Contenuto Principale

Tommaso Pellegrino: "Finalmente a Polla arriverà una macchina per analizzare i tamponi". Un grande passo per il Vallo di Diano.

Notizie di tommaso pellegrino - Info Cilento

Nelle ultime settimane Polla è stata interessata da un aumento di contagi da coronavirus, preoccupando la popolazione e le autorità. Diversi contagi ruotavano intorno all’ospedale “Luigi Curto”. Ora finalmente per la cittadina arriva una buona notizia per far fronte all’emergenza. A comunicarla è stato il Consigliere Regionale di Italia Viva, Tommaso Pellegrino, il quale ha avuto conferma dall’ASL Salerno dell’invio a Polla di un macchinario per poter analizzare autonomamente i tamponi.

“Nei prossimi giorni – ha affermato Pellegrino – arriverà all’ospedale di Polla un macchinario per poter analizzare quotidianamente un numero di tamponi sufficiente per le esigenze ospedaliere. Per quanto riguarda il reparto Covid, già allestito nel "Curto", dalla Direzione Generale dell’ASL mi è stato detto che, anche se non fa parte della rete Covid, il reparto può essere attivato fin da subito”.

Questo è per il Vallo di Diano un importante risultato, in quanto rende possibile una ulteriore strategia di tracciamento e contenimento del contagio. Inoltre aggiunge Pellegrino: “Per quanto mi riguarda continuerò a fare la mia parte nell’interesse del nostro territorio. Adesso è il tempo della responsabilità, da parte di tutti, e rinnovo ancora una volta l’invito ad usare tutte le precauzioni per contrastare la diffusione del contagio”.

Covid, due nuovi casi a Caselle. Una è un'insegnante della primaria di Scario. Ad Alfano primo positivo. Si aggrava anziano di Vibonati.

Coronavirus; aumentano i casi di covid: 95 a Lucca, 1145 in Toscana - NoiTV

Sale a quota 27 il numero di positivi a Sapri. Nella giornata di venerdì si sono aggiunti altri 4 nuovi casi, tre rilevati dai laboratori privati e uno dall’ospedale di Sapri per un tampone eseguito lo scorso 18 ottobre. Pare che non ci siano legami tra queste nuove positività, ma la situazione di Sapri già segnalata a chi di dovere sembra piano piano rientrare nei ranghi. La maggior parte di casi sono legati al focolaio che ruota attorno al supermercato, dove però grazie al rispetto dei protocolli, il contagio non avrebbe raggiunto i clienti, ma si sarebbe diffuso tra alcuni dipendenti e i loro familiari. Al momento dei 27 positivi, la maggior parte è asintomatica, due invece sono le persone ancora ricoverate. Il sindaco Antonio Gentile plaude alla responsabilità dei suoi concittadini che stanno seguendo le disposizioni e sono accorti, e invita tutti a proseguire. “Il rispetto delle poche indicazioni che ci sono state fornite per ridurre il contagio – ha detto - è importante perché consente di evitare la diffusione del virus nella maggior parte dei casi. Il comportamento responsabile deve esserci sempre, anche nelle case.

A Vibonati si sono aggravate le condizioni dell’anziano risultato positivo al Covid dopo essere arrivato in ospedale per problemi cardiaci. Resta ricoverato al "Da Procida" di Salerno.

A Santa Marina non cambia per il momento il numero dei positivi, anche se diverse sono le famiglie in quarantena in quanto contatti di caso. Il sindaco Giovanni Fortunato sulla scia di quanto già fatto a Sapri, ha chiesto all'Asl, ai medici di base e ai laboratori di analisi la comunicazione preventiva dei tamponi da effettuare ai cittadini residenti nel comune e questo per adottare misure cautelative di isolamento nei confronti dei soggetti interessati, in attesa dell'esito dei tamponi stessi. Il primo cittadino di Sapri nei giorni scorsi per lo stesso motivo aveva imposto con un’ordinanza tali comunicazione a medici di base e pediatri.

Intanto un nuovo positivo si è registrato tra il Golfo e il Cilento. Si tratta di una donna residente ad Alfano, ma da settembre domiciliata a Sapri. A seguito di questo caso, sono scattati dei controlli anche in altri Comuni del Golfo, mentre ad Alfano si attendono i risultati sul marito e i suoceri della donna. Infine a San Giovanni a Piro, dopo il contagio di tre maestre della primaria di Scario - due di Policastro e una di Sapri - è arrivata una nuova positività. E’ quella di un’altra insegnante di Caselle in Pittari, che già da alcuni giorni aveva dei sintomi ed era in quarantena,  ma purtroppo per i ritardi legati allo stop del laboratorio di Eboli i risultati sono arrivati solo ora. Caselle, dunque covid-free da una decina di giorni dopo la negativizzazione di tutti i contagiati del focolaio del ristorante, torna purtroppo a registrate due casi: l’insegnante e un familiare di questa.

 

Daria Scarpitta

Emergenza Covid. A Torraca paziente positiva, scatta il protocollo nel reparto di Ostetricia. A Scario si lavora per evitare il focolaio alla primaria. Cerimonie sorvegliate speciali. Camerota verso il Covid-free.

