Contenuto Principale

Il premier Conte venerdì a Vallo. Ecco il cronoprogramma. Prenderanno la parola i sindaci di Sala e Vallo.

Risultati immagini per premier conte

Confermato l’arrivo del premier Giuseppe Conte venerdì 29 novembre a Vallo della Lucania. Sarà l’occasione per un’interlocuzione diretta tra gli esponenti delle aree interne e il presidente dell’esecutivo nazionale. Un’opportunità imbastita dal senatore del M5Stelle Francesco Castiello. In queste ore  è già stato definito il cronoprogramma, tenuto conto che il Presidente avrà tempo contato a disposizione. Alle 15 Conte arriverà all’ospedale San Luca di Vallo per una visita al reparto di pediatria della durata di 20 minuti. Alle 15.30 quindi sarà già all’Auditorium per l’incontro con i sindaci e i rappresentanti del territorio moderato dal direttore de La Città Antonio Manzo.  A presentare il territorio, le sue problematiche e le questioni sul tappeto su cui si chiede l’attenzione del Governo saranno il sindaco di Sala Consilina Francesco Cavallone in rappresentanza di tutto il vallo di Diano e quello di Vallo della Lucania, Antonio Aloia in rappresentanza del Cilento. Se dopo i loro interventi e la risposta di Conte, dovesse restare del tempo, sarà data al possibilità ai sidnaci in platea di fare qualche domanda. L’intero incontro si dovrà chiudere entro le 16.30/17. “Facciamo molto affidamento su questa occasione- ha detto il senatore Franco Castiello – per avere attenzione alle nostre aree sottoposte a spopolamento. Perdiamo ogni giorno un pezzo di futuro e c’è bisogno di provvedimento schock come quelli annunciati dal Ministro per il Sud che si sta apprestando a varare un piano decennale straordinario per il mezzogiorni. Noi con il nostro manifesto ci inseriamo in questa programmazione attraverso 10 proposte importanti per il nostro territorio che riguardano soprattutto investimenti nelle infrastrutture materiali ( negli ambiti della viabilità , dei trasporti, delle scuole, della sanità) e immateriali come la rete Internet. E poi incentivi all’occupazione attraverso la leva fiscale della decontribuzione  per incentivare le aziende che investono nelle aree interne a reclutare personale, soprattutto giovani e donne.”

Daria Scarpitta

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.