Contenuto Principale

Sapri, a buon punto la realizzazione della statua della Spigolatrice. Le prime immagini a 105 Tg.

L'immagine può contenere: 2 persone, barba

Prende forma giorno dopo giorno la Spigolatrice di Sapri. Nell’atelier dell’artista Emanuele Stifano a Pellare il modello in gesso è già a buon punto e fa immaginare quale sarà l’effetto finale di questa statua a grandezza naturale che verrà installata molto probabilmente sul lungomare di Sapri come simbolo di una pagina di storia nazionale scritta in questo piccolo angolo di mondo. Da tre mesi lo scultore sta lavorando all’opera che gli è stata commissionata. La Spigolatrice è stata finanziata dalla Fondazione Grande Lucania che ha stanziato 11 mila euro, dal Parco del Cilento che ha impegnato 10 mila euro e dal Comune di Sapri a cui spetterà contribuire con 5 mila euro. Sul territorio impazzano le polemiche tra chi vede l’opera come un inutile doppione,vista la presenza già della spigolatrice assisa sullo scoglio dello Scialandro,  e contesta l’esborso della cifra per un monumento anziché per altre problematiche più urgenti e quanti invece , a partire dall’amministrazione, la ritengono un’occasione per rendere il simbolo della cittadina un punto di attrazione vicino al centro e più fruibile, in questa epoca di selfie, e sottolineano che l’esborso del Comune per tale operazione di richiamo è contenuto.  Intanto, però, la Spigolatrice sta diventando realtà e da bozzetto si sta trasformando nella statua che da giugno prossimo potrà essere ammirata dal vivo. Ora è ancora in gesso e nuda, ma presto verranno scolpiti anche i suoi vestiti e sarà in cera e poi in  bronzo, per essere infine posta su un piccolo basamento. Il pregio è che a realizzarla sarà uno scultore cilentano , apprezzato fuori dai confini locali. Stifano, che lavora per la maggior parte a Carrara e che per il comprensorio ha già realizzato un San Bartolomeo in marmo a Pellare e il nocchiero di Enea che svetta a Palinuro , sta dando forma e anima a questa spigolatrice, che trae ispirazione dalla poesia di Mercantini e che è colta nel momento in cui si accorge dello sbarco e si volge verso i 300 e quel capitano con gli occhi azzurri e i capelli d’oro.

Daria Scarpitta

Sala, Team Controlli. Approvata proposta della minoranza. Chiesto nuovo incontro alla presenza di Regione, Provincia e Agenzia delle Entrate.

Risultato immagini per team, controlli sala

Il gruppo di minoranza di Sala Consilina non demorde sul Team Controlli.  Nel corso dell’ultimo consiglio comunale, tenutosi il 20 febbraio, ha avanzato la proposta di deliberazione che prevede di chiedere un incontro urgentissimo, con la partecipazione di Sindaco, vertici dell’Agenzia delle Entrate, Presidenti della Regione Campania e della Provincia e relativi consiglieri di riferimento, al fine di sollecitare ed ottenere nel più breve tempo il ripristino dell’attività dell’Ufficio Team Controlli di Sala Consilina. Nella proposta si prevede di chiedere anche la razionalizzazione del funzionamento dell’ufficio, anche con l’impiego, in applicazione da altra sede, dell’unità mancante presso la sede salese; l’apertura di uno sportello almeno ogni quindici giorni; di impegnarsi, in altra seduta da tenersi in tempi brevi,  per la difesa del Tribunale di Sala Consilina e di disporre affinché la deliberazione venga immediatamente trasmessa agli enti sovracomunali e a tutti i Comuni del Comprensorio per l’adozione di un atto consiliare analogo anche in seduta monotematica. La proposta è stata approvata anche con il voto della maggioranza, dopo che il sindaco Cavallone ha presentato due emendamenti: uno che sostanzialmente punta a premettere che l’incontro con i rappresentati regionali e dell’Agenzia delle Entrate  già ha avuto luogo con le risultanze ben note, e l’altro che chiede che anche un membro della minoranza prenda parte alle prossime riunioni sul tema. “Non ci siamo opposti a queste modifiche- ha detto il capogruppo Domenico Cartolano - è nostra intenzione collaborare affinché si arrivi ad una conclusione positiva della vicenda, nell’interesse di Sala Consilina e dell’intero comprensorio. Tutto  questo deve essere posto in atto affinché la chiusura del Team Controlli non rappresenti l’anticamera della chiusura definitiva dell’agenzia territoriale”. Il gruppo Salesi, nella stessa seduta del consiglio consiliare in cui era prevista l’approvazione del regolamento relativo alle misure di contrasto dell'evasione dei tributi locali, ha chiesto e ottenuto il rinvio dell’argomento per consentire un adeguata pubblicità delle norme presso le categorie interessate. “Abbiamo chiesto il rinvio – ha spiegato Cartolano- invitando l’amministrazione a porre in essere tutte le misure atte ad informare adeguatamente la cittadinanza sulle conseguenze derivanti da tale regolamento e a ricercare insieme con i commercianti salesi adeguate forme di sostegno che consentano di poter saldare eventuali debiti relativi ai tributi locali”.

