Contenuto Principale

FRECCIAROSSA NEL CILENTO, FINE DELLA CORSA. IN 29 GIORNI 11.710 VIAGGIATORI.

 

 

 

Risultati immagini per frecciarossa a sapri

Alla fine sono stati 11710 i passeggeri che hanno utilizzato il Frecciarossa per il Cilento quest’estate. Sono questi i dati ufficiali e definitivi di Trenitalia, aggiornati a domenica scorsa e comprendenti tutte le 58 corse, tra andate e ritorni, che sono state effettuate dall’11 giugno al 17 settembre.  Il dato, come già detto, è più che positivo e fa ben sperare per il futuro, se, con un’adeguata programmazione, si consentirà agli operatori di lavorare in anticipo sulle prenotazioni. Interessante anche il dato relativo alle stazioni cilentane. Come evidenziato all’inizio di questa avventura, Sapri si conferma scelta strategica importante essendo crocevia di diverse Regioni e servendo dunque diversi paesi e località turistiche.  Sono stati oltre 6 mila i passeggeri che sono saliti e scesi da questi convogli veloci nella stazione di Sapri quest’estate.  Sono partite da qui 3529 persone, hanno invece utilizzato il Frecciarossa per raggiungere Sapri 2616, un numero quasi doppio rispetto a quelli comunque importanti registratisi nelle altre stazioni cilentane. Dalla stazione di Agropoli sono partiti 1613 passeggeri, mentre sono arrivati qui in 1313. A Vallo Scalo  il flusso dei viaggiatori si è attestato invece  sui 2600 in totale, 1514 passeggeri in partenza dalla cittadina cilentana e 1125 in arrivo.  E gli incassi hanno seguito questa linea positiva. 680 mila euro quelli complessivi registrati da Trenitalia: di questi 160mila e rotti versati dai passeggeri in arrivo e partenza da Agropoli; appena poco di meno, cioè 158 mila, dai passeggeri di Vallo della Lucania e ben 360. 831, più della metà del totale, frutto dei biglietti acquistati dai viaggiatori che sono arrivati o partiti dalla stazione di Sapri.   I dati dunque sono dalla parte degli operatori e delle amministrazioni comunali. Un buon punto di partenza per poter chiedere ed ottenere ai vertici di Trenitalia il prolungamento del servizio. Tanto più che da parte della Regione Campania in più occasione è arrivato il beneplacito su questa opportunità. Lo ha ribadito l’assessore regionale al turismo Corrado Matera impegnandosi a ragionare su questo fronte, lo ha fatto sapere anche il Presidente della Commissione regionale Trasporti Luca Cascone che ha espresso la sua disponibilità a spendersi per questo servizio, a lungo atteso da residenti e turisti, e che proietta questo Cilento slow nell’attuale mondo della mobilità veloce.

 

Daria Scarpitta

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.