Contenuto Principale

Commercio in Campania, la Regione approva il Testo Unico. Istituiti i Distretti commerciali e disciplinate anche le sagre.

Risultato immagini per regione campania

E’ stato approvato ieri dal Consiglio regionale della Campania il “Testo Unico sul  Commercio”. Un’assoluta novità per la nostra regione che ha provato così a sistemare e attualizzare  la disciplina delle attività commerciali del nostro territorio in una fase tra l’altro non facile per il settore, sottoposto a notevoli cambiamenti e ad una crisi endemica. 158 gli articoli di cui è composto, venti le leggi abrogate con esso, tra cui quelle sulla Disciplina dei mercati all’ingrosso e quella in materia di distribuzione, diverse le nuove disposizioni, come quelle che riguardano la somministrazione di alimenti e bevande e lo svolgimento di feste e sagre, che verranno inserite in un calendario regionale per evitare sovrapposizioni e permettere la valorizzazione delle tipicità locali. Sono inoltre istituiti il fondo regionale per la riqualificazione delle attività commerciali, che andrà a valorizzare i rivenditori dei centri storici e dei centri commerciali naturali, e il Protocollo esercizio Campano di Qualità riservato agli esercizi che vendono prodotti di certificata origine regionale.  Il Testo punta anche alla semplificazione amministrativa, al contrasto all’abusivismo, a tutelare la libertà della concorrenza, a favorire l’innovazione tecnologica, la cultura della legalità e la sostenibilità ambientale. In quest’ottica si inserisce l’articolo 3 che vieta l’utilizzo di plastica monouso non biodegradabile, un divieto che diventerà operativo ad un anno dall’entrata in vigore della legge. Nel Testo Unico definita anche la possibilità di istituire i Distretti commerciali. I Comuni, anche su iniziativa delle associazioni imprenditoriali legate al commercio potranno proporre alla regione di individuare alcuni ambiti territoriali sul modello dei Distretti turistici e che anzi, con questi potrebbero anche collaborare.  tre anni di lavoro , il passaggio nelle varie Commissioni, hanno portato poi all’approvazione all’unanimità del Testo. Soddisfatto il presidente De Luca che lo aveva promosso ma anche i 5Stelle che rivendicano di aver portato la propria visione all’interno del provvedimento normativo, in particolare su divieto di utilizzo della plastica, valorizzazione dei centri commerciali naturali e promozione del commercio esteso agli agricoltori.

Daria Scarpitta

Sapri, arriva la task force anti-evasione.Andrà a caccia di furbetti e mancati contribuenti. Sapridemocratica: "Solo propaganda per giustificare la bolletta che sta per arrivare ai cittadini".

Risultato immagini per comune sapri

A Sapri arriva la task force contro l’evasione dei tributi. L’atto di indirizzo è stato approvato dalla Giunta comunale lo scorso 4 febbraio e prevede una riorganizzazione degli uffici comunali al fine di stanare furbetti e mancati contribuenti, andando a spulciare nelle posizioni dei cittadini anche attraverso l’incrocio di banche dati. Non è una sorpresa. Il sindaco Antonio Gentile aveva annunciato, quando era montata la polemica sull’aumento della Tari, che avrebbe messo in campo varie azioni, tra cui anche la lotta all’ evasione, per cercare di ridurre in futuro le aliquote accresciute. Ed ecco fatto. Nella proposta di deliberazione approvata  si legge che  “per i tributi comunali e, in particolare, la TARI, risulta necessario provvedere ad urgente attività di verifica ed accertamento al fine di scongiurare una possibile e significativa percentuale di evasione ed elusione”  e per questo si dà incarico al Responsabile del servizio Ragioneria, ogniqualvolta dovesse prendere in esame una singola posizione a fini tributari, di procedere ad una ricognizione sulla regolarità del pagamento di tutti i tributi di quel soggetto; al responsabile dell’Ufficio Anagrafe di comunicare all’ufficio tributi, con cadenza settimanale, tutte le variazioni del settore ( quindi cambi di residenza o domicilio, elenco dei deceduti), al responsabile del procedimento settore attività produttive di trasmettere mensilmente all’ufficio tributi i dati relativi alle autorizzazioni amministrative e sanitarie rilasciate e  al responsabile del settore urbanistica di trasmettere trimestralmente all’ufficio tributi i dati relativi ai permessi a costruire rilasciati. Prevista inoltre la costituzione di una task force composta da tre unità di personale più un coordinatore con competenze informatiche , che dovranno  incrociare le informazioni e lavorare a supporto dell’Ufficio Tributi. Insomma, a Sapri è scattata l’operazione “tolleranza zero” sul fronte dell’evasione. Ma per il gruppo di minoranza si tratta esclusivamente di “propaganda”. Il nostro Comune- dicono da Sapridemocratica- ha uno dei tassi minori di evasione rispetto alla media nazionale. Noi siamo in termini di riscossione spontanea a circa l’85% del ruolo. I nostri uffici fanno un ottimo lavoro. Questo atto di indirizzo  è un tentativo di coprire gli errori fatti e di attribuire la responsabilità ai cittadini e anche agli uffici. Anche andando ad individuare le elusioni totali, il margine è talmente minimo che si può arrivare al massimo all’individuazione di un’evasione che può girare tra i 15 mila e 20 mila euro, per ottenere la quale si incrementano i costi per le attività di accertamento. E’ solo un modo – conclude il gruppo consiliare  - per giustificare la bolletta che sta per arrivare ai cittadini con un incremento del 25% a cui dovremmo andare ad aggiungere di qui a breve anche l’addizionale Irpef”.