A Ravenna un nuovo caso di Covid ma nessun decesso. 33 i nuovi positivi in  Regione - RavennaNotizie.it

I numeri salgono ormai ogni giorno, segno che il contagio è diffuso anche nel lembo più a sud della Campania. Nel Golfo di Policastro la cifra dei positivi più alta è quella riscontrata a Sapri dove nella giornata di venerdì si è raggiunta quota 23 con altri sei casi emersi, tre dei quali su persone già in isolamento in quanto contatti di altri contagiati, due, invece, relativi ad una coppia che per il momento non sembra essere collegata ad alcun cluster precedente e uno che riguarda un minore per cui è stato il pediatra a chiedere il tampone. Uno dei cluster sviluppatisi a Sapri, che ha coinvolto anche un supermercato, ha determinato i primi tre contagi, un uomo e due donne, registrati a Torraca dove erano state sottoposte a tampone alcune persone come contatti di caso. Nel paesino la conta è salita subito a 4 dopo la positività emersa su una donna, originaria di Torraca e che vive a Scario, che aveva partorito all’ospedale di Sapri nei giorni scorsi e per questo era stata sottoposta a tampone per prassi. Il contagio emerso ha portato ad avviare le procedure per la sanificazione del reparto di Ostetricia e Ginecologia e l’esecuzione dei tamponi su tutto il personale. A Santa Marina si sale a quota sei con altri due casi riscontrati a Policastro. Un ventenne che fortunatamente è asintomatico e un’insegnante che nei giorni scorsi aveva ravvisato dei sintomi e che è in via di guarigione. Quest’ultimo caso è connesso ai primi positivi registrati a Policastro tra cui vi era già un’altra docente sua collega. Entrambe insegnano alla primaria di Scario dove nella giornata di ieriè arrivato l’esito positivo anche per un’altra docente di Sapri. Per scongiurare un focolaio nella scuola scariota sono stati sottoposti ad un primo test rapido gli alunni delle due classi dove insegnavano le ultime docenti contagiate. I bambini della prima elementare dove lavorava la prima insegnante già erano risultati tutti negativi ai tamponi eseguiti la scorsa settimana. Ora si è in attesa dell’esito dei tamponi su altre due insegnanti. Tra i Comuni di Santa Marina e San Giovanni a Piro c’è massima attenzione anche attorno alle cerimonie tenutesi in queste settimane in cui sono cominciati i contagi. La conta dei positivi nel Golfo, iniziata ad ottobre circa, sfiora la quarantina se si tiene conto anche dei casi di Ispani e Roccagloriosa. Buone notizie arrivano invece da Camerota dove non si registrano da tempo nuovi casi e quelli delle scorse settimane sono tutti guariti, si attende infatti solo un tampone per l’ultimo caso prima di poter tornare a parlare del Comune come Covid-free.

 

Daria Scarpitta



Covid a Torraca. Stop alle Celebrazioni in Chiesa.

Il Coronavirus era in Liguria già a fine dicembre 2019, lo conferma uno  studio di Alisa. Video - Prima la Riviera
Quattro casi di Covid registrati a Torraca: tre nella giornata di ieri e uno questa mattina. La situazione ha spinto il parroco don Francesco Alpino a sospendere le Celebrazioni Eucaristiche in parrocchia a partire da oggi 23 ottobre. Il sacerdote precisa con un post su Facebook che "in caso di Esequie si celebrerà la sola Liturgia della Parola al Cimitero alla presenza dei familiari per un massimo di 15 persone". Questa scelta è stata motivata dal fatto di "non dare motivo di uscire da casa soprattutto alle persone anziane in vista anche della domenica".
Per il momento la situazione a Torraca sembra essere sotto controllo. Il sindaco invita la cittadinanza a rispettare tutte le norme previste. In base a come la situazione Covid evolverà nel paese, sarà deciso se riprendere le Celebrazioni con il popolo a partire da martedì prossimo. 
 

Altri articoli...

  1. Emergenza Covid, mercoledì disastroso. Contagi in crescita a sud di Salerno e un decesso a Vallo della Lucania.
  2. Sapri, sale a 15 la conta dei positivi. Due sono ricoverati. Cluster diversi, si teme una crescita dei numeri. Una trentina i tamponi dei contatti di cui si attende l'esito.
  3. Emergenza Covid, le nuove restrizioni di De Luca. Le primarie in presenza da lunedì ma solo dopo la decisione dell'Unità di Crisi.
  4. Covid, 3 nuovi casi a Sapri. Numeri in crescita a sud di Salerno.
  5. Potere ai sindaci, Pisani: "Ci diano le risorse". Allo studio dell'Anci la richiesta di provvedimenti differenziati per Comune.
  6. Vallo di Diano, positivo un medico della cardiologia di Polla.
  7. Emergenza Covid, circoscritto il contagio a Policastro. A Sapri anziano trasferito al "Da Procida", guarito il dipendente comunale.
  8. Ospedali, dall'Asl stop alle attività non urgenti. A Polla i sindacati chiedono misure contro il contagio nell'ospedale. Si ragiona sul futuro di Agropoli.
  9. Sale a 9 il numero dei contagiati nel Comune di Sapri. Il sindaco Antonio Gentile: “Tutto sotto controllo”. Lunedì riapre l’infanzia con la mensa. Stessa decisione anche a Torraca.
  10. “I piccoli comuni non sono come i grandi centri”. Il sindaco di Roscigno ricorre al Tar contro l’ordinanza che chiude le scuole. Si oppone anche il primo cittadino di Sala Consilina, ma è una fake news.
  11. Oltre 1.000 contagi. La Regione chiude tutte le scuole campane. Didattica a distanza fino al 30. Delusi i sindaci. L’Anci aveva chiesto di affidare la scelta ai comuni.
  12. Polla, “Luigi Curto” osservato speciale. Contagi tra il personale dopo lo screening. Tamponi alla famiglia del sindaco Di Candia. Torna l'area Covid.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.