articoli - 3tre3,  la pagina del suino

 

 

Dopo 40 giorni Caselle in Pittarti torna ad essere covid free. L’ultima persona ancora positiva si è negativizzata. “ Anche questa esperienza – ha detto il Sindaco Gianpiero Nuzzo -  spero possa essere servita a rafforzare in ciascuno di noi la consapevolezza che non si può e non si deve , assolutamente, abbassare la guardia. La superficialità e la banalizzazione , rispetto a tutto ciò che concerne il Covid , sono alla base poi di tutti quei comportamenti che favoriscono un eventuale contagio “ . Continua a rimanere ad un passo dall’addio al covid il comune di Ispani. Da diversi giorni si conta una sola persona contagiata, che continua a rimanere in ospedale, in particolare per le altre  patologie di cui è affetta. A Santa Marina Policastro si è in attesa dell’esito dei   tamponi effettuati sui contatti di caso dei malati covid, fino a lunedì 58. Mentre si allarga il focolaio di Vibonati : sono saliti a 11. In crescita anche il cluster di Sanza ad oggi sono 28 ma il numero dei  contagiati potrebbe salire  nelle prossime ore quando sarà a disposizione l ‘esito dei tamponi sui contatti diretti. Da alcuni giorni non è più covid free Torre Orsaia, sono stati accertati due giovani positivi al coronavirus. Il comune di Sapri è dal 27 marzo che è covid free. Anche Alfano si è liberato dal virus. Il giovane giunto dal nord per le vacanze di Pasqua si è negativizzato . A Montesano sulla Marcella e Sassano inizia a scendere la curva epidemiologica. I contagiati sono  73 a Montesano e 86 a Sassano. In lieve aumento a Sala Consilina : 77. Sta per spegnersi il focolaio di Maratea, arrivato a contare oltre 100 positivi, :  oggi sono 15 .

 

antonietta nicodemo 

 

Cilento fuori dall'alta velocità di Rfi. I sindaci chiedono chiarimenti. Aloia : " Stiamo elaborando un documento ".

 

 Assolto il sindaco di Vallo della Lucania. Antonio Aloia festeggia -  Anteprima24.it

I Sindaci del Cilento iniziano ad organizzarsi per comprendere le ragioni per le quali il territorio da Agropoli a Sapri è  fuori dal progetto di fattibilità di Rfi per l’alta velocità Salerno – Reggio Calabria.  “ Stiamo stilando -  spiega il sindaco di Vallo della Lucania- un documento da inviare alle autorità competenti “ 

 

Intanto a Sapri il gruppo di minoranza confida in una seduta urgente del consiglio comunale, così come richiesto al Sindaco sabato scorso. Mentre dalla regione continuano ad arrivare notizie confortanti alle istituzioni del vallo di diano. Danno per certo il passaggio sui terreni valdianesi dell’importante infrastruttura con una stazione tra Atena e Sala.

 

l'intervista al Sindaco di Vallo della Lucania Antonio Aloia 

Scario-Bosco, una frana blocca la strada. Dopo tre mesi di calvario si avvia ad aprire il cantiere.

 

 

 

 

 

Una frana blocca la viabilità tra Scario e Bosco. Stiamo parlando dei quattro chilometri di strada in località Spineto  interdetti al traffico a causa del movimento franoso verificatosi lo scorso 31 gennaio. Il percorso alternativo è di circa 15 km, e quindi per raggiungere la frazione scariota e viceversa ci si impiega circa mezz’ora, quando basterebbero pochi minuti se la strada fosse sistemata. Residenti e automobilisti sono esasperati e continuano a chiedere con insistenza i lavori di messa in sicurezza. Un cantiere che potrebbe aprire a breve. Il comune infatti sta per portare a termine la pratica per l’avvio dei lavori si somma urgenza. Il 4 febbraio scorso con una delibera di giunta è stato richiesto la dichiarazione dello stato di calamità naturale e

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.