Contenuto Principale

Pisciotta. Trattative con Italo per il potenziamento dell'alta velocità.

Risultati immagini per alta velocità

NEL CILENTO C’è CHI SI E’ ATTIVATO PER FAR POTENZIARE L ALTA VELOCITA DIFFERNZIANDO LE

 DESTINAZIONI.

 L’ASSOCIAZIONE TRASPARENZA E LEGALITA DI PISCIOTTA INFATTI HA AVVIATO UNA SERIE DI TRATTIVE

 CON I VERTICI AZIENDALI DI ITALO PER FAVORIRE LA REALIZZAZIONE DI UN PROGETTO CHE PREVEDE

PER IL 2019 L’ATTIVAZIONE DI NUOVE CORSE DEL FRECCIAROSSA CON CORSE CHE UNISCANO

IL NORD CON IL CILENTO E LA LUCANIA

 

ANTONIETTA NICODEMO NE HA PARLATO CON IL COORDINATORE DELL ASSOCIAZIONE

MASSIMO CARLEO

Maratea, un milione di euro per un percorso ciclabile e pedonale a picco sulla costa.

Risultati immagini per maratea percorso ciclabile

Percorrere la meravigliosa costa di Maratea a piedi o in bicicletta a strapiombo sul mare. Un sogno che sta per diventare realtà. Nei giorni scorsi è stato firmato a Policoro tra Regione Basilicata e sindaci dei comuni lucani costieri, tra cui Maratea, un accordo di programma volto a promuovere le destinazioni turistiche grazie all’impiego di fondi europei. Sette i milioni di euro in ballo, di cui uno interamente dedicato a Maratea che punta con esso a realizzare il percorso delle Torri Costiere ciclabile e pedonale e il recupero delle fontane antiche lungo il tragitto. Con i soldi a disposizione si ultimerà il primo tratto, quello che parte da Cersuta e dal sentiero “Apprezzami l’Asino” e arriva fino ad Ogliastro. Ambiziosa la sua realizzazione. Si inizierà sfruttando e rimettendo in sesto il tratto della SS18, abbandonato e non più utilizzato dall’Anas e per il resto si creerà un percorso a sbalzo panoramico tra la natura e il mare sottostante, un po’ sul modello di quello suggestivo realizzato sul lago di Garda. Un’occasione per richiamare turisti anche in periodi dell’anno non legati alla stagione del mare, magari appassionati di jogging o di bike, o persone semplicemente desiderose di passeggiare in pace tra bellezze incontaminate e viste mozzafiato. Per il momento si è ancora al progetto preliminare, ma i tempi per concludere il percorso sono stretti. Tutto dovrà avvenire entro il 2020, pena la perdita del finanziamento, come spesso accade con i fondi europei. Questo inserito nell’accordo di rpogramma è solo la prima parte di un rpogetto più ampio che punta ad allungare il percorso fino a seguire il tragitto che collega tutte e sei le torri costiere presenti lungo la costa di Maratea. Un’opportunità importante per tutto il Golfo di Policastro che il sindaco Domenico Cipolla ha salutato con entusiasmo: “Significa realizzare un’opera incredibile – ha detto- questo percorso a picco sul mare diventerà di per sé un’opera attrattiva”.

Daria Scarpitta

CulturArt, scontro a Sapri. OltrePisacane: "Meritiamo rispetto. Il Comune non si è accollato le spese della rassegna".