Daria Scarpitta

Vallo, la Strada dell'Amore si farà. Oggi il primo allestimento fino al 16 febbraio.

Risultato immagini per strada dell'amore vallo

Tornano le magliette a Vallo della Lucania. La strada dell’amore si farà. Entro quest’oggi l’allestimento. C’è scritto tutto nero su bianco nell’autorizzazione temporanea firmata dal comandante della Polizia municipale con la soddisfazione dei commercianti che hanno vinto questa lotta. Perfezionato tutto l’iter e messo d’accordo tutti, a darne l’annuncio, postando la foto del provvedimento autorizzativo , è stato lo stesso ideatore dell’iniziativa, il commerciante Giovanni Matrella. In pratica si è deciso che il progetto  si ripeterà in occasione delle Feste di San Valentino, 8 marzo,  Pasqua, Festa della Mamma e Campionato europeo di Calcio per non più di 10 giorni per ricorrenza, definendo bene anche l’intervallo di date entro cui le magliette sventoleranno sulle teste dei vallesi. Stabiliti anche i parametri di altezza e di ancoraggio delle stesse per garantire la sicurezza. Vietate inoltre le pubblicità apposte sulle magliette da parte delle attività commerciali e artigianali. Una decisione questa che porterà ad eliminare quei capi che avevano anche degli spot stampati. Nessun problema però per i commercianti che hanno partecipato in massa   all’iniziativa raccogliendo con una colletta altri 1200 euro per accrescere il numwero di magliette. Verrà rivestito così tutta la strada principale che da Piazza S. Caterina arriva fino a Piazza 4 Leoni, attraversando Via Murat e Via Roma. “Lo avevamo promesso- ha detto Matrella- per la prima volta  Vallo è stata compatta. Ora invitiamo tutti a venire a vedere la nostra Strada dell’Amore”.

Daria Scarpitta

Cervati, dalla Regione 5 milioni e 700 mila euro per costruire la strada. De Luca ha firmato il decreto per il finanziamento. Il Sindaco: " Promessa mantenuta " .

 

 Risultato immagini per cervati de luca esposito

 

 

Il 18 gennaio 2019  il presidente della  Campania Vincenzo De Luca si impegnò a Sanza a sostenere economicamente il progetto per il rilancio del Monte Cervati, grande attrattore naturalistico della Campania. Un progetto che prevede, prima di tutto, la realizzazione di una strada per raggiungere agevolmente la vetta, la più alta della Campania. A un anno di distanza da quella promessa arrivano i fondi per aprire il cantiere. Venerdì mattina il Sindaco  Vittorio Esposito e il suo vice Toni Lettieri hanno ricevuto direttamente dal Governatore il decreto che assegna al Comune salernitano 5 milioni e 700 mila euro per costruire 15 km circa di strada e mettere in sicurezza l’intero percorso che conduce alle baite, proprio in cima al Cervati. Prossimamente sarà pubblicata la gara d’appalto . Per costruire la strada in montagna verrà utilizzato materiale ecocompatibile.  Un decreto storico, se si considera che danni viene sollecitata un’opera del genere per rendere maggiormente fruibile il  Cervati. Un vero e proprio monumento ambientale,  unico in tutta la regione. “  Sono orgoglioso – afferma il Sindaco – per me è un sogno che si realizza e questo è stato possibile grazie a De Luca che ha mantenuto la promessa. E non tutti i politici sono soliti a mantenere gli impegni che assumo con i territori” .

 

Antonietta Nicodemo 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. I cookie utilizzati per il funzionamento essenziale di questo sito sono già stati impostati.

  Accetto i cookies da questo sito.