Daria Scarpitta

Commercio in Campania, la Regione approva il Testo Unico. Istituiti i Distretti commerciali e disciplinate anche le sagre.

Risultato immagini per regione campania

E’ stato approvato ieri dal Consiglio regionale della Campania il “Testo Unico sul  Commercio”. Un’assoluta novità per la nostra regione che ha provato così a sistemare e attualizzare  la disciplina delle attività commerciali del nostro territorio in una fase tra l’altro non facile per il settore, sottoposto a notevoli cambiamenti e ad una crisi endemica. 158 gli articoli di cui è composto, venti le leggi abrogate con esso, tra cui quelle sulla Disciplina dei mercati all’ingrosso e quella in materia di distribuzione, diverse le nuove disposizioni, come quelle che riguardano la somministrazione di alimenti e bevande e lo svolgimento di feste e sagre, che verranno inserite in un calendario regionale per evitare sovrapposizioni e permettere la valorizzazione delle tipicità locali. Sono inoltre istituiti il fondo regionale per la riqualificazione delle attività commerciali, che andrà a valorizzare i rivenditori dei centri storici e dei centri commerciali naturali, e il Protocollo esercizio Campano di Qualità riservato agli esercizi che vendono prodotti di certificata origine regionale.  Il Testo punta anche alla semplificazione amministrativa, al contrasto all’abusivismo, a tutelare la libertà della concorrenza, a favorire l’innovazione tecnologica, la cultura della legalità e la sostenibilità ambientale. In quest’ottica si inserisce l’articolo 3 che vieta l’utilizzo di plastica monouso non biodegradabile, un divieto che diventerà operativo ad un anno dall’entrata in vigore della legge. Nel Testo Unico definita anche la possibilità di istituire i Distretti commerciali. I Comuni, anche su iniziativa delle associazioni imprenditoriali legate al commercio potranno proporre alla regione di individuare alcuni ambiti territoriali sul modello dei Distretti turistici e che anzi, con questi potrebbero anche collaborare.  tre anni di lavoro , il passaggio nelle varie Commissioni, hanno portato poi all’approvazione all’unanimità del Testo. Soddisfatto il presidente De Luca che lo aveva promosso ma anche i 5Stelle che rivendicano di aver portato la propria visione all’interno del provvedimento normativo, in particolare su divieto di utilizzo della plastica, valorizzazione dei centri commerciali naturali e promozione del commercio esteso agli agricoltori.

Daria Scarpitta

Sapri, arriva la task force anti-evasione.Andrà a caccia di furbetti e mancati contribuenti. Sapridemocratica: "Solo propaganda per giustificare la bolletta che sta per arrivare ai cittadini".

