Contenuto Principale

Immigrati. Ceraso paese dell'accoglienza. Patto con il Ministero per impiegare i profughi in servizi di pubblica utilità .

 

 

 Risultati immagini per ceraso immigrati

 

Ceraso è tra quei comuni italiani che hanno deciso di accogliere i  migranti e non di fargli battaglia. Da otto mesi sei nuclei familiari hanno trovato casa nel piccolo paese interno del Cilento e nel giro di pochi giorni saranno impiegati in uno progetto di pubblica utilità. Vivono tutti insieme in un unico immobile accuditi da personale qualificato. I bambini frequentano la scuola locale e i loro genitori, saranno presto al servizio del Comune. “ La scorsa settimana – riferisce il Sindaco Gennaio Maione – dopo un lungo iter burocratico siamo riusciti a sottoscrivere con il Ministero un protocollo d’intesa che consentirà a breve all’Ente Locale di poter impiegare i profughi da noi accolti in servizi utili alla comunità. Un progetto che fa bene al paese e che non peserà sulle casse comunali “.

 

Antonietta Nicodemo 

 

 

 

 

Dal 1 Novembre la Cilentana ad Anas. E la Provincia di Salerno riceve in cambio parte della SS18.

Risultati immagini per cilentana

E’ ormai prossimo il passaggio della Cilentana alla gestione Anas. A comunicarlo è il senatore del M5Stelle Francesco Castiello che ha annunciato che martedì  23 ottobre verrà firmato il verbale di consegna della strada, per il passaggio della gestione dalla Provincia di Salerno all’Anas. Dal 1 novembre 2018 dunque dovrebbe partire il nuovo corso. “È un importante traguardo – ha commentato Castiello-  Giunge alla fine la travagliata vicenda di quest’asse viario di straordinaria importanza per il nostro territorio che la sciagurata riforma, abortita, delle Province, lasciate prive di mezzi finanziari e di funzioni, aveva condannato all’abbandono, privandola della manutenzione essenziale per una circolazione in sicurezza.” Il percorso di cambio di gestione, sollecitato da tempo da sindaci, comitati territoriali e rappresentanti salernitani al Parlamento era iniziato alla fine della scorsa legislatura. A gennaio 2018, infatti, La Commissione Ambiente e Lavori pubblici della Camera aveva licenziato il decreto che trasferiva una parte della rete viaria provinciale all’Anas, inserendo tra le tratte anche la Sp 480, complice Palazzo Sant’Agostino che deliberò per il passaggio.   Un passaggio da cui l’ente provinciale non ricava grossi benefici a sentire le cifre snocciolate. La Provincia, infatti, se concede ad Anas circa 90 km di strade, 70 sulla Cilentana e il resto sulla ex Statale 19 ter da Polla verso nord, riceve dall’Ente Nazionale delle strade, 160 km, di cui una novantina sulla SS 18, finendo dunque per accrescere, anziché diminuire le arterie da manutenere. Bilanci provinciali a parte, per la Cilentana si apre comunque un nuovo corso e Castiello, rilancia “ Adesso- ha detto- occorre sollecitare il Governo affinché venga estesa all’Anas (oltre che alle FF.SS.) la quota 34 che consentirà di utilizzare maggiori disponibilità finanziarie nella manutenzione delle strade e nel completamento dei collegamenti ferroviari. “

Daria Scarpitta

Castelverde, no al gemellaggio con Padula. La minoranza: "C'è illegalità".

Risultati immagini per castelverde cremona

A Castelverde, paese del cremonese, la minoranza avversa il gemellaggio con il Comune di Padula. A riportarlo, in un articolo, del 18 ottobre il quotidiano online Cremona Oggi, da cui si apprende che mercoledì scorso, a Castelverde appunto, è andato in scena un consiglio comunale molto acceso nel corso del quale la minoranza ha espresso la propria contrarietà alla possibilità del gemellaggio con Padula definito paradossale , si legge sul giornale, perchè incentrato sulla legalità quando nel Comune è in corso un'inchiesta  su una presunta truffa per lavori mai completati alla Certosa di Padula che coinvolge anche uffici municipali. Sul gemellaggio ha prevalso comunque la maggioranza che ha votato a favore, ma l'immagine di Padula che viene fuori dalle parole del giornale  non è delle migliori. Da città di Joe Petrosino , da luogo di promozione della legalità, da sede dell'Associazione Testimoni di Giustizia si trova ad essere additata, sia pure forse solo per la solita dialettica politica o per una leggerezza nell'uso delle parole, come luogo di inchieste giudiziarie e di illegalità. 

Di seguito il link dove leggere l'articolo di Cremona Oggi:
https://www.cremonaoggi.it/2018/10/18/castelverde-osteggiato-dallopposizione-gemellaggio-comune-padula/

Sassano, l'associazione diabetici apre una sede.

 

 

 

 

L’associazione diabetici Cilento e Vallo di Diano va avanti nelle sue azioni a tutela degli associati ma anche nelle attività di sensibilizzazione. A Sassano medici specialisti hanno relazionato sulla patologia soffermandosi sui campanelli d’allarme, sulle diagnosi e le terapie. Per l’associazione  l’incontro intitolato “ scacco … al diabete “, è stata anche l ‘occasione per illustrare le sue finbalità e annunciare anche l’apertura di una sede a Sassano

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.