Contenuto Principale

Commercio in Campania, la Regione approva il Testo Unico. Istituiti i Distretti commerciali e disciplinate anche le sagre.

Risultato immagini per regione campania

E’ stato approvato ieri dal Consiglio regionale della Campania il “Testo Unico sul  Commercio”. Un’assoluta novità per la nostra regione che ha provato così a sistemare e attualizzare  la disciplina delle attività commerciali del nostro territorio in una fase tra l’altro non facile per il settore, sottoposto a notevoli cambiamenti e ad una crisi endemica. 158 gli articoli di cui è composto, venti le leggi abrogate con esso, tra cui quelle sulla Disciplina dei mercati all’ingrosso e quella in materia di distribuzione, diverse le nuove disposizioni, come quelle che riguardano la somministrazione di alimenti e bevande e lo svolgimento di feste e sagre, che verranno inserite in un calendario regionale per evitare sovrapposizioni e permettere la valorizzazione delle tipicità locali. Sono inoltre istituiti il fondo regionale per la riqualificazione delle attività commerciali, che andrà a valorizzare i rivenditori dei centri storici e dei centri commerciali naturali, e il Protocollo esercizio Campano di Qualità riservato agli esercizi che vendono prodotti di certificata origine regionale.  Il Testo punta anche alla semplificazione amministrativa, al contrasto all’abusivismo, a tutelare la libertà della concorrenza, a favorire l’innovazione tecnologica, la cultura della legalità e la sostenibilità ambientale. In quest’ottica si inserisce l’articolo 3 che vieta l’utilizzo di plastica monouso non biodegradabile, un divieto che diventerà operativo ad un anno dall’entrata in vigore della legge. Nel Testo Unico definita anche la possibilità di istituire i Distretti commerciali. I Comuni, anche su iniziativa delle associazioni imprenditoriali legate al commercio potranno proporre alla regione di individuare alcuni ambiti territoriali sul modello dei Distretti turistici e che anzi, con questi potrebbero anche collaborare.  tre anni di lavoro , il passaggio nelle varie Commissioni, hanno portato poi all’approvazione all’unanimità del Testo. Soddisfatto il presidente De Luca che lo aveva promosso ma anche i 5Stelle che rivendicano di aver portato la propria visione all’interno del provvedimento normativo, in particolare su divieto di utilizzo della plastica, valorizzazione dei centri commerciali naturali e promozione del commercio esteso agli agricoltori.

Daria Scarpitta

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.