Risultato immagini per comune sapri

A Sapri arriva la task force contro l’evasione dei tributi. L’atto di indirizzo è stato approvato dalla Giunta comunale lo scorso 4 febbraio e prevede una riorganizzazione degli uffici comunali al fine di stanare furbetti e mancati contribuenti, andando a spulciare nelle posizioni dei cittadini anche attraverso l’incrocio di banche dati. Non è una sorpresa. Il sindaco Antonio Gentile aveva annunciato, quando era montata la polemica sull’aumento della Tari, che avrebbe messo in campo varie azioni, tra cui anche la lotta all’ evasione, per cercare di ridurre in futuro le aliquote accresciute. Ed ecco fatto. Nella proposta di deliberazione approvata  si legge che  “per i tributi comunali e, in particolare, la TARI, risulta necessario provvedere ad urgente attività di verifica ed accertamento al fine di scongiurare una possibile e significativa percentuale di evasione ed elusione”  e per questo si dà incarico al Responsabile del servizio Ragioneria, ogniqualvolta dovesse prendere in esame una singola posizione a fini tributari, di procedere ad una ricognizione sulla regolarità del pagamento di tutti i tributi di quel soggetto; al responsabile dell’Ufficio Anagrafe di comunicare all’ufficio tributi, con cadenza settimanale, tutte le variazioni del settore ( quindi cambi di residenza o domicilio, elenco dei deceduti), al responsabile del procedimento settore attività produttive di trasmettere mensilmente all’ufficio tributi i dati relativi alle autorizzazioni amministrative e sanitarie rilasciate e  al responsabile del settore urbanistica di trasmettere trimestralmente all’ufficio tributi i dati relativi ai permessi a costruire rilasciati. Prevista inoltre la costituzione di una task force composta da tre unità di personale più un coordinatore con competenze informatiche , che dovranno  incrociare le informazioni e lavorare a supporto dell’Ufficio Tributi. Insomma, a Sapri è scattata l’operazione “tolleranza zero” sul fronte dell’evasione. Ma per il gruppo di minoranza si tratta esclusivamente di “propaganda”. Il nostro Comune- dicono da Sapridemocratica- ha uno dei tassi minori di evasione rispetto alla media nazionale. Noi siamo in termini di riscossione spontanea a circa l’85% del ruolo. I nostri uffici fanno un ottimo lavoro. Questo atto di indirizzo  è un tentativo di coprire gli errori fatti e di attribuire la responsabilità ai cittadini e anche agli uffici. Anche andando ad individuare le elusioni totali, il margine è talmente minimo che si può arrivare al massimo all’individuazione di un’evasione che può girare tra i 15 mila e 20 mila euro, per ottenere la quale si incrementano i costi per le attività di accertamento. E’ solo un modo – conclude il gruppo consiliare  - per giustificare la bolletta che sta per arrivare ai cittadini con un incremento del 25% a cui dovremmo andare ad aggiungere di qui a breve anche l’addizionale Irpef”.

Daria Scarpitta

Altri articoli...

  1. Vallo, la Strada dell'Amore si farà. Oggi il primo allestimento fino al 16 febbraio.
  2. Cervati, dalla Regione 5 milioni e 700 mila euro per costruire la strada. De Luca ha firmato il decreto per il finanziamento. Il Sindaco: " Promessa mantenuta " .
  3. Autovelox, opposizioni a Villammare. Ad Agropoli il sindaco torna a chiarire: " è legittimo " .
  4. Vallo, via le t-shirt da Corso Murat. I commercianti non mollano: "La burocrazia non deve avere la meglio. Facciamo vincere l'Amore".
  5. Sala, Palazingaro chiuso dopo un sopralluogo di Carabinieri e Asl. La minoranza chiede documenti e chiarezza.
  6. SGaP, proposte per lo sviluppo. Prima uscita pubblica del comitato civico "Terra nostra"
  7. Vallo, la Strada dell'Amore dura meno di 12 ore. Le T-shirt apposte dai commercianti lungo Corso Murat smontate dai vigili urbani.
  8. Diano, raggiunto l'accordo istituzionale per la costruzione della rotatoria tra la Bussentina e l'A2.
  9. Rotatoria tra la Bussentina e la Statale delle Calabrie. Buonabitacolo promuove il protocollo d'intesa con Padula e Montesano.
  10. Emergenza cinghiali. A Teggiano confronto con gli esperti stimolato dall'Agl "Lamberti Sorrentino". Caputo del Criuv: "Tra un anno i risultati della sinergia con la Prefettura"
  11. Sala, team controlli. Conferenza dei sindaci a Padula. Il Presidente Ritorto incontra il Direttore regionale. Allo studio il ricorso saltuario ad un funzionario di Salerno.
  12. Torre Orsaia, da oggi Liliana Segre è cittadina onoraria. La Senatrice ai giovani : " il futuro è nelle vostre mani " .

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.