Contenuto Principale

Golfo di Policastro, impennata di contagi. Provvedimenti anche a Poderia e Scario dopo la positività di due insegnanti di Policastro. A Sapri 4 nuovi casi, due contatti del positivo di Roccagloriosa.

Covid nel Golfo di Policastro. Positiva turista in vacanza a Villammare.  Tamponi negativi a Sicilì . Due nuovi casi a Caselle. - 105 Tv

 

Giornata difficile quella di giovedì nel Golfo di Policastro, che ha dovuto fare i conti con una sia pur contenuta crescita del contagio e con numeri che hanno interessato diversi Comuni forse per la prima volta dall’inizio della pandemia. A Policastro è salito a 4 il numero complessivo dei positivi, dopo che nel pomeriggio sono stati resi noti gli esiti dei tamponi sui contatti stretti dell’uomo contagiato nei giorni scorsi. Tre persone, tra cui due insegnanti e un minore, già in quarantena da domenica scorsa, sono risultate affette dal Covid. Sono però tutte e tre asintomatiche e stanno bene. La scoperta di questi nuovi casi, però, ha determinato a cascata una serie di provvedimenti. Il Comune di Santa Marina, infatti, visto il coinvolgimento di un minore, ha ordinato la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale e la sospensione anche delle attività amministrative per le giornate di venerdì e sabato, questo prima che intervenisse l’ordinanza regionale di stop alle lezioni per due settimane. Stamane è scattata la sanificazione degli ambienti scolastici e degli uffici pubblici. Un provvedimento assunto anche dal vicino Comune di San Giovanni a Piro per il plesso di Scario di Via Giardino, con stop a tutte le attività al suo interno per due giorni proprio per consentire le operazioni di igienizzazione. Questo visto che una delle persone risultate positive ieri a Policastro è un’insegnante del plesso, e proprio per questo gli alunni della prima elementare di Scario sono stati messi in quarantena dal Dipartimento di prevenzione dell’Asl. Anche il sindaco di Celle di Bulgheria, visto che l’altra docente risultata positiva insegna presso la Scuola di Poderia, ha deciso di sanificare gli ambienti scolastici e ha proposto a solo scopo precauzionale il tampone per l’alunno che ha avuto più contatti con la maestra. “Questo però - ha chiarito Gino Marotta - non significa nulla. Non c’è nessuna quarantena in corso”. Intanto sempre nella giornata di giovedì sono risultati negativi i tamponi eseguiti sui familiari e i contatti stretti della donna di Vibonati già affetta da Covid, mentre un uomo di Villammare, sottopostosi a tampone dopo l’insorgenza della febbre, è risultato positivo. I contatti sono stati tutti mappati e già sottoposti a tampone. A Sapri invece salgono a 5 i casi di contagio, dopo che nella giornata di ieri sono emersi altri 4 casi. Si tratta di due persone legate al caso dell’anziano di Roccagloriosa con parenti a Sapri di qualche giorno fa. Erano già sottoposti a ordinanza di permanenza domiciliare a scopo cautelativo già dal 3 ottobre e ora è emersa la loro positività. Sono asintomatici. E di due coniugi, che avendo dei sintomi sono stati sottoposti a tampone. Sono in isolamento volontario già da 10 giorni.

 

Daria Scarpitta

Sapri, 4 contagi da Covid19. Sindaco positivo a Teggiano. De Luca: chiuse scuole fino al 30 ottobre.

Coronavirus nel trapanese: boom di guariti nelle ultime 24 ore. Scende  anche il numero dei ricoveri - Itaca Notizie

Dopo Vibonati, Santa Marina, Vallo Della Lucania e Polla, anche Sapri oggi registra nuove positività. Si tratta di 4 persone. Il Sindaco Antonio Gentile comunica che "due di questi (asintomatici) erano già destinatari di ordinanza di permanenza domiciliare a scopo cautelativo dallo scorso 3 ottobre. Gli altri due (sintomatici), come riferitomi dal medico di medicina generale, sono da circa dieci giorni in isolamento volontario".

Sembra che oggi nel Cilento i casi da Covid19 non possano proprio mancare. Da Teggiano, infatti, arriva la notizia della positività al virus del sindaco Michele Di Candia, che lavora all'ospedale "Curto" di Polla come infermiere. Il primo cittadino è asintomatico ed è in isolamento domiciliare. Nel frattempo si sta cercando di ricostruire la "catena dei contatti". All'ospedale "Curto" di Polla, inoltre, è stata riscontrata anche la positività di un'addetta alle pulizie, informazione che va ad aggiungersi a quella che riguarda il contagio del medico del Pronto Soccorso, notizia già comunicata nel pomeriggio.