Risultati immagini per culturart sapri maldonato

Non si fa attendere la risposta dell’Associazione Oltre Pisacane all’amministrazione di Sapri dopo le polemiche scaturite per il trasloco della rassegna CulturArt a San Giovanni a Piro. Il Presidente Franco Maldonato sceglie di scrivere una lettera aperta al sindaco Antonio Gentile in risposta agli addebiti mossi nei confronti dell’Associazione accusata di aver agito per motivazioni economiche. E lo fa unicamente- spiega- perché il comunicato è passato dal cicaleccio di una pagina facebook al sito ufficiale del Comune, non so se con la Tua consapevolezza e la Tua autorizzazione.”  Maldonato spiega ciò che è accaduto mostrando le responsabilità degli assessori comunali : “Consapevoli – si legge- di non essere riusciti a definire per la stagione estiva 2017 una rassegna degna di tale nome e di aver colpevolmente interrotto la tradizionale disponibilità della Città di Sapri ad ospitare il premio Rugarli, alla fine di giugno e, (dunque ad estate già iniziata), un Consigliere della Tua compagine contattava” l’Associazione per vedere di organizzare una rassegna. Di qui la proposta di una serie di nomi presentata da oltre Pisacane, e  “ritenuta dagli assessori – scrive ancora Maldonato- ineccepibile per la caratura intellettuale degli autori.” Tutte le premesse c’erano, dunque, per chiudere l’accordo ma, secondo la ricostruzione presente nella lettera, l’amministrazione, non potendo fare fronte alle spese con fondi propri, comunicava che avrebbe inserito la proposta in un’apposita misura regionale , candidandola a finanziamento. Un passaggio che avrebbe comportato una procedura di selezione complessa, per poi eventualmente ottenere lo stanziamento, il tutto ben dopo che la manifestazione si sarebbe conclusa. Di qui la decisione dell’Associazione , di cercare altre sinergie come già accaduto lo scorso anno quando il Premio Rugarli traslocò a Morigerati. “Come vedi, caro Antonio, - continua Maldonato- quello che i tuoi assessori chiamano la ‘defezione “ di Oltrepisacane è stata tempestivamente partecipata e la sua ragione riposa nell’indisponibilità del Comune di accollarsi i soldi della rassegna.”  Il presidente dell’associazione conclude rivendicando il lavoro svolto a Sapri. “ Non ci aspettiamo gratitudine né riconoscimenti ma un minimo di rispetto - quello sì!- per quello che, umilmente, tra mille difficoltà, abbiamo fatto e continueremo a fare per la diffusione della cultura, che non vuol dire “coltivare il proprio sapere” - come i tuoi assessori pretendono di insegnare, semmai trasmetterlo, il sapere. Ovviamente dopo averlo acquisito!”

Daria Scarpitta

 

 

 

Emergenza rifiuti. Stop al mercato di venerdì 20 Luglio a Sapri.

Info Cilento - Notizie di Cronaca, Attualità, Turismo ...

L’emergenza rifiuti si fa sempre più sentire anche nel Golfo di Policastro  in questi mesi in cui aumentano le presenze sul territorio, mentre  il conferimento agli impianti viaggia a singhiozzo. Il sindaco di Sapri Antonio Gentile nella giornata di ieri ha emanato un’ordinanza  con cui impone la sospensione del mercato settimanale per il giorno di venerdì 20 luglio vista proprio la grave situazione emergenziale legata allo smaltimento dei rifiuti. Nel provvedimento si chiarisce che il mancato smaltimento presso i centri autorizzati comporta l’impossibilità di diversa gestione dei rifiuti raccolti nell’ambito cittadino e che la stessa  Società ecoambiente di Salerno ha  confermato l’emergenza in atto in tutto il salernitano. Per motivi igienico-sanitari, dunque e per evitare di aggravare ancora di più la situazione il primo cittadino ha deciso di sospendere il prossimo appuntamento con il mercato settimanale, visto che  in questa occasione si producono numerosi rifiuti differenziati e umido per cui risulta impossibile il ritiro e lo smaltimento. D’altra parte proprio nei giorni scorsi con la fiera di San Francesco Sapri aveva dovuto fare i conti con la raccolta di un surplus di rifiuti  e ora ripetere l’esperienza, a così breve distanza, e in una fase di difficoltà nella gestione dell’immondizia , sarebbe improponibile. Stop dunque al mercato, primo segno tangibile nel Golfo di Policastro di questa emergenza, assieme alla permanenza  più del solito dei sacchi dell’immondizia dinanzi alle abitazioni già presente  in alcuni Comuni dell’area.

Daria Scarpitta

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.