Intanto nel suo bollettino giornaliero, l'Unità di Crisi della Regione Campania ha comunicato che nelle ultime ventiquattrore 1.127 tamponi sono risultati positivi al Coronavirus, su 13.780 test analizzati. Così il Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, sta per emanare un'ordinanza che stabilisce che:

- sono sospese le attività didattiche ed educative per le scuole primarie e secondarie dal 16 al 30 ottobre;

- sono sospese le attività didattiche e di verifica in presenza nelle università, tranne per quelle relative agli studenti del primo anno;

- sono vietate le feste, anche conseguenti a cerimonie, civili o religiose, in luoghi pubblici, aperti pubblico e privati, al chiuso o all’aperto, con invitati estranei al nucleo familiare convivente;

- sono sospese le attività di circoli ludici e ricreativi;

- è fatta raccomandazione agli Enti e Uffici competenti di differenziare gli orari di servizio giornaliero del personale in presenza;

- a tutti gli esercizi di ristorazione è fatto divieto di vendita con asporto dalle ore 21; resta consentito il delivery senza limiti di orario.

Tali misure si aggiungono a quelle già disposte nelle recenti precedenti ordinanze, a cominciare dall’obbligo di indossare la mascherina deciso due settimane fa.

Covid, ancora un nuovo caso a Vibonati. A Santa Marina altri 3 positivi. Al "Curto" di Polla un medico contagiato.

COVID TAMPONE Cap 1 vademecum
 
Ancora un nuovo caso Covid a Vibonati. Con un post sulla pagina Facebook il Comune segnala la notizia:
 
"Ci sono appena stati comunicati i risultati dei tamponi effettuati sulla famiglia del bambino frequentante la Scuola dell’Infanzia di Vibonati e, fortunatamente, sono risultati tutti negativi. Domani si potrà procedere all’apertura dell’asilo comunale.
Da un altro tampone effettuato, è invece risultato positivo al Covid 19 un cittadino, non collegato al nucleo familiare di cui sopra, residente nel nostro comune, già postosi da una settimana in quarantena volontaria. Ricordiamo ancora una volta di prestare la massima attenzione e di utilizzare tutte le precauzioni consigliate dalle autorità sanitarie".
 
Santa Marina registra altri 3 positivi, tutti collegati al primo caso registrato l'11 ottobre. Le tre persone erano in isolamento domiciliare da domenica, in quanto facevano parte della "catena dei contatti" del primo uomo contagiato. Sono inoltre tutti asintomatici e tutti in buone condizioni di salute. Il sindaco informa che gli edifici scolastici e gli edifici pubblici verranno sanificati. 
 
Anche il Vallo di Diano presenta un nuovo contagio. Si tratta di un medico di Salerno domiciliato a Sant'Arsenio, che lavora al Pronto Soccorso dell'ospedale "Curto" di Polla. L'uomo è stato posto in isolamento ed è asintomatico. Nel frattempo sono stati eseguiti i tamponi sul personale medico e sono tutti risultati negativi. Per questo motivo è stato deciso che il Pronto Soccorso rimarrà aperto.

Caso Covid a Vallo della Lucania. Contagiata la dirigente scolastica della primaria. Sanificati gli uffici. La scuola resta aperta.

Vallo della Lucania: positiva al Coronavirus Dirigente Scolastica della  Scuola Primaria "Aldo Moro" - Ondanews.it

La dirigente scolastica della scuola primaria Aldo Moro di Vallo della Lucania è risultata positiva al Covid. La preside vive a Napoli e dopo essere entrata in contatto con persone infette si è sottoposa a tampone e ha scoperto di aver contratto il virus. La dirigente, infatti, è asintomatica, non presenta alcun sintomo, ed è in isolamento presso la sua abitazione. Nel primo pomeriggio di mercoledì il Comune ha immediatamente provveduto a far sanificare gli uffici amministrativi e tutti gli ambienti connessi e collegati, comprese le vie d’accesso e i servizi. Tutti i contatti del caso accertato sono già in isolamento in attesa di essere sottoposti a test molecolare. Fino a nuove disposizioni, le funzioni amministrative e di coordinamento delle attività didattiche si svolgeranno in smart working. In questo modo alla scuola primaria Aldo Moro non vi sarà alcuna interruzione dei servizi, ma nemmeno della didattica. La scuola, infatti, è rimasta aperta perché la dirigente non ha avuto alcun contatto con gli alunni.

 

Antonietta Nicodemo

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.